Do you Pinterest?

Suggerimenti e critiche costruttive aiutano a migliorare il nostro servizio, soprattutto quando arrivano dai nostri clienti.

Questa mattina molti di noi sono arrivati in ufficio con la faccia distrutta tipica di un lunedì mattina post-week-end-lungo e l’umore grigio di una piovosa giornata per nulla primaverile. Ingredienti perfetti per cominciare la giornata col piede sbagliato. Personalmente ho organizzato così i miei primi minuti di lavoro:
- prima cosa da fare: caffè;
- seconda cosa: controllare le mail.
Come spesso accade nei momenti in cui meno te l’aspetti succedono quei piccoli miracolosi eventi che gli inglesi descrivono con la parola “Serendipity”: attimi di felicità imprevista, come quando trovi qualcosa di inaspettato mentre stai cercando tutt’altro.
Ed ecco qui di seguito la ragione dell’improvvisa epifania.
Oggetto prima mail: “Suggerimenti”.
Testo:

Buongiorno, adoro i vostri prodotti e a breve acquisterò da voi l’arredamento per la sala [...] Ho notato che siete presenti su Pinterest (che è uno dei siti più utilizzati per cercare idee per arredare casa) ma non ho trovato nessuna pagina sulla zona living o sui mobili di ingresso. Credo che farvi pubblicità con i vostri fantastici prodotti creando due bacheche su questi argomenti sarebbe un plus. Inoltre suggerirei di aprirne una sui divani letto (i vostri sono fra i più belli che ho trovato sul mercato).

A nome di tutto lo Staff Di ArredaClick prego chiunque stia leggendo di inviarci mail simili tutti i lunedì mattina.

Per chi invece si stesse chiedendo che cos’è Pinterest, ve lo dico subito.
Pinterest è un social network molto particolare che si basa solo ed esclusivamente sulla pubblicazione e la libera condivisione di foto e immagini. Nulla di nuovo, starete pensando, anche Facebook assolve perfettamente la stessa funzione. E invece no: quello che colpisce di Pinterest è la sua veste grafica organizzata in “boards che, per intenderci, possono essere paragonate alle lavagnette di sughero che tappezzano le pareti delle stanzette degli adolescenti di tutto il mondo. Ogni board, o bacheca, può essere organizzata per tematiche e contenere tutte le immagini che volete. Il bello è che tramite la ricerca è possibile trovare milioni di immagini e “re-pinnare” quelle che si preferiscono sulle proprie bacheche.
Noi abbiamo organizzato il nostro Pinterest in 16 bacheche, ognuna delle quali è dedicata ad una stanza o a specifici arredi. ArredaClick su PinterestFino a poco tempo fa Pinterest parlava solo inglese e così anche le nostre bacheche e le didascalie di tutte le foto. Da pochi mesi è stata anche lanciata la versione in italiano. Un buon segno considerato che il social, lanciato nel 2010, è ormai consolidato in tutto il resto del mondo e che gli utenti sono passati da 1,2 milioni ad agosto 2011 ad oltre 4 milioni a novembre 2011 per raggiungere gli 11 milioni a gennaio 2012.

Non indugiate oltre e andate a creare la vostra personale collezione, se poi ne avete voglia vi invitiamo a curiosare nelle nostre bacheche che trovate cliccando qui.
A nome di tutto lo Staff di ArredaClick ringrazio Barbara, abile consigliera e cliente fedele. Grazie per le bellissime parole, per i complimenti, per i suggerimenti preziosi e per averci allietato il lunedì mattina.

Lavorincasa.it e la breve storia di un classico: la Sedia Cantilever

E di nuovo nel giro di pochi giorni siamo stati scelti dall’architetto Carmen Granata per un editoriale dedicato ad un classico del design e pubblicato sul portale www.lavorincasa.it. Nell’articolo è descritta nei minimi particolari uno degli oggetti che ha segnato indelebilmente la storia del design: la sedia cantilever. Spiega l’architetto che:

Si definisce cantilever un tipo di sedia avente struttura a sbalzo (detta anche a pensilina) e quindi priva dei piedi posteriori. Essa si regge, quindi, grazie ad una particolare sagomatura dei due montanti anteriori, ripiegati a livello del pavimento e della seduta e collegati da un tubo orizzontale continuo.

