Progetto: arredare e abbinare ingresso e soggiorno

Che fare quando l’ingresso di casa è in soggiorno? Oggi esploriamo il progetto di Francesca. La richiesta dei clienti: abbinare il mobile ingresso con gli arredi del soggiorno rinnovando entrambi gli spazi.
“Ingresso e soggiorno insieme” è ormai la formula più diffusa negli appartamenti di nuova concezione. Fino agli anni ’90 l’ingresso era una vera e propria stanza della casa.
Oggi questa è una caratteristica quasi impossibile da trovare, ma se si è fortunati si possono ancora trovare soluzioni come quella che vedremo in questo articolo, in cui l’ingresso conduce in soggiorno, ma è strutturato in modo tale da costituire praticamente una stanza a sé.

Con enorme soddisfazione (e una punta di orgoglio) devo dire che i nostri clienti sono davvero efficienti ed anche in questo caso ci hanno inviato delle piantine dettagliate.
Come vedete la zona giorno è stata disegnata per ospitare un tavolo da pranzo, un divano con penisola e una parete attrezzata porta tv. Per questo spazio la necessità del cliente era quella di rinnovare la zona relax sostituendo un vecchio carrellino per la tv ed un divano dallo stile retrò con arredi moderni, pratici e comodi.
Planimetria ingresso e soggiorno con tavolo, mobile tv, divano e tavolini Planimetria soggiorno con tavolo e mobile tv.

Per l’angolo relax e conversazione i clienti volevano un divano comodo su cui poter accogliere gli amici, ma anche stendersi la sera a leggere o guardare la tv.
Visto lo spazio a disposizione Francesca suggerisce di sostituire il divano con chaise longue che si vede a progetto con un divano con sedute estraibili: la soluzione più indicata per ottimizzare gli spazi dato che permette di estrarre la seduta solo all’occorrenza, mentre quando non è utilizzato occupa lo spazio di un normale divano lineare a due o tre posti.Divano con seduta scorrevole Attitude Il divano è stato poi completato da un pouf della stessa collezione. Per i due sono stati scelti materiali molto diversi: ecopelle tortora per il divano e tessuto beige per il pouf. Dovendo utilizzare il pouf come seduta extra per gli ospiti, Francesca ha suggerito di scegliere un rivestimento più pratico, facilmente sfoderabile e lavabile in lavatrice. Ecco l’abbinamento selezionato:Ecopelle tortora per il divano e tessuto beige per il poufQuesta moodboard di colori neutri è stata replicata sulla parete attrezzata per la quale sono stati scelti il laccato opaco corda, il laccato opaco bianco perla e l’olmo perla.Abbinamento tra ecopelle del divano e materiali della parete attrezzata Logic 591 Il mobile porta tv è stato composto partendo da un’immagine che ha colpito i clienti ed è stato poi riprogettato da Francesca in modo da adattarsi alla parete a disposizione. Parete attrezzata con pensili contenitore, mensole e basi per tv Logic 591Logic infatti è un sistema componibile per il soggiorno, con basi, mensole e pensili contenitore disponibili in numerose dimensioni. La composizione scelta è formata da due basi da cm 122,7 h.36 p.58 ciascuna, 2 pensili, 5 mensole e schienali a parete disposti dietro alle mensole per un’altezza totale di cm 212,4. Ecco come è stata rivisitata:Parete attrezzata componibile Logic 591 da cm  245,4Tra divano e parete attrezzata sono stati disposti dei tavolini pensati per svolgere due funzioni: appoggiare libri e occhiali da vista nei momenti di relax, accogliere bevande, tazzine e bicchieri nei momenti di convivialità con gli amici.Coppia di tavolini da salotto in legno di frassino tinto noce GongMa passiamo all’ingresso.
La prima domanda posta ai clienti è stata: come volete impiegare lo spazio dell’ingresso? E’ subito emersa l’esigenza di uno spazio pulito, essenziale, con semplici superfici di appoggio e vani contenitivi per chiavi, oggetti decorativi, libri, documenti.
Come creare un fil rouge tra ingresso e mobili soggiorno? Abbiamo visto come la parete attrezzata sia stata composta con basi, mensole e contenitori a parete.
Per l’ingresso Francesca consiglia due soluzioni: riproporre alcuni degli elementi impiegati in soggiorno oppure optare per una madia o una credenza con le stesse finiture selezionate per la composizione Logic. Viste alcune foto di ambientazioni disponibili su ArredaClick, i clienti hanno preferito la seconda proposta scegliendo la credenza di design Mosaik in laccato opaco bianco perla, grigio e corda. Credenza laccata a tre colori MosaikSe il progetto seguito da Francesca vi è piaciuto e siete alla ricerca di idee per arredare al meglio un soggiorno piccolo vi consiglio di dare un’occhiata al progetto di Matteo per un soggiorno stretto e lungo con angolo cucina.

