Foto di letti imbottiti per rilassarsi con gli occhi

E’ sempre difficile abbandonare il proprio letto la mattina, soprattuto il lunedì quando una lunga settimana si affaccia all’orizzonte; per non parlare della pioggia poco invitante che stamattina bagna la Brianza. Pensando a come poter iniziare alla grande questa settimana mi è venuta un’idea: i letti imbottiti.
Morbidezza e comodità. Sono queste le parole che vengono in mente pensando a questi letti. Il rivestimento imbottito infonde la voglia di lasciarsi dolcemente sprofondare e abbandonarsi tra le braccia di Morfeo, pensiero che può solo alleviare il lunedì mattina.

letti-imbottiti-jerry

Il letto nell’immagine è Jerry, degno rappresentante di questa categoria.
Il design semplice ed essenziale lascia spazio ai dettagli finemente realizzati. E’ un letto matrimoniale disponibile in diversi modelli e nella versione con box contenitore può essere dotato di una reta a doppia alzata che aiuta nel rifacimento del letto. Il vero dettaglio distintivo è l’importante testiera imbottita che scende lateralmente fino a toccare terra; non da meno il basso giroletto che nasconde i piedini d’appoggio. Interamente imbottito in tessuto, pelle o ecopelle, ha cuciture a vista che scandiscono in modo rigoroso i bordi, sottolineando le linee squadrate e regolari.
Jerry ha un aspetto morbido ed accogliente, uno stile contemporaneo e originale, perfetto per arredare la camera da letto di una giovane coppia.

Solo con un’immagine e il pensiero dell’estrema comodità di questi letti io mi sento già meglio. Ma per non farci mancare nulla vi propongo una gallery di immagini di letti imbottiti. Non riuscirò a mostrarvi tutti i modelli a disposizione ma spero almeno di alleviarvi la giornata e di farvi venir voglia di distendervi e rilassarvi.

Letti rotondi: sogno di molti, realtà ancora di pochi

Letti rotondi: sogno di molti, realtà ancora di pochi.
Chi di voi non ha mai sognato di avere un letto rotondo? L’idea di essere anticonvenzionali, di rompere le regole, di soprassare gli schemi e di stupire è spesso un pensiero di molti, soprattutto in camera da letto. Ma si sa, “tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare” e spesso ci autoconvinciamo che non riusciremo a dormire sonni tranquilli e a riposarci su una struttura rotonda. Sfatiamo questo mito: una letto rotondo, se acquistato nelle giuste dimensioni, in base alla nostra altezza, è comodo e funzionale tanto quando un letto rettangolare. Inoltre si può utilizzare un classico set di biancheria rettangolare, preferibilmente senza angoli elasticizzati per poter rimboccare facilmente le lenzuola al di sotto del materasso.
La presenza scenica di un letto simile in camera da letto non è da sottovalutare. E’ elegante, moderno e di tendenza, ha linee morbide e avvolgenti, non ha spigoli. Un aspetto negativo, se così vogliamo definirlo, c’è: necessita di ampi spazi. Per poter posizionare questo letto in centro stanza è necessario una camera con metratura adeguata, per potersi muovere agevolmente nell’ambiente.

letto-rotondo-tucson

Tucson è un letto rotondo sommier altamente personalizzabile. Non solo può diventare il protagonista dell’ambiente ma, essendo disponibile in una vasta gamma di rivestimenti e colori, si può integrare perfettamente con le nuance già presenti nella stanza. Per un ulteriore tocco di stravaganza si può scegliere Tucson nella versione senza testiera, al contrario, per chi la volesse, la scelta ricade su un’originale coppia di cuscini reclinabili.
Se la forma rotonda ancora non vi convince del tutto, Tucson può essere dotato di penisole ai quattro angoli che creano una forma irregolare o quadrata. Le penisole possono poi essere utilizzate come appoggio per piccoli oggetti che si vogliono avere sempre a portata di mano durante la notte.

