Il progetto di Sara #4: arredare una lavanderia lunga e stretta

Torniamo ad allietare la settimana di chi è alle prese con qualche dubbio d’arredo.
Oggi vi presento un progetto per arredare una lavanderia con un mobile della larghezza di 226 cm e la profondità di 62 cm, sfruttando una sola parete da cm 240 e una profondità massima di cm 65. Il locale lavanderia è un ambiente non più così diffuso nelle case nuove, ma chi ha la fortuna di averlo sa che è un ambiente molto utile e “scaccia disordine”. Infatti può ospitare lavatrice, asciugatrice, scarpiere, detersivi, mobiletti per le scope, portabiancheria sporca…fungendo anche da ripostiglio.
Ma vediamo la richiesta che ci è arrivata.

Ho una lavanderia stretta e lunga (sembra più un corridoio che una stanza vera e propria!) e vorrei trovare il mio mobile ideale.
La parete è di 240 cm in larghezza, mentre in profondità ho a disposizione 65 cm che vorrei sfruttare in pieno. Il mobile che vorrei progettare ha quindi una profondità ideale di almeno 60 cm.
Ho visto il modello “n34 Atlantic” e vorrei sapere se è creabile con una profondità maggiore, ad esempio 62 cm

Il mobile con porta lavatrice e lavatoio Atlantic N34 che ha colpito il nostro cliente lo vedete nella foto qui sotto:Mobile lavanderia cm 226 Atlantic N34

Cosa fare prima di progettare un mobile per la lavanderia

Siamo sempre pronti ad assistere chi ci chiede aiuto, ma troviamo sia giusto fornire tutte le indicazioni possibili a chi vuole cimentarsi nella progettazione autonoma di un mobile o di un ambiente. Molto spesso infatti il “lo voglio uguale alla foto” non può funzionare, soprattutto se si parla di arredi sistemici che richiedono impianti particolari o anche il semplice attacco alla corrente elettrica.
Progettare bene e a monte fa risparmiare tempo e soldi: come regola generale un progetto intelligente può evitare costosi tagli su misura e interventi di muratura, idraulici o elettrici.

Vediamo tutti gli step da seguire e uniamoli con le informazioni del progetto specifico che stiamo vedendo insieme:

1. larghezza, profondità e altezza a disposizione:
in questo caso abbiamo una parete da 240 cm, profondità cm 65;

2. se e dove sono posizionati gli scarichi, impianti, prese elettriche:
da quanto inviatoci dal cliente Sara nota fin da subito che lavatrice e lavabo condividono lo stesso scarico. Inoltre non c’è una presa della corrente a livello della lavatrice;

3. individuare eventuali impedimenti:
il cliente ha una stanza stretta e lunga, per cui il mobile deve per forza occupare una sola parete e non può svilupparsi ad angolo perché sulla parete adiacente è presente una rientranza con uno scaldabagno e una finestra;

4. disegnare una piantina:
usate gli strumenti che avete a disposizione, vanno benissimo anche foglio, matita e righello. L’importante è indicare precisamente le quote (distanza da terra e dalla parete adiacente) a cui si trovano impianti, prese, scarichi o possibili “impedimenti” (finestre, rientranze, vani, irregolarità…).

Dall’idea iniziale al progetto finale

Solo con i dati elencati sopra è possibile progettare una composizione di mobili ben strutturata, con vani contenitivi organizzati e alternati secondo una logica che risponda a funzionalità e armonia estetica.
Qui sotto vedete lo schema disegnato dal cliente.Misure della parete cm 240 su cui sarà posizionato il mobile lavanderia da cm 226Ecco invece il suo “mobile ideale”:

Progetto del mobile disegnato dal cliente.

Progetto del mobile disegnato dal cliente.

Come ho già scritto prima, non tutto quello presentato in foto può essere realizzato tale e quale, lo stesso vale per un disegno. Quello che però ci impegniamo a fare è rispettare nel limite del possibile (anche se a volte cerchiamo di valicare il possibile!) l’idea iniziale di chi ci chiede aiuto.

Cosa abbiamo modificato e perché?

Viste tutte le misure e le quote degli scarichi e degli attacchi, Sara ha individuato una sola necessaria modifica rispetto al disegno del cliente:

scarico della lavatrice e del lavabo in comune = base portalavabo con ante

Lo scarico in comune ha reso necessario praticare un foro (scanso) sui fianchi del mobile portalavatrice e della base portalavabo, questo è indispensabile per il passaggio del tubo di scarico dalla lavatrice. I cestoni sono normalmente dotati di guide che avrebbero semplicemente intralciato il passaggio del tubo.
Lo scanso si trova all’interno del mobile ed è quindi invisibile. Richiede solo un piccolo supplemento.

Problemi risolti senza ricorrere a lavorazioni su misura

Uno degli impedimenti nella progettazione di questa lavanderia stretta e lunga erano le prese della corrente, situate in alto, sopra il top del mobile…dove attaccare la lavatrice?

Le soluzioni prospettate erano due:
- forare il top in mineralmarmo per consentire il passaggio del cavo
- spostare le prese di corrente / far installare una nuova presa della corrente dietro al mobile lavanderia
Il cliente ha preferito conservare intatta l’estetica minimalista del top facendosi spostare la presa della corrente più in basso.

Dettaglio del top in mineralmarmo lucido bianco con vasca integrata Wet.

Dettaglio del top in mineralmarmo lucido bianco con vasca integrata Wet.

Dopo aver definito tutti i dettagli tecnici, aver scelto le finiture e le maniglie e aggiunti due accessori pensili e una mensola, il progetto viene disegnato per l’approvazione finale:
Schema definitivo mobile lavanderia cm 226

Spostata la mensola, aggiunto un portasalviette integrato al mobile pensile con anta unica…è finalmente giunto il momento di mostrarvi il risultato finale direttamente attraverso le foto inviate dal cliente.

Insieme alle foto Sara ha ricevuto i complimenti del cliente…che fanno sempre bene :)
Buongiorno Sara. Come promesso le mando le foto del mobile. Purtroppo la lavanderia è lunga e stretta quindi la prospettiva ne risente…proprio bello! Peccato “nasconderlo” in un angolo della casa non accessibile a tutti!
Ancora grazie per l’ottima assistenza ed al prossimo acquisto! M.P.

Quasi dimenticavo: molti di voi si staranno ponendo delle domande sul montaggio, vero?
Don’t panic: i mobili vengono consegnati completi di istruzioni di montaggio, per tutto quello che non trovate nelle istruzioni abbiamo girato un video che potete vedere qui sotto:

Un altro tipico caso di “l’ho visto e lo voglio uguale (ma ci starà???)” brillantemente risolto dalla nostra Sara, proprio come il mobile bagno e lavanderia in meno 2 metri progettato qualche tempo fa.
Gli altri progetti di Sara li potete trovare qui.

Per qualsiasi informazione potete telefonarci allo 0362.682.682 o mandarci una email all’indirizzo servizioclienti@arredaclick.com

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>