Il modello originale si fa risalire al 1926 e fu opera dell’architetto Mart Stam, subito seguito dalla MR 10 in pelle nera di Mies Van Der Rohe e da una più informale B 64 – conosciuta anche come Cesca – del 1928. Quest’ultima fu opera di Marcel Breuer e nasce da una rivisitazione in chiave informale della cantilever dei due maestri Bauhaus: se i primi modelli erano in tubolare d’acciaio e pelle nera, la versione di Breuer presenta un tubo d’acciaio cromato e una seduta in paglia di Vienna. Non solo: Breuer progettò infatti una versione con braccioli che diventò un modello per molti altri designer.Sedia cantilever S33 dal design di Stam


Le evoluzioni e rivoluzioni della sedia cantilever non si contano, la sua linea diventa in men che non si dica un modello da cui designer passati e presenti prendono ispirazione. Granata ci ricorda, tra le innumerevoli versioni, la Panton Chair ideata da Verner Panton.
Vi lascio con una galleria di foto della sedia cantilever in varie reinterpretazioni moderne.
Se volete leggere tutto l’articolo cliccate qui: “Sedia Cantilever
Trovate gli altri articoli di Lavorincasa.it dedicati ad ArredaClick qui e qui.

Da Happy Valley non potevamo che ricevere commenti felici!

“Dear ArredaClick, thanks again. You are very efficient, definitely the creme de la creme of any shopping experience I have come across! Thanks for bring me the good news on the eve of the lunar new year. It’s the year of the Horse tomorrow! Buon anno nuovo!!! Best regards.”

Un panorama di Happy Valley, Hong Kong.

Un panorama di Happy Valley, Hong Kong.

“Cari ArredaClick, grazie ancora. Siete davvero efficienti, senza dubbio la crème de la crème rispetto a tutte le mie esperienze di shopping online! Grazie per avermi dato una buona notizia proprio alla vigilia del nuovo anno lunare. Domani comincia l’anno del Cavallo! Buon anno nuovo!!! I miei migliori saluti.”

Concludo con un semplice: queste sono soddisfazioni!

Backstage Rai2: fatto!

La domenica mattina è fatta per poltrire a letto un po’ più a lungo del solito.
Si può leggere un libro, fare colazione tra le lenzuola e se piove si può anche guardare un film oppure portarsi il laptop a letto e curiosare Facebook.
OPPURE si può leggere il blog di ArredaClick per trovare tantissime idee per arredare casa, o semplicemente migliorare alcuni spazi. Questa settimana ci siamo dati davvero da fare con gli speciali fotografici dedicati all’arredo di varie stanze della casa.

Se proprio non avete voglia di leggere, vi regaliamo l’esilarante video del backstage della diretta Rai dello scorso 17 gennaio. Per chi non lo sapesse, siamo andati in televisione, e non su una rete qualsiasi, ma su Rai2 in prima serata. Per un riassunto degli argomenti di cui abbiamo parlato con Nicola Porro di VIRUS cliccate qui.
E per chi non ci conoscesse per nulla, sappiate che siamo dei fan dei backstage (qui il backstage del servizio fotografico per le foto della pagina Chi Siamo di ArredaClick.com).

Guardate un po’ cosa è successo prima, durante e dopo le riprese in diretta dall’open space ArredaClick.
Have fun!

Clicca qui per guardare il video su YouTube

Realizzare cabine armadio con l’Architett@ e con ArredaClick

Gli articoli redazionali fanno sempre piacere e sono ancora più apprezzati quando si trova il proprio nome affiancato a grandi dell’arredamento come IKEA.