Il design stravagante di un letto rotondo si unisce al comfort, per una camera moderna e di tendenza. Inutile aggiungere che la forma rotonda è sinonimo di perfezione.

Scegli una di queste foto di letti e ti dirò chi sei…

Mancano un paio di settimane a San Valentino e quali possono essere le mete favorite per festeggiare l’occasione? Ristoranti, dimore di charme in campagna, week end in SPA…i nostri letti matrimoniali! Il tema dell’articolo sarà: dimmi dove “dormi” e ti dirò chi sei.

Country Chic
Toni pastello e atmosfere luminose come un romantico pomeriggio in campagna. Protagonista è il letto Arturo con morbidi cuscini di testiera incastonati in una struttura che abbina ferro e legno in un perfetto connubio dal sapore tradizionale.
Forse dallo stile prettamente femminile, per coppie in cui lui lascia decidere lei…perché i gentleman esistono ancora.

Arturo: letto country chic di Cantori

Arturo: letto country chic di Cantori

Ferro battuto stile Impero
Letti e ferro battuto: una lunga storia d’amore. Giò sembra ricalcare le forme arricciate classiche dello stile impero: Napoleone ci avrebbe portato la sua Giuseppina.
Il ferro è un materiale maschile, ma gli elementi decorati lasciano spazio ai gusti dell’altra metà del cielo. Dietro ad ogni Napoleone c’è sempre una Giuseppina!

Letto Giò in ferro battuto con inserti in cuoio.

Letto Giò in ferro battuto con inserti in cuoio.

Letto sospeso
Dylan è quasi una scultura contemporanea. Se fossimo in una puntata di “Sex and the City” ce lo immagineremmo nella casa di un architetto e di una gallerista di arte contemporanea.

Letto imbottito sospeso Dylan di Cattelan.

Letto imbottito sospeso Dylan di Cattelan.

Letto artistico
Ci vuole un pizzico di arte in tutto quello che facciamo, dentro e fuori dal letto. Colpo di Fulmine è un inno al colore e alla personalizzazione. Per tipi artistici che non si accontentano delle solite cose: c’è la versione in velluto, c’è il patchwork, il floreale, ci sono perfino Marilyn Monroe, Grace Kelly, Humphrey Bogart e James Dean…chi l’ha detto che bisogna essere in due a letto?

Letto Colpo di Fulmine del brand brianzolo Modà

Letto Colpo di Fulmine del brand brianzolo Modà

Il super attrezzato
Per tipi che non si fanno mai mancare nulla, vogliono tutto a portata di mano e in ordine: Beat Sirio fa per voi. Un consiglio: ogni tanto lasciatevi andare alla spontaneità e al disordine. Improvvisare fa bene, sì, anche a letto!

Letto con boiserie attrezzata Beat Sirio.

Letto con boiserie attrezzata Beat Sirio.

A tutta morbidezza
Sharpei è il perfetto rappresentante di questa categoria: un letto che è una coccola continua e che solo a guardarlo ispira mattine intere da passare sotto le lenzuola, protetti dal suo caldo abbraccio.

Letto Sharpei completamente imbottito e dalle forme morbide.

Letto Sharpei completamente imbottito e dalle forme morbide.

Letto rotondo
Alla vista di questo letto rotondo l’Ivano e Jessica del celebre film di Verdone direbbero “Lo famo strano?“. Una scelta che molti definirebbero audace, Globe mette in primo piano l’estetica, per camere da letto – e relativi occupanti – dai gusti decisi.

Letto rotondo Globe in tessuto o ecopelle.

Letto rotondo Globe in tessuto o ecopelle.


Vi siete ritrovati in qualcuno di questi letti? No? Allora vi lascio con un’intera gallery di foto di letti per tutti i gusti. In tutti i sensi…

Letti in ferro Cantori: variazioni sul tema

I letti in ferro Cantori nascono da un’azienda che ha saputo unire i valori della tradizione artigianale italiana a metodi produttivi contemporanei. La forza di Cantori sta nell’adattamento degli stilemi del mobile classico italiano alle tendenze contemporanee.