Vi ricordo che i nostri interior designer e architetti rispondono sia telefonicamente allo 0362.682.682 che via mail all’indirizzo servizioclienti@arredaclick.com

“Lo voglio uguale”: idee d’arredamento

Capita a tutti di vedere un determinato oggetto e di rimanerne talmente affascinati da esclamare senza pensarci troppo “Lo voglio!”. Questo può capitare anche sfogliando una rivista d’arredamento che ritrae degli interni casa che ci colpiscono per lo stile, per l’atmosfera riprodotta o per i singoli arredi presentati. Sfidiamo chiunque a non aver almeno una volta sognato una casa o una stanza uguale a quella trovata sfogliando le pagine di un catalogo, navigando su internet o guardando la televisione.
L’amore a prima vista esiste anche nell’arredamento e se non è possibile ricreare l’ambientazione da sogno nei minimi dettagli si può ricorrere ad un escamotage di tutto rispetto: cercare arredi e complementi molto simili e abbinarli in modo tale da riprodurre abbastanza fedelmente l’ambiente.

Quello che oggi ha colpito la nostra fantasia e desiderio è questa cucina / sala da pranzo:

ambientazione-casa

La sfida è partita quando ci siamo imposti di poter ricreare la stessa atmosfera utilizzando esclusivamente prodotti in vendita sul nostro portale e-commerce ArredaClick.
L’impresa non si è rivelata nemmeno troppo difficile perchè con oltre 5800 prodotti a catalogo totalmente personalizzabili era quasi impossibile non riuscire a trovare quello che faceva al caso nostro.
Ecco le nostre proposte:

Tavolo da pranzo: Natura
Tavolo rettangolare in legno rovere chiaro dalle linee semplici ed essenziali con venature tipiche lasciate a vista. Le dimensioni sono inoltre identiche a quella della foto di partenza, ideali per ospitare comodamente due sedie affiancate sul lato lungo e una su quello corto.

tavolo-legno-natura

Sedia 1: Sve
Sedia in cui lo stile classico e quello moderno sembrano trovare il giusto punto d’accordo. Lo schienale a raggi ricorda le classiche sedie Windsor, il materiale laccato lucido e i colori in cui è disponibile sono invece decisamente moderni. Sve si avvicina di molto alla sedia presente nella foto originale, solo un occhio attento nota che le uniche differenze stanno nella parte alta dello schienale leggermente irregolare e nella presenza di un “listarello” in meno ad unire le gambe.

sedia-sve

Sedia 2: Toulouse
Tipica sedia da cucina dalle linee senza tempo che rivisita la più classica sedia da osteria. Toulouse assomiglia molto alla sedia mostrata nella foto originale ed ha un tocco leggermente più moderno e una superficie più liscia e regolare.

sedia-toulouseSgabello: Vitos
Rosa contro bianco, blu, rosso, giallo, verde, grigio, nero. Sono i colori a non permettere una totale riproduzione dello sgabello iniziale ma le tonalità pastello sono di grande aiuto. Lo sgabello di design Vitos ha inoltre un valore aggiunto: la seduta è regolabile in altezza.

sgabello-vitosLampada: Slope
È stato il complemento sul quale abbiamo titubato di più ma ora siamo davvero convinti della scelta. Un filo quasi invisibile mantiene in sospensione il paralume a cono che nasconde la lampadina. Se nella foto originale l’unico materiale era il metallo colorato, in Slope vi è l’accostamento di legno e metallo, quest’ultimo laccato in diversi colori pastello. La forma è leggermente diversa ma se quello che conta è il risultato finale l’aspetto complessivo è decisamente molto simile.

lampada-sospensione-slopeCon un pizzico di fantasia riusciamo ad immaginare i prodotti da noi trovati all’interno della cucina / sala da pranzo della foto iniziale e siamo davvero soddisfatti del risultato.
Abbiamo ricreato un’atmosfera da copertina di giornale cercando e abbinando mobili e complementi giusti.
Siamo riusciti a convincere anche voi che tutto ciò è facilmente possibile?
Non vi rimane che scegliere l’immagine della casa dei vostri sogni e visitare ArredaClick.com

