Portabiancheria sporca per un bagno pulito e ordinato

Questo articolo è per voi, donne, mogli e mamme, che ogni giorno vi dividete tra impegni lavorativi, commissioni, faccende domestiche e cura dei figli.
Non abbiamo la bacchetta magica per aiutarvi a sbrigare tutti i vostri impegni ma possiamo darvi un ottimo consiglio per mantenere in ordine il bagno.
La formula segreta è: portabiancheria sporca.
Evita l’accumulo di vestiti e asciugamani in ogni angolo della casa, permette di ritrovare in un unico posto tutta la biancheria che deve essere lavata, occupa poco spazio, è comodo da utilizzare, arreda in modo semplice ma funzionale.
Avete davvero bisogno di altre motivazioni per convincervi che è indispensabile?

Partiamo da Conico, la cesta per il bucato sporco con coperchio.
La versatilità di un complemento in plastica resistente dalla semplice forma si unisce al calore del legno e all’estrema praticità. Il coperchio in legno rovere naturale è dotato di foro centrale che facilita la presa e il sollevamento del coperchio stesso.

portabiancheria-sporca-conico

Passiamo per Kikao, il portabiancheria sporca in plastica bianco satinato o rosso.
Anch’esso è dotato di coperchio con foro centrale a completamento della semplice struttura rotonda.
Un portabiancheria può essere posizionato in bagno vicino al lavandino e al porta salviette, vicino alla doccia e alla vasca, al fianco di lavatrice e asciugatrice o anche in disimpegni o locali lavanderia.

portabiancheria-sporca-kikao

Il coperchio superiore nasconde la biancheria dalla vista ma all’occorrenza può addirittura essere usato come piccola superficie d’appoggio.

portabiancheria-sporca-kikao-1

Finiamo con Batista, il portabiancheria di design.
Il resistente materiale plastico è completato da un decoro irregolare che ripropone il tradizionale intreccio dei cesti di vimini.
Batista permette di fare bella figura anche con gli ospiti, camuffando la sua vera essenza e presentandosi più come elegante oggetto d’arredo che come portabiancheria per il bagno.

portabiancheria-sporca-batista

Questo articolo è anche per voi, uomini, mariti e figli; una piccola idea regalo che farà tanto piacere alle donne di casa.

Idee per arredare casa: baule di design

La nostra rubrica “Idee per arredare casa” oggi si arricchisce di un oggetto del desiderio dal gusto antico ma dall’uso ancora attuale.
Non dilunghiamoci in altre parole e presentiamolo subito: è il baule di design Mimetic.

baule-design-mimetic

Forma e caratteristiche fanno venire alla mente i bauli dei pirati pieni di monete d’oro e oggetti preziosi. Ma, a meno che voi vogliate utilizzarlo per custodirci i vostri tesori e gioielli, torniamo con i piedi per terra.
Mimetic è un baule dalle mille potenzialità ed utilizzi, è perfetto in camera da letto, in salotto, in bagno ed anche in taverna e soffitta.
La sua caratteristica principale è quella di essere un “contenitore multiuso” e quindi può essere utilizzato per riporre gli oggetti più diversi.
In camera da letto può essere il comodino in cui conservare libri, lettere e fotografie; ai piedi del letto può essere utilizzato a mo’ di cassapanca per lenzuola, coperte e cuscini. In salotto vicino al divano può contenere ancora coperte e cuscini, oppure libri e riviste, posizionando sulla superficie superiore piccoli suppellettili e una lampada da tavolo.
In bagno può diventare la cesta della biancheria sporca o il luogo in cui riporre in modo ordinato gli asciugamani puliti.
E se ancora non siete contenti potete posizionarlo in taverna o in soffitta e utilizzarlo come contenitore per gli oggetti che più desiderate.

Chi è alla ricerca di un oggetto dall’aspetto unico e dal sapore un po’ d’altri tempi capace di donare originalità e stravaganza all’ambiente è approdato nel posto giusto.
Ogni particolare di questo baule è studiato nei minimi dettagli perchè non deve solo contenere ma deve anche catturare l’occhio di chi lo guarda.
La solida struttura in multistrato di pioppo è rivestita con tessuto mimetico tinto nelle sfumature del vedere e del sabbia. I profili sono in metallo verniciato nero anticato argento, completati da piccole borchie e da serratura. L’interno è foderato in tessuto nero con logo Modà, nome dell’azienda brianzola che lo produce.

Mimetic non solo è un oggetto dei desideri per chi ha gusti ricercati e sa apprezzare e valorizzare un arredo simile, ma è anche un oggetto di design, presentato al Salone del Mobile 2012.