Gli amanti del design moderno potrebbero pensare ai letti in ferro battuto come ad austeri cimeli del passato o ad arredi per una maison de charme meta ideale di weekend romantici.
Non è così: le creazioni di Cantori riescono infatti a proporre rivisitazioni contemporanee del tema “ferro battuto”, rendendo questi letti veri e propri oggetti di design che non hanno nulla a che vedere con camere da letto fredde e austere, ma che anzi ci trasportano dal fascino provenzale a favolose ambientazioni alla Sherazade, passando per l’attico parigino del XXI secolo.

Le variazioni sul tema si sprecano: la fantasia degli artigiani Cantori non conosce limiti, tanto quanto le loro virtuose capacità manuali.

Se non ci credete…siamo qui per farvi ricredere: vediamo 5 letti in ferro battuto di Cantori e vediamo soprattutto come ciascuno di essi sia in grado di rappresentare uno stile differente.

1. Letto in ferro moderno
Cari fondamentalisti del moderno-a-tutti-i-costi, non potrete che apprezzare l’attualissima trasformazione della testiera in ferro di Mondrian in una concatenazione di anelli dal sapore contemporaneo.

letto ferro moderno

Letto con testiera in ferro ad anelli congiunti Mondrian di Cantori

2. Letto in ferro battuto country
Pomoli d’ottone e…struttura in ferro pieno. Oliver fa parte della collezione Natural Essence composta da letti in ferro e metallo e culle d’altri tempi.

Letto in ferro con pomoli d'ottone Oliver di Cantori

Letto in ferro con pomoli d’ottone Oliver di Cantori

3. Letto in ferro battuto da mille e una notte
Non per nulla si chiama Pascià: testiera alta 1 metro e 80 cm in ferro battuto a caldo.
Le saldature sono interamente levigate a mano e la superficie è rifinita in una preziosa lavorazione in foglia d’argento. Un gioiellino per una camera da letto degna di Sherazade.

Letto in ferro battuto Pascià  rifinito in foglia argento.

Letto in ferro battuto Pascià rifinito in foglia argento.

4. Letto in ferro shabby chic
Non poteva certo mancare un letto ispirato allo stile che ha segnato i trend del 2013: il romantico shabby chic con le sue atmosfere dai colori naturali e brillanti che ci fanno pensare con nostalgia alle calde e luminose sponde del Mediterraneo. Portavoce dello stile per Cantori è Luigi Filippo. In ferro pieno trafilato, è caratterizzato dalla semplicità delle forme e dei decori della testiera.

Letto in ferro lavorato a mano Luigi Filippo

Letto in ferro lavorato a mano Luigi Filippo

5. Letto a baldacchino in ferro
Come non ricordare il classico dei classici? Un letto a baldacchino in ferro come Raphael è il must have per tutte le inguaribili romantiche.
Letto a baldacchino in ferro battuto Raphael

Arredare casa: la personalizzazione fa la differenza

L’arredamento perfetto per la casa non esiste; ognuno ha gusti personali, stili da cui prendere ispirazione, colori preferiti, necessità e differenti spazi a disposizione.
L’errore da non commettere è quello di considerare un oggetto d’arredo “non adatto” alla nostra casa a prescindere, senza cercare di immaginarlo in una versione differente, o senza ripensare all’ambientazione che possiamo creare intorno ad esso.
E’ capitato a tutti almeno una volta di far visita ad un amico o ad un parente e pensare quanto fosse bello un suo arredo o complemento. Quante volte abbiamo pensato che quell’oggetto non potesse star bene in casa nostra? Vi svelo un segreto: non è vero, esiste la personalizzazione!
Ci sono casi in cui un arredo è contro il nostro stile abitativo e proprio non si amalgama con la nostra casa ma spesso basta un semplice tocco o una piccola modifica, anche solo di colore o materiale, per ottenere un ottimo risultato.