Idee per arredare casa: lampada da tavolo in vetro

La nostra rubrica idee per arredare casa si arricchisce di un nuovo oggetto del desiderio: lampada da tavolo in vetro Swan di Cattelan.
Questo modello trionfa da tempo nel nostro catalogo lampade ma da poco ha subito un restyling e allora quale occasione migliore per rinfrescarci e rinfrescarvi la memoria?!

lampada-da-tavolo-vetro-swanSwan è stata progettata dal designer Andrea Lucatello che realizza articoli di design e pezzi d’arredamento originali e dalla forte personalità, capaci di colpire l’attenzione e farsi notare. È proprio questo quello che succede guardando questa lampada.
La particolare forma e le morbide e sinuose linee che la caratterizzano sembrano modellarsi fino a ricordare un cigno stilizzato. Il corpo dell’animale è la struttura d’appoggio della lampada mentre il lungo becco è riprodotto dal paralume che protegge la lampadina a led.
Alla trasparenza della struttura si contrappone il filo d’alimentazione in una tonalità molto accesa di rosso. Un semplice filo diventa il dettaglio caratterizzante, capace di unire estetica e funzionalità.
Una lampada non deve “solo” illuminare ma deve essere capace di arredare l’ambiente lasciando un segno inconfondibile.

Swan è disponibile nella versione da tavolo e da terra ed è ideale per una scrivania, per l’ingresso di casa, per il lato divano del salotto, per il comodino o ancora per un angolo della camera da letto.
La raffinata eleganza di Swan aiuta a donare un tocco minimalista, moderno e di design alla casa, diventando un oggetto dal fascino insostituibile.

Idee per arredare casa: specchio per ingresso ad angolo

Specchio per ingresso ad angolo! Ecco cosa mancava nella lista degli oggetti del desiderio.
Dopo aver visto Rimpiattino non ho più avuto dubbi: diventerà la specchiera angolare per il mio ingresso di casa e la specchiera portabiti per la camera da letto.
Potrà perfettamente arredare due ambienti così diversi perché la sua semplicità strutturale è molto versatile e declinabile addirittura in tre modelli. Sarà perfetto perché occupa poco spazio e lo fa con eleganza e praticità risultando un soluzione piacevole alla vista e pratica all’utilizzo.

1 – Rimpiattino angolare con anta
Specchio ingresso angolare Rimpiattino
In questa versione Rimpiattino ha un lato fissato ad una parete e sfrutta gli angoli della casa che altrimenti rimarrebbero inutilizzati, offrendo anche una piccola vaschetta portaoggetti. A seconda dell’ambiente in cui viene inserito può diventare l’angolo spogliatoio o il vano portabiti. In camera da letto è sia specchiera sia il luogo in cui appendere i vestiti che si ha intenzione di riutilizzare o che si vuole avere a portata di mano; all’ingresso è il vano appendiabiti per giacche e cappotti, anche degli ospiti.

2 e 3 – Rimpiattino angolare fisso e frontale fisso
Specchio ingresso appendiabiti decorato Rimpiattino
Rimpiattino scelto nel modello fisso è dotato di un ripiano superiore con ganci e supporti per appendini girevoli ed è ideale ovunque se ne ha la necessità. All’ingresso permette di darsi un’ultima occhiata prima di uscire e di appendere giacche e sciarpe appena rientrati. Può svolgere la stessa funzione in un ampio corridoio o nella zona salotto di un monolocale o di un loft.

Rimpiattino entra di diritto negli oggetti del desiderio per arredare casa anche per il suo aspetto estetico. È disponibile con frontale a specchio interamente liscio oppure con decori che riproducono oggetti fashion come un cappello, una borsetta, un ombrello e occhiali da sole.
È un complemento d’arredo decorativo e funzionale al quale proprio non si può rinunciare.