Le nostre cabine armadio (le potete vedere qui) sono state selezionate insieme a quelle del gigante svedese per un articolo intitolato “Realizzare ripostigli e cabine armadio“, firmato dall’architetto Immacolata Guarino e pubblicato dal portale lavorincasa.it

Secondo l’architetto Guarino, che fornisce numerose e dettagliate indicazioni su come progettare una cabina armadio:
Gli accessori per realizzare una cabina armadio possono sempre essere acquistati facilmente, le soluzioni inoltre sono varie, il Gruppo IKEA e l’azienda ArredaClick ne propongono diverse, particolarmente interessanti, che permetteranno di attrezzare lo spazio cabina armadio.

L’assortimento dell’offerta di ArredaClick fa sempre colpo: il portale www.lavorincasa.it aveva già parlato di noi in questo articolo pubblicato dall’Architetto Carmen Granata.
Parlando di e-commerce di arredamento l’architetto sottolineava la possibilità unica di “trovare tutto ciò che occorre in un solo negozio”, una fortuna perché “non solo si risparmia tempo ma si possono avere le idee più chiare e una visione completa d’insieme”.

Avete programmi per venerdì sera? Noi siamo su RaiDue!

Domani sera, 17 gennaio 2014, l’open space di ArredaClick.com ospiterà il giornalista Andrea Ruggieri, inviato della trasmissione VIRUS di Nicola Porro, in onda su Rai2 ogni venerdì sera.
ArredaClick su Rai2

Durante la trasmissione si parlerà dell’attuale panorama economico brianzolo.
La Redazione di VIRUS ci ha selezionati per un preciso motivo: con uno Staff di oltre 30 persone di età media intorno ai 30 anni, un mercato in continua espansione e crescita, ArredaClick è un esempio di realtà di successo nonostante le convergenze economiche contemporanee.

ArredaClick sarà ospite della trasmissione Virus su Rai2 il 17 gennaio 2014 alle 21:10

Guardateci qui e ditemi che non avete voglia di vederci dal vivo!?
Seguiteci!
Saremo in onda in prima serata, vi lasceremo liberi giusto giusto in tempo per uscire. Venerdì sera è venerdì sera, e noi siamo sempre discreti e mai inopportuni :)

Venerdì 17 gennaio 2014 su RaiDue alle ore 21:10

Comprare la cucina online secondo noi e secondo “Progetto Cucina”

Tornare in ufficio dopo le vacanze di Natale non è mai una bella esperienza, ammettiamolo. Per quanto l’open space ArredaClick possa essere luminoso, accogliente e lontano anni luce da certi uffici-alveare, è impossibile non sentire la mancanza della nostra home sweet home. C’è da dire però che tornare e trovare una bella sorpresa sulla scrivania fa sempre piacere: dicembre ha infatti visto la pubblicazione di un articolo sulla rivista specializzata Progetto Cucina completamente dedicato alle nostre cucine, ma soprattutto ai vantaggi del comprare online e alle possibili integrazioni e collaborazioni future tra web e negozi tradizionali. La rivista si rivolge ai rivenditori di cucine che vogliono rimanere aggiornati sulle opportunità di business che possono provenire dall’industria del mobile da cucina.

Progetto Cucina – Anno IX n. 12 – Dicembre 2013

Web e Negozi: perché comprare la cucina online non significa distruggere i canali tradizionali

Il titolo significativo (quasi un augurio) dell’articolo cita: “Web e Negozi: i vantaggi dell’integrazione” ed esordisce così: “Dal sito e-commerce ArredaClick arriva un nuovo modo di concepire la vendita, dove on line e negozio fisico, se utilizzati in sinergia, possono portare risultati concreti alla produzione e alla distribuzione tradizionale”. La vendita di cucine online è diventata in questo caso il pretesto per discutere argomenti molto più ampi: dal 2008 vendiamo mobili online, ma pare che sia stata proprio l’introduzione delle cucine a risvegliare l’interesse degli addetti ai lavori.

Perché proprio le cucine? Non è difficile da immaginare. La progettazione di una cucina è considerata compito di esperti del settore e l’acquisto è da sempre gestito all’interno di negozi specializzati e da arredatori: nessuno privo di un minimo di conoscenze tecniche si sognerebbe mai di progettarsi la cucina da solo e procedere all’acquisto.
Nessuno prima dell’arrivo di ArredaClick, lasciatemelo dire!