Ancora non ci credete? Guardate le immagini qui sotto: il tavolo è lo stesso ma l’effetto è totalmente diverso.
Per chi preferisce i toni chiari, il tavolo Octa è perfetto nella versione con piano in laccato, cristallo o ceramica bianca e struttura in acciaio verniciato bianco. Se completato con una lampada rosa, una teiera a pois e un divano color rosa pastello, il tavolo riesce a creare un’atmosfera romantica e femminile. Al contrario, la scelta del nero per il top e per la struttura richiama uno stile più deciso che riesce a caratterizzare in modo significativo il soggiorno, mettendo ancor più in evidenza il particolare basamento centrale intrecciato.

Ci credete che i due divani qui sotto sono lo stesso modello?
Il divano Sinua è disponibile in molteplici varianti e il rivestimento in grigio scuro si abbina perfettamente sia con il giallo senape che con il grigio tortora e il blu. La prima nuance dona un tocco di colore al salotto: usare un colore d’accento per far risaltare un dettaglio permette di caratterizzare l’ambiente. Inoltre, con questo approccio, ognuno può giocare con i colori come meglio crede. Per un risultato più classico e un’atmosfera più rilassante è perfetta la seconda versione. I toni freddi utilizzati per il rivestimento del divano e dei cuscini possono essere richiamati dai colori di tappeti e tavolini per creare uniformità e coerenza con tutti gli elementi della stanza.

Per convincervi totalmente del potere della personalizzazione nell’arredo eccovi un altro esempio, questa volta in camera da letto:
Il letto Basket nella versione con giroletto e testiera in grigio chiaro è perfetto per potersi sbizzarrire con i colori di lenzuola e federe.
Per chi invece preferisce toni più scuri e decisi è ideale la seconda versione in marrone. La scelta di un colore scuro può essere accompagnata dalla presenza di lampade che creano punti luce e giochi di riflessi. Posizionare un tappeto dai colori vivaci sotto o vicino al letto può essere un’ulteriore idea per evitare di creare un ambiente monotono.

A questo punto probabilmente vi sarà venuto in mente quell’oggetto che tanto vi piace ma avete sempre considerato non adatto alla vostra casa…fate uno sforzo e immaginatelo in un’altra versione…

Fra tradizione e innovazione: letti in ferro battuto per tutti i gusti

I letti matrimoniali in ferro battuto sono senza ombra di dubbio un classico dell’arredo per la camera da letto. Dire “classico dell’arredo” non significa dire che i letti in ferro battuto sono pensati esclusivamente per arredare ambientazioni classiche o tradizionali.
Ci sono due “scuole di pensiero”: da una parte il vero e proprio letto classico, dall’altra le rivisitazioni in chiave moderna.

Il letto in ferro battuto classico
Resistente, elegante, destinato a non passare mai di moda: chi sceglie un letto in ferro sa di acquistare un arredo intramontabile, frutto di lavorazioni artigianali che affondano le radici in un’arte antichissima. La forgiatura e la modellazione avvengono ancora con l’intervento manuale dell’uomo, un valore aggiunto unico nel suo genere.
Ci sono ancora letti come Luigi Filippo: in ferro pieno trafilato, con saldature levigate manualmente e preziosi dettagli rastremati e forgiati. La rifinitura avviene attraverso otto passaggi realizzati a mano.

La malleabilità del ferro battuto permette di creare forme innovative in grado di trasformare il letto ed adattarlo ad ambientazioni e stili che si intendono proporre. Dal più tradizionale letto in ferro battuto che possiamo immaginare inserito in una casa di campagna, fino al modello di ispirazione barocco-moderna che può portare alla creazione di un letto matrimoniale come Acanto giocato sul contrasto tra la morbida testiera in lavorazione capitonné incastonata in una cornice in ferro battuto in preziosa foglia argento.

