Decorazione: gli Specchi di Design

Avete mai prestato attenzione alla nutrita schiera di architetti che snocciolano consigli in TV ultimamente? Dicono spesso che uno specchio aumenta la profondità degli ambienti, facendoli sembrare più grandi. Uno specchio, però, è anche un elemento decorativo e in molti casi di design.
Un esempio? Che ne dite di Adamo & Eva, un originale specchio dalla forma iconica maschile e femminile disegnato da Andrea Lucatello.Quando si parla di design si pensa immediatamente a forme iper moderne, ma esistono diverse ispirazioni a cui attingere e anche il design classico può offrire spunti interessanti. Il risultato può essere uno specchio classico come Sissi.

Oppure uno specchio in stile Art Nouveau come Lady O, ideale per ambienti dal gusto shabby-chic o per dare un tocco originale e unico ad una stanza più convenzionale.

Un primo dubbio amletico che può assalire nello scegliere lo specchio ideale può essere: con cornice o senza cornice? Questione di gusti e, in entrambi i casi, le forme, le dimensioni e i materiali sono moltissimi.
Gli specchi privi di cornice si sposano perfettamente con i gusti moderni, spesso minimalisti, e permettono di giocare con le forme, integrandosi armonicamente con la superficie sulla quale sono posti. Spesso hanno forme che richiamano elementi naturali come le Gocce di Rugiada.

Anche le forme geometriche semplici e lineari sono molto diffuse e svolgono perfettamente la funzione per cui li consigliano i “tele-architetti”, lasciando il ruolo di protagonisti agli altri elementi d’arredo e dando un più ampio respiro all’ambiente. Miami fa scuola in questa categoria.

Geometrie o forme sinuose? Se non sapete scegliere c’è comunque una soluzione. Vanity unisce la forma rettangolare ad un profilo sagomato e curvato che gli conferisce un design accattivante e che crea una piccola superficie d’appoggio in un simpatico e piacevole gioco delle tre dimensioni.

L’idea di uno specchio con cornice può fuorviare e ricordare i vecchi specchi massicci e dall’aria austera delle nonne, ma la cornice è solo una possibilità in più per i designer, chiedere a Mondrian per conferme!

Non solo forme e moduli originali per comporre le cornici, ma anche materiali e stampe ricercati ed estrosi. Botero Text è uno specchio semplice nelle forme, che consente di sbizzarrissi con il rivestimento della cornice.

Non è una vera e propria cornice, ma piuttosto una struttura cilindrica quella che sorregge il particolarissimo specchio free standing Kolonaky, ricavato da una sezione obliqua di questo cilindro.

Un’altra proposta interessante è Breccia, caratterizzato da un design ricercato e anticonvenzionale curato da Creative Design, che sembra voler rivisitare l’estetica classica in chiave ultra-moderna.

“Nessun uomo è un’isola”, una massima che alcuni modelli di specchio fanno propria. Utilizzare gli specchi come elementi di decorazione della casa significa pensare a  vere e proprie composizioni, oltre che ai singoli  elementi.
Il set di specchi colorati Atomo risulta perfetto per questo scopo.

E allora non servono pennelli, stencil, attrezzi e attrezzini mai visti o sentiti per dedicarsi alla decorazione, bastano solo il proprio gusto personale e qualche specchio di design!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>