Siamo partiti dalle sedie e siamo inesorabilmente passati a mobili sempre più complessi, dai divani modulari alle cabine armadio, passando per le pareti attrezzate per il soggiorno.
Abbiamo lavorato per creare configurabili sempre più intuitivi, abbiamo creato un canale e poi l’abbiamo smontato e reso ancora più semplice. Abbiamo letteralmente ridotto a pezzetti le nostre cucine per permettere agli utenti di creare la propria composizione quasi-su-misura. Abbiamo ideato un planner cucine intuitivo e semplice a cui si è aggiunto un configuratore colori.
E non abbiamo ancora finito!

Lo sbarco delle cucine in Rete è quindi diventata una bella occasione per affrontare un annoso problema che pare affliggere i distributori tradizionali e i produttori. Per i non addetti ai lavori può sicuramente risultare noiosa la spiegazione del rapporto fra questi due attori del processo di vendita, ma se volessimo riassumere in pochi punti la teoria proposta a “Progetto Cucina”, potremmo farlo con alcuni significativi estratti:

- SINERGIA: “l’obiettivo è arrivare a una sinergia tra i due canali di vendita” a.k.a. l’e-commerce e la Rete non sono il nemico.

Per ArredaClick il Web è un canale informativo da utilizzare come strumento di amplificazione delle innovazioni concepite per riformare i processi distributivi. Insomma, la Rete non è un’alternativa totalitaria al negozio tradizionale. Auspichiamo invece ad una convergenza dei due mezzi: negozio fisico e sito web.

- CLIENTE INFORMATO = CLIENTE QUALIFICATO: “il portale Web è strutturato per una navigazione a livelli e studiato perché il cliente possa costruire in totale autonomia il proprio arredo attingendo a un assortimento ampio e profondo”.

Se ci si immaginasse lo stesso sistema applicato ai siti dei produttori, senza nulla togliere ai negozi, si arriverebbe ad ottenere una clientela informata e con le idee più chiare. Detto in termini tecnici, si otterrebbe un “incremento del traffico qualificato nei punti vendita”. Senza nulla togliere ai negozi, appunto.
Potersi informare da casa, poter progettare con calma e in autonomia attraverso configuratori e planner, valutare il proprio progetto ed eventualmente rivolgersi all’arredatore per consigli e correzioni: il risultato sarebbe un cliente più aperto al confronto e più rilassato, consapevole e padrone di sé, un cliente più…felice?
E non è proprio questo il sogno di tutti coloro che si occupano di vendita?

- I PREZZI: “la trasparenza del prezzo, non molto praticata nel canale mobilieri, scardina un sistema commerciale di lunga data che a ben vedere sta mostrando le sue fragilità”.

Detto in parole povere: con il sistema ArredaClick la stessa cucina ha lo stesso prezzo in tutta Italia. Il cliente lo vede da casa e può salvare il suo preventivo, che rimarrà invariato.
Potrebbe essere, questa, la nota più dolente di tutto il discorso…almeno per alcuni.

- E VA BENE, NON SIAMO PERFETTI… : “i prezzi del portale non sono poi così “stracciati” come molti siti di e-commerce ci hanno abituati a credere”.

Se si considera che non offriamo il montaggio, cosa che quasi la totalità dei negozi di mobili tradizionali garantisce, la convenienza economica viene in parte eclissata dalla necessità del fai da te totale: dalla progettazione, alla personalizzazione, fino al montaggio della cucina che non possiamo certo definire una passeggiata.
Tuttavia la crescita di ArredaClick dimostra che la metodologia di acquisto proposta non spaventa affatto. Gli strumenti che mettiamo a disposizione aiutano anche nella gestione del montaggio, senza dimenticare che il Servizio Clienti di ArredaClick è sempre disponibile per risolvere anche le problematiche più delicate.

Concludo con una citazione dall’articolo che ha ispirato questo post: “A fronte dei vantaggi enunciati, difficili da controbattere, [...] è giusto prendersi tutto il tempo per riflettere, con la consapevolezza però che il futuro potrebbe passare proprio per queste strade già percorse in altri canali”.