Idee per arredare casa: comodini dal design minimal

Scegliere l’oggetto del desiderio di questa puntata della rubrica “Idee per arredare casa” è stato semplice: comodini dal design minimal.
È stato amore a prima vista, un colpo di fulmine che ci ha conquistato mentre stavamo sfogliando il nuovo catalogo di Bonaldo.

comodini-design-minimalAbbiamo notato questa foto e ci siamo subito messi al lavoro per raccogliere più informazioni possibili ed ecco cosa abbiamo scoperto:

Nome: To Be
Modello: comodino ad 1 cassetto, disponibile anche nella versione comò a 3 cassetti e settimanale a 7 cassetti
Materiale: struttura in laccato opaco, basamento in metallo verniciato opaco
Colore Struttura: rosso, bianco, grigio antracite, tortora
Colore Basamento: bianco, grigio antracite, rosso, giallo zafferano, verde menta, tortora
Stile: design minimalista
Sistema d’apertura: lunga maniglia sul frontale
Destinazione d’uso: camera da letto moderna
Abbinamento ideale: letto Amlet

Non ancora soddisfatti lo abbiamo anche paparazzato:

Ed infine per non dimenticarci nulla lo abbiamo anche schedato. Se anche voi volete avere maggiori informazioni guardate la scheda prodotto che abbiamo preparato: comodini di design To Be.

Idee per arredare casa: baule di design

La nostra rubrica “Idee per arredare casa” oggi si arricchisce di un oggetto del desiderio dal gusto antico ma dall’uso ancora attuale.
Non dilunghiamoci in altre parole e presentiamolo subito: è il baule di design Mimetic.

baule-design-mimetic

Forma e caratteristiche fanno venire alla mente i bauli dei pirati pieni di monete d’oro e oggetti preziosi. Ma, a meno che voi vogliate utilizzarlo per custodirci i vostri tesori e gioielli, torniamo con i piedi per terra.
Mimetic è un baule dalle mille potenzialità ed utilizzi, è perfetto in camera da letto, in salotto, in bagno ed anche in taverna e soffitta.
La sua caratteristica principale è quella di essere un “contenitore multiuso” e quindi può essere utilizzato per riporre gli oggetti più diversi.
In camera da letto può essere il comodino in cui conservare libri, lettere e fotografie; ai piedi del letto può essere utilizzato a mo’ di cassapanca per lenzuola, coperte e cuscini. In salotto vicino al divano può contenere ancora coperte e cuscini, oppure libri e riviste, posizionando sulla superficie superiore piccoli suppellettili e una lampada da tavolo.
In bagno può diventare la cesta della biancheria sporca o il luogo in cui riporre in modo ordinato gli asciugamani puliti.
E se ancora non siete contenti potete posizionarlo in taverna o in soffitta e utilizzarlo come contenitore per gli oggetti che più desiderate.

Chi è alla ricerca di un oggetto dall’aspetto unico e dal sapore un po’ d’altri tempi capace di donare originalità e stravaganza all’ambiente è approdato nel posto giusto.
Ogni particolare di questo baule è studiato nei minimi dettagli perchè non deve solo contenere ma deve anche catturare l’occhio di chi lo guarda.
La solida struttura in multistrato di pioppo è rivestita con tessuto mimetico tinto nelle sfumature del vedere e del sabbia. I profili sono in metallo verniciato nero anticato argento, completati da piccole borchie e da serratura. L’interno è foderato in tessuto nero con logo Modà, nome dell’azienda brianzola che lo produce.

Mimetic non solo è un oggetto dei desideri per chi ha gusti ricercati e sa apprezzare e valorizzare un arredo simile, ma è anche un oggetto di design, presentato al Salone del Mobile 2012.

Idee per arredare casa: lampada da tavolo decorativa

Il protagonista di questa puntata della rubrica “Idee per arredare casa” è un oggetto dalla doppia funzionalità: illumina e contiene. Due caratteristiche così diverse tra loro coesistono in un unico arredo, in questo caso nella lampada Diorama.
Il paralume ha una forma originale e irregolare, leggermente inclinato verso un lato ha dei delicati solchi che scalfiscono la superficie. Piatta nella parte più bassa per essere appoggiata in sicurezza sul tavolo, termina con un piccolo gancio in metallo nella parte più alta che si prolunga all’interno facendo da sostegno alla lampadina.

lampada-tavolo-decorativa-diorama

La lampada decorativa Diorama è disponibile nel modello da tavolo e a sospensione ma solo nel primo caso può contenere al suo interno dei piccoli oggetti.
Se vi piace il modello in foto potete riceverlo così come mostrato, completato da sabbia e pezzetti di vetro colorati. Se volete che lampada Diorama diventi il vero e proprio oggetto dei vostri desideri potete scegliere voi con che oggetti completarlo.
Alcuni suggerimenti possono essere piccoli cactus, sassolini e conchiglie, origami, piccoli vasetti ma la fantasia non ha limiti e potete davvero sbizzarrirvi.