Idee per arredare casa: portaoggetti di design in legno

Anche la nostra rubrica “Idee per arredare casa” ha risentito di queste vacanze estive, per circa due settimane “si è presa le ferie” ma torna oggi con un oggetto del desiderio davvero originale. Un oggetto che vi farà dare i numeri…e le lettere. Non per niente si chiama Letters&Numbers.

portaoggetti-design-legno-letters-numbers

Contenitori e spazi dove riporre gli oggetti sono graditi e tanto bramati in ogni casa. Si tenta sempre di mantenere tutti gli ambienti in ordine, di trovare ad ogni cosa il proprio posto ma spesso non si riesce o si finisce per acquistare grossi contenitori che stonano con l’arredamento già presente.
Non vogliamo certo che le nostre case si trasformino in un caos di oggetti sparsi o in ripostigli per contenitori scelti per disperazione e necessità.
Letters&Numbers è una soluzione discreta, elegante ed estremamente originale a tutti questi problemi.
È un contenitore portaoggetti dotato di anta battente, suddiviso all’interno in vani di diverse dimensioni che lo rendono pratico e multifunzionale. Se ci fermassero qui nella descrizione non renderemmo giustizia al prodotto. Dobbiamo per forza aggiungere che la vera particolarità è la forma che rappresenta numeri da 1 a 9 e lettere dalla A alla Z.
Affiancando più portaoggetti si possono così creare parole o addirittura frasi e date di nascita; le 37 forme differenti possono essere infatti assemblate e posizionate a piacere.

Letters&Numbers è la scelta perfetta per arredare la cameretta dei bambini per riporre i loro giocattoli più piccoli, libri o quaderni dei disegni. È adatto alla camera degli adulti e può essere utilizzato come comodino ed ospitare all’interno tutto ciò che si desidera e sul piano superiore una lampada da tavolo e una sveglia. È ideale in soggiorno e in salotto vicino al divano per un tocco di stravaganza nell’ambiente e per contenere piccoli oggetti e riviste. O ancora, se vogliamo sdrammatizzare, possiamo posizionarlo anche in bagno per riporre oggetti di make-up o piccoli barattoli.

Se ancora tutte queste caratteristiche non fossero sufficienti per farlo diventare un oggetto del desiderio, possiamo aggiungere che è realizzato con un’attenta e precisa lavorazione. Presenta una maniglia integrata nell’anta e una giunzione a 45° stuccata a mano.
Letters&Numbers è disponibile in legno d’abete sbiancato e in laccato opaco in innumerevoli finiture, perfetto per essere abbinato ai colori già presenti in qualsiasi ambiente.

Anche i contenitori multiuso possono avere un “volto”

Sono gli ultimi arrivati ma noi ce ne siamo già innamorati…definirli semplicemente “mobili contenitore” non basta, sono contenitori multiuso animati, quasi personaggi, dalla forma originale e dal design ispirato ad animali o lineamenti di volti che colpiscono l’attenzione al primo sguardo. Fori e intagli decorativi sulle ante e sui frontali dei cassetti, oltre a facilitarne l’apertura, li rendono complementi ricercati, senza dimenticare la loro funzione primaria: contenere oggetti.
Realizzati in legno multistrato rivestito frassino levigato o in mdf laccato, possono essere personalizzati in base al colore a scelta tra bianco, nero e rosso; tre nuance che si possono abbinare facilmente a qualsiasi tipo di arredamento o complemento già esistente in casa.
Per chi non vuole allontanarsi dall’idea più classica di armadio e mobile DiPasqua fa al caso suo.

Contenitore rettangolare suddiviso in tre vani ad un anta con cerniere a sinistra. Ideale in cucina come dispensa, in camera da letto come piccolo armadio, in ufficio per conservare documenti, è versatile e multiuso. Inoltre, affiancando più contenitori DiPasqua è possibile creare una composizione personalizzata che permette di rispondere ai gusti e alle esigenze di ciascuno e allo spazio disponibile.
Molto simile è il contenitore Mangione, stessa struttura verticale con in più un quarto vano inclinato rispetto al resto della struttura.

Il nome richiama l’idea che la sua forma evoca: un grosso corpo e una faccia con la bocca aperta come se stesse mangiando, con in più un foro nella parte alta dell’anta che ricorda un occhio. Mangione è sicuramente ideale in cucina come mobile dispensa o armadio per prodotti per la pulizia, detersivi e panni asciugapiatti.
Per arredare in modo originale la zona giorno della casa è stato pensato Crocodilia, un contenitore basso con due lunghi cassetti.

Il design è ispirato, come il nome stesso dice, alla forma dell’animale coccodrillo ma, grazie alla semplicità e linearità delle forme con cui è stato realizzato, è ideale in salotto o in soggiorno come mobile porta tv o più semplicemente come piano d’appoggio per piccole lampade, vasi di fiori o altri oggetti.
I contenitori che meglio sottolineano l’originalità di questi prodotti e il design ricercato sono Oomo e Sigmund.
Nel caso di Oomo la forma e la posizione dei tre fori e dell’intaglio richiamano senza ombra di dubbio un volto: anta decorata con due occhi, un naso ed una bocca e struttura a cavalletto che evoca le gambe.