Ringraziamo il Direttore di “Progetto Cucina” Anna Montalbetti per la disponibilità e l’opportunità dataci.

500 opinioni clienti o 500 ragioni per essere orgogliosi?

Quasi 5 anni e 500 “Dicono di Noi”: sarà che il 5 è il nostro numero fortunato?Proprio oggi abbiamo raggiunto quota 500 opinioni clienti: alcune spontanee tratte da email che ci vengono inviate, altre ricavate dall’indagine per la soddisfazione clientela che inviamo a tutti coloro che effettuano un acquisto su ArredaClick.com
Tutte le opinioni più utili, interessanti o semplicemente lusinghiere, sono raccolte nella pagina “Dicono di Noi”. Non è un altare alla nostra bravura perché, a differenza di molti altri portali, noi spesso pubblichiamo anche le critiche. Masochisti? no.
Semplicemente sappiamo che il modo migliore per crescere e migliorare è accogliere le critiche ed imparare da piccoli e grandi errori.

Poi ci sono giorni in cui arrivano dei messaggi così:

343.Sono molto soddisfatto del divano e del servizio. Non ho nessun suggerimento…secondo me siete perfetti così…!! Complimenti. Rudy (28/11/2012)

…e allora sappiamo che siamo davvero sulla buona strada!

Una bellissima soddisfazione anche per i nostri Team dedicati al Product Management e all’Assistenza Clienti. Italia, Europa e Team Tecnico sono tutti i giorni in prima linea: rispondono a richieste email, offrono consulenze di interior design, aiutano i clienti nella progettazione di arredi componibili, offrono servizio clienti telefonico, gestiscono gli ordini e…ebbene sì, risolvono piccoli e grandi problemi con grande entusiasmo.
Se pensate sia finita qui vi sbagliate: questi Team sono anche i responsabili per lo sviluppo dei prodotti. Sono loro a rendere possibile la personalizzazione degli oltre 5.000 prodotti in vendita su ArredaClick.
La vita quotidiana nel nostro open space è frenetica e siamo sempre impegnati su vari fronti, vi potete quindi immaginare quale soddisfazione sia ricevere una mail da un cliente che vuole semplicemente augurarvi gli auguri di Natale:

188. Grazie Francesca e Buon Natale. Siete molto professionali, ne terrò conto per altri acquisti.

…o augurarsi di poter ricevere di nuovo la vostra assistenza:

480. Gentile sig. Carlo, la ringrazio nuovamente per la cortesia dimostrami…Le riporgo nuovamente i miei più sinceri saluti sperando di aver modo di confrontarci per ulteriori acquisti.

131.Salve Sig.ra Giorgia, volevo ringraziarLa per tutto il suo supporto nella gestione e nella scelta degli elementi del mio ordine. La ringrazio davvero tanto e le auguro una buona giornata. Ci risentiremo per un nuovo ordine!Fabio (26/07/2011)

Ci sono anche commenti di chi è rimasto “scottato” da esperienze negative di acquisto online e che noi abbiamo spinto a ricredersi. ArredaClick-terapia?

329. Complimenti ad ArredaClick e a tutto lo staff… Abbiamo bisogno organizzazioni capaci di lavorare in serietà e professionalità per ridare la fiducia a utenti scottati da chi non è come voi!!! Un grazie di cuore e …… Buon Lavoro!!!! Roberta (07/11/2012)

Infine: il cliente che tutti vorrebbero, quello che ti fa un’ottima ed efficacissima pubblicità, con tanto di parole chiave in stampatello maiuscolo!

