6 anni di soddisfazione e cambiamenti

Lo scorso anno festeggiavo il traguardo di 5 anni di Area D. con il post “5 anni di scalate ed orizzonti“, e chiudevo con la frase “La soddisfazione è tutta nella scalata“, riferendomi alla soddisfazione di porre sempre nuovi obiettivi.

Nel post ponevo infatti degli obiettivi di medio periodo, ed il bilancio un anno dopo è certamente positivo:
- con un’Area Riservata “evoluta” ora i nostri clienti possono vedere dal proprio Account esattamente le stesse informazioni che vediamo noi relativamente alla disponibilità degli arredi ordinati; manca ancora qualche “feature” relativamente al servizio post-vendita ma nei prossimi mesi avremo anche queste funzioni.
- con il Kitchen Visual Planner i nostri clienti possono ora disegnare in autonomia (e da qualunque dispositivo) la propria cucina componibile…una cucina su misura disegnata online anche senza alcuna conoscenza di disegno, di software, o di cucine; in più stiamo lavorando allo sviluppo degli stessi strumenti per altri arredi della casa, come per esempio l’arredobagno.
- lo scorso anno puntavamo all’automazione dei processi informativi: ora il nostro staff usa quotidianamente la piattaforma ACManager, progettata internamente proprio per automatizzare i processi di messa in produzione degli arredi su misura ordinati dai nostri clienti, automatizzare la gestione logistica ed amministrativa, ed anche il Servizio Clienti post-vendita. In pratica aumentare precisione e velocità d’esecuzione che si traducono in ultima istanza in un miglior servizio per i nostri clienti.
- Abbiamo potenziato la capacità produttiva di render fotorealistici per offrire ai nostri clienti i servizi di progettazione; non abbiamo ancora una vera e propria “render farm”, ma abbiamo avviato i lavori di qualcosa di ancora più affascinante, uno studio fotografico interno in cui realizzare tantissime foto e video per presentare al meglio le nostre collezioni.

Per il lungo periodo avevo lanciato un “teaser” a riguardo di “una collezione di arredi per la casa altamente personalizzati e di elevata qualità, creati specificatamente per l’acquisto in Rete”…ebbene, arriverà in autunno e siamo convinti che potremo essere veramente “imbattibili nel dare valore ai nostri clienti“, ma su questo ci dobbiamo aggiornare visto che abbiamo ancora tantissimo lavoro da svolgere.

Sono quindi 6 anni oggi da quando Area D. ha aperto i battenti, e 6 anni di lavoro personale e quotidiano su ArredaClick. Quest’anno però non voglio fare una lista di obiettivi di breve-medio periodo, soprattutto perchè è ormai molto chiara la strategia di lungo periodo.
Area D. si presenta da anni come società specializzata in “tecnologia informativa per l’arredamento“: ebbene proprio negli ultimi giorni ho riflettuto sul fatto che la specializzazione che veramente portiamo avanti è in realtà “tecnologia distributiva per l’arredamento“. La differenza sembra sottile, ma in realtà è molto concreta, perchè vuol dire che quello che stiamo facendo per il settore, per le aziende e per i consumatori, non ha più solo a che fare con l’informazione (strettamente connessa alla Rete), ma sta andando ad impattare (e con forza) sulla distribuzione: stiamo lentamente abbattendo la distinzione fra “distribuzione tradizionale” e “distribuzione online, processo dal quale emergerà una “nuova distribuzione” che si rivolge agli stessi consumatori integrando strumenti diversi, alcuni tipici del retail tradizionale alcuni tratti invece dai tratti rivoluzionari dell’e-commerce di qualità.

Per questo parlo di soddisfazione e di cambiamenti, o meglio di “soddisfazione per i cambiamenti“: quante cose sono cambiate nel nostro settore negli ultimi 6 anni…e un certo gruppo di questi cambiamenti siamo stati proprio noi ad avviarlo!
In realtà sono almeno 15 anni che provo personalmente ad immaginare nuovi scenari per la distribuzione d’arredamento, e trovo particolarmente calzante un brevissimo estratto dalla mia tesi di laurea del 2003 sul “Ruolo e problematica dello Store Design nel settore dell’arredamento“, un argomento che non aveva nulla a che fare con la Rete e le innovazioni distributive seguenti: nelle sole 13 righe dedicate ai cosiddetti “e-tailer” (e rilette casualmente pochi giorni fa) auspicavo “le sinergie che nella stessa azienda si possono cercare tra negozio fisico e negozio virtuale“, ed intravedevo “le enormi ed imprevedibili possibilità di sviluppo che lo shopping on-line ci prospetterà in un futuro non troppo lontano“. A parte il fatto che rispetto ad allora oggi ho qualche diottria in meno e qualche capello bianco in più, se penso a come vedo oggi le “sinergie” e le “imprevedibili possibilità” mi viene una sincera espressione di entusiasmo…wow!
Oggi come allora non ho la “sfera di cristallo” ovviamente, e non conosco con esattezza assoluta i dettagli sulla futura evoluzione del settore, ma quello che so di per certo è che “siamo solo all’inizio!“.

Ovviamente devo ringraziare qualche migliaio di persone: i miei genitori che mi hanno affidato i loro insegnamenti, mia moglie che mi ha affidato tutta la sua fiducia incondizionata, i miei colleghi che mi hanno affidato la loro professionalità, i nostri fornitori che ci hanno affidato la distribuzione delle loro collezioni, i produttori di arredamento che ci hanno affidato lo sviluppo e gestione dei propri portali aziendali, ed ovviamente il gruppo più numeroso…i 13.500 clienti che finora ci hanno affidato la realizzazione di arredi che arricchiscono le loro case.