La più classica versione del letto in ferro battuto è quella rappresentata da Orlando: testiera a motivo floreale con sinuosi intrecci di foglie stilizzate che possono, a seconda del modelli, custodire al loro centro il tipico cammeo ovale impreziosito da fiori dipinti.

Il letto in ferro battuto moderno
La rivisitazione moderna del letto matrimoniale in ferro battuto propone modelli davvero differenti tra loro, con testiere di volta in volta complesse o estremamente essenziali, al limite dell’austero.
Gaia ad esempio riprende il design floreale di un letto classico ma lo semplifica attraverso la stilizzazione di foglie che sembrano rubate ad un quadro naive.

E se si parla di forme prese in prestito dall’arte moderna non può sfuggirci il letto in ferro battuto Klimt: testiera a rampicanti dorati in perfetto stile art nouveau. L’artista avrebbe apprezzato!

E per chi vuole uno stile davvero moderno ed essenziale Mondrian propone una complessa struttura in ferro battuto composta da anelli di varia grandezza uniti e sovrapposti.

Come ho già detto la fantasia dell’artigiano e la versatilità del materiale portano alla creazione di letti estremamente differenti tra loro, in grado di soddisfare gusti ed esigenze di ogni tipo. Per darvi un’idea vi lascio con una galleria di foto di letti in ferro battuto classici e moderni.

God is in the detail: letti matrimoniali al microscopio

Non finiamo mai di stupirvi e non ci stanchiamo mai di ampliare l’offerta di prodotti: uno dei nostri punti forza non è proprio l’assortimento?
Avanza l’autunno e viene sempre più voglia di passare più tempo a letto. Comunque vogliate passare questo tempo, fatelo con stile ed eleganza e informatevi sulle ultime tendenze in fatto di…arredamento per la camera da letto! Naturalmente, cosa pensavate?

Le nuove collezioni presentate all’ultimo Salone del Mobile sono finalmente approdate sui lidi di ArredaClick e sapete la bella novità? Propongono letti matrimoniali morbidi e accoglienti, pensati per rendere ancora più odiosa la sveglia mattutina.La morbidezza non è un’opinione: è li da vedere.
Ma la qualità si vede anche dai piccoli dettagli e dalla cura posta nella loro creazione. Questi letti matrimoniali sono caratterizzati da preziose lavorazioni che denotano tutta la passione posti nella creazione del prodotto.
A volte ciò che vale per gli abiti vale anche per i mobili, soprattutto se parliamo di letti matrimoniali in tessuto! Proprio come in un lavoro di alta sartoria, anche il rivestimento di un letto haute couture si contraddistingue per ricercatezza e qualità dei materiali.
Ed è per questo motivo che non mostrerò i letti per intero, ma farò vedere solo alcuni dettagli che ritengo definiscano il carattere di questi morbidissimi letti matrimoniali.

Se vi dicessi volant cosa vi viene in mente? A me un tessuto classico svolazzante, molto femminile. Invece ecco che compare un letto come Arya: design rigoroso reso quasi maschile dal tessuto gessato e volant che corrono lungo tutto il perimetro delle sue forme imbottite, ma essenziali. Per l’uomo che non deve chiedere mai!La camera da letto moderna ma romantica punta invece a forme morbide, semplici, impreziosite da dettagli prettamente classici come il giroletto a gonna di Bokè.
Dettaglio sartoriale: la cucitura volutamente visibile può essere messa ulteriormente in evidenza dal filo di colore a contrasto.Se per voi il comfort non è mai troppo, avrete sicuramente in mente dei letti matrimoniali pieni di cuscini. Allora Aston è quello che fa per voi: non due, ma ben tre cuscini di testiera. E se la sartorialità è il fil rouge della collezione, date un’occhiata qui:I fiocchetti li avevate già visti, sono ormai un classico, ma le martingale? Appannaggio esclusivo di giacche e cappotti ispirati all’ippica, sono state applicate qui su testiera e giroletto. Un tocco sbarazzino dall’eleganza country.

