Sedie trasparenti: purezza, leggerezza e resistenza

Trasparente = “corpo che lascia passare la luce e lascia quindi intravere gli oggetti al di là del corpo stesso”. Nel campo dell’arredamento non mancano arredi e complementi che rispettano queste caratteristiche. Essi sono realizzati con materiali che assicurano tale possibilità, dal vetro al cristallo, fino ai materiali plastici.
Cosa può essere trasparente in casa? Tavoli e tavolini, sedie, vasi, anche librerie e mensole. Ma le protagoniste del nostro articolo sono solamente le sedie trasparenti.
È facilmente intuibile che le sedie trasparenti debbano essere per lo più realizzate in plastica. Una sedia in vetro o cristallo potrebbe risultare bellissima da vedere ma molto scomoda e difficile da usare. Troppo delicata e fragile, troppe possibilità di rottura e crepe.

Sedia in policarbonato trasparente Aria:
Parola d’ordine: CONTRASTO
La leggerezza visiva si contrappone alla resistenza strutturale. L’idea di inconsistenza data dalla trasparenza del policarbonato è in realtà abbinata a robustezza e forza di tenuta. Ma ancora non è tutto, dettagli come lo schienale cavo e la seduta che si restringe verso le gambe posteriori sottolineano la volontà di assottigliare e slanciare la struttura.

sedie-trasparenti-aria

Sedia in policarbonato trasparente e trasparente fumè Aria di Bontempi.

Sedia trasparente Ginius:
Parola d’ordine: LEGGEREZZA
Interamente realizzata in policarbonatro trasparente, Ginius quasi si confonde con il resto dell’ambiente. Se i colori predominanti sono luminosi e tenui come il bianco e sfumature chiare di grigio allora sarà quasi difficile notarla. A completare il suo stile, due braccioli che assicurano comodità di seduta senza intaccare l’aspetto di inconsistenza.

sedie-trasparenti-ginius

Sedia trasparente con braccioli Ginius.

Sedia in policarbonato trasparente Lou Lou Ghost:
Parole d’ordine: ARCOBALENO DI COLORE
Le sedie trasparenti possono essere anche colorate; si può “intravedere al di là del corpo” anche se esso è tinto in una qualche tonalità. Il colore risulterà tenue, delicato e appena percepibile ma sarà comunque presente e di grande effetto. Lou Lou Ghost ne è l’esempio: cristallo, ocra, giallo, rosa, viola, verde, azzurro; tutti questi colori non intaccano le caratteristiche di trasparenza, leggerezza e quasi inconsistenza.

sedie-trasparenti-lou-lou-ghost

Sedia in policarbonato trasparente Lou Lou Ghost di Kartell.

Sedia trasparente colorata Brera:
Parole d’ordine: TRASPARENTE RIVISITAZIONE
Brera è la rivistazione della classica sedia da osteria e trattoria milanese, proposta in chiave estremamente moderna, a partire dal materiale plastico in cui è realizzata per finire con i colori in cui è proposta. Anche in questo caso la trasparenza è legata ai colori che non intaccano le caratteristiche fondamentali ma, al contrario, ne esaltano le forme e i dettagli. Non per niente Brera è stata scelta come simbolo dell’Expo 2015.

sedie-trasparenti-brera

Sedia trasparente colorata Brera, policarbonato trasparente ambra, neutro, viola e fumè.

Purezza associata alla trasparenza, semplicità supportata dai giochi di rilessi e di colori, aria di inconsistenza che aleggia intorno all’uso di questo materiale che lascia vedere oltre di sè, grande resistenza e robustezza. Sono queste le principali caratteristiche delle sedie trasparenti; scelta coraggiosa ma di grande impatto visivo in qualsiasi casa.

Un pensiero su “Sedie trasparenti: purezza, leggerezza e resistenza

  1. trovo esaustivo e completo l’articolo sulle sedie trasparenti in plexiglas e policarbonato ; personalmente preferisco quelle di design anche se spesso hanno un prezzo decisamente alto per essere produzioni in serie.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>