315. Siamo molto soddisfatti: SITO perfetto, con descrizioni, immagini e consigli veramente esaustivi; PRODOTTI bellissimi e perfettamente conformi; SERVIZIO CLIENTI sempre reperibile, cortese e disponibile; SPEDIZIONE nei tempi richiesti. Più di così proprio non crediamo possibile avere, e risparmiando, poi!! Considerando poi la brutta esperienza con primario marchio italiano di arredamento, carissimo (stesso tavolo e stesse sedie venduti a quasi 600 in più, ben oltre il prezzo di listino!!!) e del quale è IMPOSSIBILE trovare un numero per l’assistenza post vendita (il negozio rimbalza competenza e responsabilità ma non lo fornisce…). Comprate su ARREDACLICK, tutto quanto serve è pubblicato sul sito, basta leggere con attenzione le descrizioni e non avrete sorprese; in una parola non esitate un solo secondo! Grazie ArredaClick! Fabio. PS: GRAZIE VERAMENTE, SIETE GRANDI!! Fabio (2/10/2012)

Come posso concludere questo articolo dedicato alle 500 opinioni di clienti ArredaClick…ah sì, con questo:

397. Siete perfetti
Antonio (12/03/2013)

Davvero non potevo non pubblicarlo, consideratelo un auto-regalo di quasi-compleanno!

p.s. il nostro compleanno è il 22 ottobre

Chi vuole partecipare a un Concorso Fotografico?

Squillo di trombe!!!
Accorrete numerosi!!!Abbiamo lanciato proprio oggi il primo Concorso Fotografico ArredaClick. Titolo: “Mettici la Faccia…Vinci il Design”.
Tanto per darvi un’idea, il team Marketing ha girato a tutti i colleghi una mail con l’annuncio del concorso ed è stato immediatamente bombardato di richieste che riassumo così: “Possiamo partecipare anche noi???”.
Partecipare al nostro concorso fotografico online è semplicissimo, basta rispondere ad una domanda, questa:
Per partecipare è sufficiente seguire tre step, di cui il terzo è: VINCERE. Niente di più semplice!
Ecco cosa fare:

1. SCATTA e INVIA
Scatta una foto in cui rispondi nel modo più creativo possibile alla domanda: “HAI MAI PENSATO DI ACQUISTARE UNA CUCINA ONLINE?”
Inviaci la foto all’indirizzo: concorso@arredaclick.com

2. COLLEZIONA “MI PIACE”
Invita quanti più amici possibili a cliccare Mi Piace sulla tua foto. L’immagine sarà pubblicata dallo Staff ArredaClick all’interno del nostro album Facebook.

3. VINCI!
Le 3 foto che collezionano più Mi Piace vincono un oggetto di design Made in Italy…

…siete curiosi?
Scoprite tutti i dettagli del concorso qui: http://www.arredaclick.com/it/concorso e soprattutto:
METTETECI LA FACCIA!

Arredare con Internet: ArredaClick secondo Lavorincasa.it

Siamo stati scelti per un editoriale dedicato all’arredamento e alla vendita di mobili online pubblicato dall’Architetto Carmen Granata sul portale www.lavorincasa.it
Parlando di e-commerce di arredamento l’architetto sottolinea la possibilità unica di “trovare tutto ciò che occorre in un solo negozio”, una fortuna perché “non solo si risparmia tempo ma si possono avere le idee più chiare e una visione completa d’insieme”, sottolineando anche che “[...]attraverso Internet si possono avere a disposizione dei veri e propri virtual store dove poter effettuare le proprie scelte e dialogare direttamente con l’azienda per averne utili informazioni e supporto tecnico. Il negozio virtuale può essere la soluzione ottimale anche per creare una Lista nozze, nella quale gli invitati possano far confluire il proprio contributo senza che ci sia bisogno di recarsi fisicamente sul posto [...]“.
Si dice di noi: “Una realtà ormai consolidata è il portale ArredaClick, attivo dal 2008 [...]. Il sito commercia solo prodotti originali dei principali marchi italiani di arredamento, ma anche di produttori artigianali, per un catalogo che ad oggi può annoverare ben 4.600 prodotti, altamente personalizzabili. [...] Oltre alla comodità di avere a disposizione un negozio virtuale aperto 24 ore su 24 e a non dover sostenere i costi degli spostamenti, gli utenti potranno contare anche su prezzi competitivi [...] tutto però senza rinunciare alla possibilità di personalizzare i prodotti scelti, in base alle proprie esigenze di misure, materiali e finiture.”

Se volete leggere tutto l’articolo cliccate qui: “Arredare con Internet”