Un altro classico dei letti matrimoniali è il rivestimento trapuntato. La trapuntatura è quella particolare cucitura a quadri o rombi. Si ottiene cucendo insieme due strati di tessuto in cui è inserita l’imbottitura: in questo modo il materiale dell’imbottito rimane “intrappolato”. Questa tecnica tradizionale consentiva di mantenere le trapunte sempre in forma poiché il materiale utilizzato per l’imbottitura rimaneva ben distribuito su tutta la superficie. Insomma, nessuno sotto la coperta rimaneva al freddo!
Marlon riprende tutta l’aura vintage del trapuntato ma la propone in una chiave moderna e in un colore di tendenza.Se dovessimo definire quali sono le caratteristiche di questi nuovi letti matrimoniali potremmo riassumerle in: comfort, morbidezza e nostalgia. Nostalgia per le forme tradizionali del letto e per una camera da letto accogliente, in cui il tessuto e le forme morbide la fanno da padrone. La casa torna ad essere un nido confortevole in cui rifugiarsi a fine giornata ed in cui passare del tempo con chi amiamo. Bè, per questo non c’è niente di meglio che un bel letto matrimoniale, o no?

Se state morendo dalla voglia di vederli nella loro morbida interezza…non posso fare a meno che lasciarvi con una galleria di foto di letti!

Quando la cameretta diventa stanza dei ragazzi…il letto a una piazza e mezza chiama!

Chi ha figli adolescenti in casa saprà che presto o tardi la richiesta di rinnovare la cameretta, se non già arrivata, arriverà. Giunge il momento in cui la “cameretta dei bimbi” si trasforma in stanza dei ragazzi e seri provvedimenti vanno presi. Quanti hanno già cominciato a coprire le pareti color pastello con poster di ogni dimensione e fattura?
Via tutti i peluche e spazio a stereo super potenti, pc, libri e foto con gli amici.
Se molti dei mobili possono passare l’esame dell’adolescenziale occhio critico, uno di quelli che sicuramente passerà al vaglio è il letto. Soprattutto se il lettino singolo è uno di quegli esemplari in colori imbarazzanti o decorazioni ad api e fiori. La soluzione migliore per ovviare al problema “apine e fiorellini” è optare per un letto ad una piazza e mezza, meglio ancora se super attrezzato come Purple che integra il letto ad una boiserie a parete con comodino e illuminazione.Misure di un Letto a una Piazza e Mezza

Quali sono le misure di un letto a una piazza e mezza? In generale il letto a una piazza e mezza è pensato per materassi di 120 centimetri di larghezza. Spesso è confuso con il letto alla francese, creato per materassi di 140 cm di larghezza.
A seconda del modello e del produttore le dimensioni complessive di questi letti possono variare dai 130 fino ai 160 centimetri.
Ci sono infatti letti ad una piazza e mezza come il morbidissimo Sharpei che è offerto in larghezza cm 156!Ma ci sono anche quelli come Point che misura solo 136 centimetri. La larghezza complessiva del letto dipende dal modello, infatti mentre Sharpei abbonda in morbidezza, Point ha un giroletto ridotto al minimo, quasi aderente al perimetro del materasso. I Modelli

Proprio come per i letti matrimoniali, anche il letto a una piazza e mezza è offerto in svariati modelli. Oramai quasi tutti i letti matrimoniali sono prodotti in versione una piazza e mezza, proprio perché gli adolescenti sono sempre più attenti all’estetica e al design.
Tra i letti mostrati finora, Point (quello giallo) è certamente il migliore se dovete arredare una stanza dei ragazzi di piccole dimensioni. Va bene cedere alla richiesta di un letto ad una piazza e mezza, ma questo non deve diventare il protagonista assoluto della stanza! Un’altra soluzione per risolvere i problemi di spazio è scegliere un letto a una piazza e mezza con contenitore come Cambridge.I colori