Diorama è stata progettata dal designer Alessandro Lenarda che ha realizzato degli schizzi esemplificativi di come questa lampada può essere utilizzata. Intitolati “Cin Cin”, “Fiorita”, “Ricordi” e “Nave”, questi schizzi esprimono alcuni usi simbolici, molto creativi ed originali.

lampada-tavolo-decorativa-diorama-1

Schizzi “Cin Cin” e “Fiorita” realizzati da Alessandro Lenarda

lampada-tavolo-decorativa-diorama-2

Schizzi “Ricordi” e “Nave” realizzati da Alessandro Lenarda

Gli oggetti del desiderio per arredare casa sono davvero infiniti. Con la lampada Diorama è possibile personalizzare un arredo affinchè diventi anche unico ed inimitabile.

Idee per arredare casa: divano Marshmallow Sofa

Con l’oggetto dei desideri scelto oggi, la nostra rubrica “Idee per arredare casa” si arricchisce di un oggetto di design dal fascino intramontabile.
Lo vogliamo annunciare subito, oggi per voi abbiamo scelto il divano Marshmallow Sofa.

divano-marshmallow-sofa

Marshmallow Sofa, disegnato da George Nelson nel 1956.

18 dischi colorati, imbottiti e rivestiti in tessuto o in pelle fungono da morbidi cuscini di seduta e schienale. Tutti collegati e sorretti da una struttura in telaio d’acciaio laccato nero.
Ad un primo sguardo il divano sembra fragile e scomodo ma in realtà è molto resistente e comfortevole. La posizione distanziata dei cuscini sorregge il corpo durante la seduta permettendo di assumere una corretta postura.
I rotondi cuscini possono essere realizzati in tinta unita o bicolore, fino ad un massimo di 9 tonalità. Gli abbinamenti proposti in queste immagini sono solo degli esempi delle innumerevoli possibilità.

(Alcune immagini sono state prese da Pinterest)

Marshamallow Sofa è stato disegnato da George Nelson nel 1956 e da allora continua ad essere un’icona del design, un classico dell’arredamento, degno rappresentante dello stile Bauhaus.
Segni inconfodibili di questa appartenenza sono la forma semplice e geometrica, la funzionalità intrinseca dell’oggetto e la cura dei dettagli e dai materiali utilizzati. Tutte caratteristiche che denotano prodotti in stile Bauhaus e l’inizio di una nuova era del design. Con Marshmallow il concetto di divano viene trasformato in qualcosa di tridimensionale. Il suo straordinario ed originale aspetto diventa un punto di riferimento per il design moderno.

È un divano divertente, spiritoso e sorprendente, perfetto per il salotto ricercato di una casa o per un ambiente contract. La hall di un albergo, la sala d’aspetto di uno stimato dottore, l’angolo camerini di un negozio o ancora la sala vip di un aereoporto, ovunque Marshmallow diventerà l’oggetto prima da guardare e poi da provare!

Idee per arredare casa: portaoggetti di design in legno

Anche la nostra rubrica “Idee per arredare casa” ha risentito di queste vacanze estive, per circa due settimane “si è presa le ferie” ma torna oggi con un oggetto del desiderio davvero originale. Un oggetto che vi farà dare i numeri…e le lettere. Non per niente si chiama Letters&Numbers.

portaoggetti-design-legno-letters-numbers

Contenitori e spazi dove riporre gli oggetti sono graditi e tanto bramati in ogni casa. Si tenta sempre di mantenere tutti gli ambienti in ordine, di trovare ad ogni cosa il proprio posto ma spesso non si riesce o si finisce per acquistare grossi contenitori che stonano con l’arredamento già presente.
Non vogliamo certo che le nostre case si trasformino in un caos di oggetti sparsi o in ripostigli per contenitori scelti per disperazione e necessità.
Letters&Numbers è una soluzione discreta, elegante ed estremamente originale a tutti questi problemi.
È un contenitore portaoggetti dotato di anta battente, suddiviso all’interno in vani di diverse dimensioni che lo rendono pratico e multifunzionale. Se ci fermassero qui nella descrizione non renderemmo giustizia al prodotto. Dobbiamo per forza aggiungere che la vera particolarità è la forma che rappresenta numeri da 1 a 9 e lettere dalla A alla Z.
Affiancando più portaoggetti si possono così creare parole o addirittura frasi e date di nascita; le 37 forme differenti possono essere infatti assemblate e posizionate a piacere.

