Tutto in ordine con i mobili contenitori per soggiorno

Ogni stanza della casa ha uno o più mobili con funzione contenitiva. Servono per organizzare oggetti, esporli, tenere tutto in ordine…o nascondere ciò che non vogliamo lasciare a vista. Tra gli indispensabili spiccano però i mobili contenitori per soggiorno.
Proprio perché insieme alla cucina il soggiorno è l’ambiente più utilizzato della casa ed il luogo in cui solitamente si accolgono amici e ospiti, un’organizzazione razionale degli spazi è d’obbligo. I mobili contenitori destinati alla zona living (non per nulla living = da vivere) sono davvero tanti e sono principalmente destinati al contenimento di vari oggetti che vanno cambiando a seconda dell’utilizzo che fate del soggiorno: oltre a libri, soprammobili, dvd, cd e giochi da consolle, se il soggiorno è un open space con cucina e ricopre quindi la funzione di sala da pranzo, saranno necessari degli spazi ad hoc per stoviglie e biancheria per la tavola.

Quanti e quali scegliere?
Ecco una lista dei principali mobili contenitori da soggiorno, con alcuni suggerimenti su come e dove utilizzarli e come abbinarli tra loro per arredare un living completo di tutto il necessario:

- pensili, basi porta tv dotate di cassetti o cassettoni, contenitori con scomparti a giorno: indispensabili per chi desideri una zona dedicata a relax e tecnologia completamente attrezzata per guardare la tv, ascoltare musica o giocare a videogiochi. Solitamente questi elementi si compongono tra loro a piacere, consentendo la realizzazione di pareti attrezzate da posizionare di fronte al divano su una o più pareti a seconda dello spazio a disposizione;mobili-contenitori-soggiorno-01

- librerie e scaffali: se siete amanti dei libri i pochi scomparti offerti da una parete attrezzata non sono sicuramente abbastanza. Se lo spazio è poco meglio destinare la parete ad una libreria con vano tv. Se invece avete abbastanza spazio per entrambi, allora un mobile libreria puro è quello che fa per voi;mobili-contenitori-soggiorno-14

- credenze e madie: la credenza è un mobile basso e lungo originariamente destinato alle stoviglie, mentre la madia è un mobile alto e stretto anticamente utilizzato come dispensa per pane e farina. Con il tempo questi due arredi si sono convertiti anche in eleganti mobili bar, mobiletti su cui poggiare la tv e perfino mobili da ingresso, spostandosi dalla sala dal pranzo e dalla cucina al soggiorno e al salotto.
A seconda del modello le credenze possono avere ante con ripiani interni, scomparti a giorno, cassetti per tovaglie e posate. Anche la madia è ormai utilizzata per varie funzioni, può svolgere infatti le stesse mansioni della credenza ma ha il vantaggio di poter essere collocata su pareti di piccole dimensioni;mobili-contenitori-soggiorno-18

- vetrinette: come si usa dire “last but not least” includiamo nella nostra lista di mobili contenitori per il soggiorno la classica vetrina. Una cosa è certa: la si ama o la si odia, ma la vetrinetta arreda le nostre case da tempi immemori.
Nato per esporre oggetti preziosi alla vista degli ospiti (ma lontani dalle loro mani!) questo arredo si trova anche integrato a pareti attrezzate, se invece avete uno spazio da dedicargli potete collocarlo a parete o in un angolo del soggiorno. Oltre ad esporre soprammobili, oggetti decorativi o collezioni, la vetrina può essere utilizzata per mettere in evidenza i servizi di calici o le bottiglie più pregiate.mobili-contenitori-soggiorno-27

I mobili contenitori per il soggiorno sono solitamente disegnati per essere inseriti in ambienti di qualsiasi stile, con un’ampia scelta di materiali e colori da cui selezionare quello che più fa per voi e che meglio si abbina ai mobili già presenti nella stanza. Certamente non mancano mobili in stile, classici e dal design originale pensati per dare un tocco di carattere all’ambiente.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>