Inutile dire che la gamma di colori e materiali è davvero vastissima: per ogni modello esistono davvero infinite possibilità di personalizzazione. Proprio perché i teen agers sono sempre più interessati alla personalizzazione, la gamma di materiali e rivestimenti copre tutti i gusti e le esigenze: dalla ragazza con la passione per il rosa fino ai più esigenti appassionati di design c’è solo l’imbarazzo della scelta. I rivestimenti di letti imbottiti includono tessuti dall’ampia rosa di colori, anche se per la stanza dei ragazzi più grandi si può “osare” con un letto a una piazza e mezza in pelle o ecopelle, disponibile in colori trendy.Vi lascio con una galleria di foto in cui il letto a una piazza e mezza dà il meglio di sé.

10 testiere per 10 letti matrimoniali…posson bastare?

Inutile dire che per questo tipo di arredo c’è solo l’imbarazzo della scelta: sto parlando dei letti matrimoniali. La camera da letto è una delle stanze più private della casa in cui possiamo sentirci totalmente liberi di esprimere la nostra personalità attraverso mobili e complementi originali, osando con colori, forme e materiali.
Armadio, comodini e comò solitamente vanno abbinati per colore e modello, ma con il letto possiamo sbizzarrirci. Se volessimo tracciare una piccola storia dei letti matrimoniali partiremmo dai più tradizionali letti in ferro battuto e in legno, che con il tempo sono stati affiancati da letti imbottiti. Se pensiamo alla reggia di Versailles ci immaginiamo letti con enormi testiere riccamente lavorate e con imbottitura capitonné.
Infatti quello che davvero distingue e traccia gli stili dei letti matrimoniali è proprio la testiera. Mentre giroletto e piedini sono elementi strutturali che vanno quasi a scomparire una volta vestito il letto, la testiera è sempre ben visibile e può darci un indizio di quelli che sono i gusti del suo proprietario. Imbottiti, in legno, laccati o in ferro battuto: per ognuno di questi modelli si apre un ampio ventaglio di personalizzazioni per quanto riguarda forme, materiali e colori della testiera. È davvero impossibile riunire qui tutti i modelli realizzabili, quindi ho scelto 10 letti matrimoniali con 10 testiere differenti.