Letters&Numbers è la scelta perfetta per arredare la cameretta dei bambini per riporre i loro giocattoli più piccoli, libri o quaderni dei disegni. È adatto alla camera degli adulti e può essere utilizzato come comodino ed ospitare all’interno tutto ciò che si desidera e sul piano superiore una lampada da tavolo e una sveglia. È ideale in soggiorno e in salotto vicino al divano per un tocco di stravaganza nell’ambiente e per contenere piccoli oggetti e riviste. O ancora, se vogliamo sdrammatizzare, possiamo posizionarlo anche in bagno per riporre oggetti di make-up o piccoli barattoli.

Se ancora tutte queste caratteristiche non fossero sufficienti per farlo diventare un oggetto del desiderio, possiamo aggiungere che è realizzato con un’attenta e precisa lavorazione. Presenta una maniglia integrata nell’anta e una giunzione a 45° stuccata a mano.
Letters&Numbers è disponibile in legno d’abete sbiancato e in laccato opaco in innumerevoli finiture, perfetto per essere abbinato ai colori già presenti in qualsiasi ambiente.

Idee per arredare casa: cucina monoblocco a scomparsa

Se dovessimo chiedervi di stilare una lista degli oggetti del desiderio che vorreste avere nella vostra casa probabilmente non inserireste quello che noi oggi abbiamo scelto di presentarvi. Siamo però certi che una volta svelate tutte le caratteristiche molti di voi lo scriverebbero in cima alla lista.
L’idea per arredare casa che abbiamo scelto di presentarvi in questa puntata dell’ormai consolidata rubrica è Mini System, la mini cucina monoblocco, compatta, completa e salvaspazio.
Con questo prodotto ci sentiamo direttamente tirati in causa perchè siamo complici della sua realizzazione. Abbiamo infatti lavorato insieme a Snaidero Cucine per produrre una cucina di design di qualità 100% Made in Italy, in vendita solo online, solo su ArredaClick.com.

cucina-monoblocco-snaidero-minisystem

Guardando questa foto non vi sembra di vedere la cucina? Se ad una prima e veloce occhiata non riuscite a capacitarvi di dove abbiamo scelto di inserirla e di come tutto l’occorrente possa stare in così poco spazio siamo ancor più orgogliosi del nostro lavoro. Uno dei nostri obiettivi era proprio quello di creare un arredo utile ed indispensabile che si mimetizzasse perfettamente con l’ambiente circostante ed occupasse solamente pochi centimetri.
Ve lo assicuriamo, la cucina c’è ed è completa di tutto il necessario.
Il mobile ha una larghezza di soli 162 o 182 cm e in così poco spazio sono presenti elettrodomestici, lavello, piano cottura, piani di lavoro e spazi contenitivi.
Se ancora non riuscite ad immaginarlo guardate quest’altra immagine…

cucina-monoblocco-snaidero-minisystem-1

Tutto è personalizzabile secondo i propri gusti e necessità. Dalla più semplice scelta del verso alle finiture e ai colori, dai modelli di elettrodomestici al piano cottura, per finire con i numerosi accessori e optional disponibili.
Mini System è dotata di un capiente frigorifero, un microonde e una lavastoviglie, un lavello ad una vasca, un piano cottura a due fuochi con cappa e un set di pattumiera estraibile, utile anche per la raccolta differenziata. Vi sono spazi per appendere mestoli e grossi cucchiai, cassetti per le posate, ripiani per stoviglie, piatti e bicchieri, cassetti e ante per la dispesa del cibo.

Mini System entra di diritto nella nostra rubrica perchè è una soluzione salvaspazio moderna e di design perfetta per arredare monolocali e case di piccole dimensioni. La necessità di ottimizzare gli spazi è diventata infatti un’esigenza comune in molte case e poter scegliere una cucina monoblocco a scomparsa aiuta a trovare lo spazio utile per molti altri arredi. Tutto il necessario è sempre a portata di mano e lo spazio occupato è davvero minimo.
Funzionalità e praticità si sposano con l’estetica e danno vita a questa eccezionale idea per arredare casa.

Se vi siete persi la presentazione ufficiale di Mini System non potete che continuare la lettura qui. Se poi volete progettare la vostra cucina monoblocco cliccate qui e divertitevi a personalizzare il prodotto come meglio preferite.