Una volta aperta, l’anta nasconde al suo interno due vani utili per riporre oggetti diversi in base all’ambiente della casa in cui si sceglie di collocare Oomo. L’originalità del contenitore è supportata dall’estrema funzionalità e versatilità.
Sigmund è invece un contenitore su ruote che permettono e facilitano lo spostamento e due pratici cassetti.

L’altezza e le caratteristiche di questo mobiletto lo rendono perfetto per l’ufficio lato scrivania ma ben si adatta anche alla cameretta dei bambini per riporre matite colorate, disegni e fumetti. Fori e intagli sono sostituiti da forme geometriche che, oltre a rappresentare occhi, naso e bocca di un ipotetico viso, facilitano l’apertura dei cassetti.

Questi contenitori quasi animati appartengono alla collezione Neotoi Family di Emporium ideata dal designer Roberto Giacomucci e sono solo una parte dei complementi d’arredo originali da lui progettati e inventati.
Non perdete i prossimi articoli dedicati a questa collezione per avere spunti innovativi su come arredare la casa.
See you soon.

La Scarpiera Design e la Rivista di fama internazionale: Space e Vanity Fair

I suoi lettori sapranno che Vanity Fair è una rivista che non si occupa solo di moda, ma anche di attualità, spettacolo, viaggi e lifestyle. È proprio in questa ultima rubrica di VanityFair.it che, curiosando nella sezione Casa, siamo incappati in una piacevole sorpresa: una delle nostre scarpiere è stata scelta per una galleria di immagini tutta dedicata alle scarpiere di design. Vedere per credere:Come si dice in gergo: screen shot featuring scarpiera Space con maniglie a forma di numeri. Così la suddivisione degli spazi sarà ancora più chiara: “Caro, a te il numero 1, a me tutti gli altri!”. Con le scarpe non si scherza.A differenza di molte star che spesso appaiono su Vanity Fair, la scarpiera Space è bella fuori e dentro e non ha nulla da nascondere. Space vuole mettersi a nudo di fronte a voi per mostrarvi fino in fondo tutti i suoi lati, anche i più intimi.Le sue misure: 50, 18, 178. Vale a dire: 50 centimetri di larghezza per una profondità di soli 18 centimetri. Proprio come una star da red carpet: versatile, mutevole e pronta a tutto. Non solo si adatta agli spazi più ridotti, ma è anche in grado di abbinarsi a tutti gli stili d’arredo: total white per un look che non passa mai di moda; giallo e rovere moro per ambienti informali; con anta a specchio e struttura bianca per quell’ultima occhiata all’outfit prima di uscire di casa; rovere moro per i più tradizionali.Come una star di Hollywood la nostra scarpiera Space piace a tutti perché capace di trasformarsi a seconda delle esigenze. È anche intelligente, che volete di più?

Contenitori e Scarpiere: complementi funzionali e anche belli.

Si dice “interior design” e subito si immaginano soluzioni d’arredo dalle linee particolari e innovative, elementi unici e spettacolari che possano dominare con il loro fascino la stanza in cui vengono collocati. Nel design, però, funzionalità e praticità sono concetti altrettanto centrali. Così oggi spendiamo qualche riga per parlarvi di contenitori e scarpiere. In fondo cosa c’è di più pratico e funzionale che avere ogni cosa “al suo posto” (come vi direbbe ogni mamma che si rispetti)? D’altronde non è necessario rinunciare ad un’estetica piacevole e lo dimostra bene il contenitore componibile  Dado.

Si può anche dare libero sfogo alla propria originalità e Magis fa scuola con il suo baule contenitore di design El Baúl che ricorda una pallina da golf.

Molti di questi complementi d’arredo hanno la caratteristica di essere componibili, il che li rende estremamente versatili. Kaar, ad esempio, è un’ottima soluzione anche per il bagno e si adatta facilmente a diversi spazi.

Non è solo l’ambiente domestico a necessitare di ordine e organizzazione, a maggior ragione in ufficio o nelle aree home office i mobili contenitori svolgono un ruolo da protagonisti e abbiamo qualche proposta interessante anche in questo caso. Il sistema di contenitori Mobil di Kartell oltre che colorato è anche disponibile in molteplici versioni!

C’è la soluzione adatta anche a chi preferisce uno stile meno appariscente, Cassetti fa la sua figura negli uffici, grazie alla sua linea essenziale e ad un colore sempre elegante come il bianco.

Non solo elementi bassi ma anche mobili contenitore che svettano verso l’alto e arredano perfettamente anche piccoli spazi, un esempio? Sinfonia!

Ci sono poi quegli oggetti che richiedono dei contenitori appositi e qui le altre donzelle non potranno far altro che darmi ragione: per le scarpe ci vuole una sistemazione specifica, non è una di quelle cose che si può trascurare!
Che ne pensate di Happy?

 O di Space (un nome, una promessa)?

Non ci resta che darvi un ottimo consiglio: contenetevi e siate contenuti (almeno ogni tanto) e se proprio non ci riuscite guardate questa gallery di foto