1. Testiera con cuscini. Il letto matrimoniale Oscar Plus è un’ottima soluzione per chi vuole un supporto morbido e confortevole. Ideale per chi ama…leggere a letto.
2. Testiera imbottita. Bruxelles: per chi quando pensa ai letti matrimoniali non può fare a meno di immaginarsi una nuvola accogliente tutta-curve. Questo letto ha una testiera dallo spessore davvero importante completamente imbottita, come il giroletto.3. Testiera con fiocchetti. William è un classico. I letti matrimoniali con cuscini di testiera decorati con fiocchetti arredano da anni le camere da letto di moltissimi italiani. Letti come questo sono ideali per stanze da letto dallo stile sempre giovane e moderno.4. Testiera capitonné. Il capitonné è una lavorazione che coinvolge imbottitura e tessuto di rivestimento. La caratteristica principale e universalmente riconosciuta è la presenza di cuscinetti a forma di rombo o quadrato, ai cui vertici possono essere inseriti bottoni o altri elementi decorativi. Violet sceglie uno stile essenziale rivisitando lo stile attraverso una testiera capitonné-minimalista. Nessun bottone in vista e look stropicciato contemporaneo.5. Testiera intrecciata. Lidò è uno di quei letti in cui l’eleganza si veste di semplicità, puntando su linee pulite e lavorazioni preziose. La testiera in pelle o ecopelle è composta da lunghe fasce intrecciate.6. Testiera Decorata. Mauritius di Milano Bedding è un letto matrimoniale che si contraddistingue per il delicato motivo floreale della testiera. Per camere da letto dall’atmosfera ricercata e romantica.7. Testiera Boiserie. Questo tipo di testiera permette di creare letti matrimoniali multifunzionali. La boiserie del letto Floyd è una vera e propria parete retro-letto attrezzabile a piacere con comodini, illuminazione integrata e ripiani. Per camere da letto moderne e tipi high tech.8. Testiera in legno. Il legno non tradisce mai. Materiale versatile e caldo, si può declinare in numerosi stili. Dall’eleganza del legno scuro come il rovere moro o il teak, fino all’informalità dell’olmo chiaro o del frassino. Kumi è un letto in noce modellato su forme semplici in grado di arredare con gusto ambienti moderni ed informali.9. Testiera Rotonda. Importante testiera dalla silhouette rotonda per Bjorn. I numerosi colori disponibili consentono di trasformare lo stile di questo letto secondo i vostri gusti. I materiali spaziano dal tessuto all’ecopelle fino alla pelle effetto coccodrillo per una stanza da letto jungle style!10. Testiera Gioiello. Il letto matrimoniale Dubai, lo dice il nome, porta con sé un’eleganza ricercata a tratti kitsch. Non è solo la testiera ad attirare l’attenzione, ma anche le tende a frange che completano la struttura a baldacchino. La testiera alta, anzi altissima, forma una vera e propria parete su cui sono incastonati cristalli Swarovsky.Credetemi questi 10 letti matrimoniali sono solo un esempio di ciò che è possibile scegliere per la propria camera da letto! Letti matrimoniali in legno, imbottiti, laccati, in ferro battuto o metallo: la scelta è vastissima, ma quello che conta davvero è scegliere con la testa…la testiera che più fa al caso vostro.
Tenete presente le dimensioni della camera da letto e lo spazio che avete a disposizione, perché innamorarsi di un letto a baldacchino è facile, ma è anche un modello che richiede una stanza di notevoli dimensioni. Avete poco spazio? optate per testiere sottili, magari attrezzate, o per letti matrimoniali con box contenitore.
Ci sono letti con testiera contenitore, letti senza testiera, letti con tavolino e letti matrimoniali rotondi…lo ammetto, 10 non posson bastare.

Letti in ferro battuto classici e moderni, vedere per credere!

C’era una volta il ferro battuto e…c’è ancora!
Il ferro battuto non è scomparso dal mondo dell’arredamento e non è impiegato solo nella realizzazione di mobili di ispirazione classica, ma si è anche rinnovato. Ad oggi, rientra tra i materiali più in voga nello stile shabby chic e country chic ed è in grado di soddisfare gusti anche molto differenti tra loro.
È in particolare in camera da letto che il ferro battuto dà il meglio di sé, e i letti in ferro battuto sono tra i più richiesti!
Raphael conserva intatto tutto il fascino dei letti a baldacchino pur innovando il design e avendo linee moderne.

Giò, invece, dalla linea complessiva più snella ed essenziale è impreziosito dalle gambe lavorate.

Cambiando genere si mantiene il gusto per linee semplici e sottili che richiamano uno stile più classico alleggerito però dei tipici fronzoli, ecco a voi Dylan:

Se, invece, lo stile romantico e decorato fa per voi dovreste dare un’occhiata ad Ácanto!

Con uno stile diverso e più moderno, anche Pegaso si fa notare per la particolarità dei decori che ne adornano la testiera.

Se invece vi piace andare per il sottile, l’alternativa a Dylan c’è e si chiama Eliseo, anch’esso con forme che richiamano uno stile più classico, ingentilite dalle sottili curvature del suo intreccio.

Non basterebbe un trattato per presentarvi tutte le possibilità che i letti in ferro battuto possono offrirvi, ma qui sotto trovate qualche altro spunto!