Buon compleanno Area D. e buon compleanno ArredaClick.

5 anni di scalate ed orizzonti

Se vedeste come abbiamo iniziato…tante start up partono da un garage, noi avevamo una stanzetta di 8 metri quadri, il pavimento in moquette, una scrivania usata, un Pc usato…ah sì, avevamo anche un Pc nuovo!

Chiudo subito questa premessa di “amarcord” e passo al titolo: sono giusto 5 anni domani, ma soprattutto innumerevoli “scalate ed orizzonti”.

Ogni singolo risultato od innovazione è stato una “scalata”: avviare il primo server, creare i primi prodotti configurabili, creare la navigazione a livelli, fotografare i primi materiali, realizzare il primo render,…
Tutti risultati che ci fanno sorridere oggi che abbiamo a disposizione spazio, tecnologie, esperienza ed un nutrito gruppo di colleghi, ma allora erano davvero delle sfide, basti dire che la maggior parte di esse non è stata neanche raccolta dai numerosi imitatori apparsi negli anni successivi.

Le sfide seguono in proporzione le risorse messe in campo per affrontarle: oggi si tratta di creare un sistema di server sicuri e veloci per rispondere efficacemente a centinaia di utenti simultanei, di inventarsi il modo per dare la possibilità ai nostri clienti di configurare la propria cucina angolare, il proprio bagno componibile od una tovaglia su misura; si tratta di rendere semplice (e quindi sofisticato secondo le parole di Steve Jobs) un catalogo ormai vastissimo, di scattare molte più fotografie originali per mostrare i particolari più interessanti degli arredi a catalogo, di visitare con regolarità le fabbriche dei nostri partner produttori per essere sempre più preparati ma anche per filmare le lavorazioni e la cura dei dettagli.
Domani (e mi riferisco al breve / medio periodo) si tratta di attivare un’Area Riservata evoluta che mostri a tutti i clienti informazioni circa la propria fornitura con lo stesso grado di approfondimento accessibile al nostro staff, di pubblicare il nostro Kitchen Visual Planner per progettare la propria cucina facilmente e da qualunque dispositivo senza dover scaricare alcun software, plugin od App; si tratta di investire sull’automazione dei processi informativi per avere più risorse per lo sviluppo del catalogo e per un Servizio Clienti ancora più veloce e preciso, di creare una vera e propria render farm refrigerata per aumentare la capacità produttiva di render fotorealistici.

“Dopodomani” vorremo tutti questi strumenti ancora più completi e performanti…ed anzi vorremo sempre inventarci qualcosa di nuovo, come per esempio (attenzione al teaser!) lo sviluppo di una “collezione di arredi per la casa altamente personalizzati e di elevata qualità, creati specificatamente per l’acquisto in Rete“.

Ad ogni scalata conclusa l’entusiasmo dura poco in fondo, ci si guarda subito avanti e si vede un orizzonte ampio con una cima ancora più alta; ci si guarda indietro per qualche istante ed il risultato appena raggiunto lo si da per scontato, ci accorgiamo in realtà di quanto siamo piccoli e di quanto ci sia ancora da fare.
…ed è così che si riparte nuovamente, con alcuni compagni “storici”, con alcuni compagni “nuovi”, e con tanta “fame” di crescere; perchè la vera soddisfazione, quella che rimane nel cuore e ti fa sopportare tutta la fatica ed il sacrificio, non è certo su una “cimetta” che ne mostra sempre una più alta.

La soddisfazione è tutta nella scalata.

Le cucine: un percorso di 4 anni

Un sabato di lavoro in ArredaClick con una “sporca dozzina” di volenterosi con cui stiamo lavorando agli ultimi ritocchi del nuovo canale Cucina.

4 anni fa mancavano esattamente 9 giorni alla pubblicazione del sito: allora Luca ci lavorava attivamente da 4 mesi, completamente solo nello sviluppo, con un po’ di aiuto da parte mia per la parte contenutistica.
Allora ArredaClick era un “sito” partito con pochissime risorse, senza sapere dove sarebbe arrivato (e questo non lo sappiamo tuttora), ma con le idee molto chiare su 3 aspetti: offrire agli utenti il maggior grado di personalizzazione possibile, farlo con un sito facilmente navigabile e, di fondo ai primi due princìpi, con un vero amore per i particolari a sostenere il tutto.

Prima che ArredaClick nascesse volevamo “vendere qualche elettrodomestico, materasso o sedia pieghevole su eBay”. Con ArredaClick abbiamo dimostrato che i clienti si trovano benissimo anche ad acquistare mobili ed arredi apparentemente “complicati”, per i quali prima avrebbero dovuto rivolgersi ad un negozio di mobili relazionandosi ai suoi venditori: sembrava impensabile allora, ma ora i nostri clienti ci scelgono (oltre che ogni tipo di complemento) anche per cabine armadio, pareti attrezzate, scrivanie su misura, mobili bagno personalizzati, salotti angolari in pelle, librerie a ponte bifacciali…insomma tutte quelle tipologie di arredo che altri  siti di arredamento non vogliono o non possono proporre.

Rimaneva un’ultima “follia”: fare in modo che tutti gli utenti della Rete potessero acquistare una cucina componibile.
Ci piacciono le sfide. L’altra sera vedendo in Tv il film Invictus (su una fase della vita di Nelson Mandela) mi ha colpito una frase: “il giorno in cui avrò paura di osare smetterò di essere presidente”…ebbene l’ho subito tradotta nella mia versione “il giorno in cui avrò paura di osare smetterò di essere imprenditore”.
Abbiamo trovato un importante produttore di cucine che ha sposato la nostra visione ed abbiamo iniziato a lavorare al progetto cucine, nome in codice “ArredaKitchen”.

Da subito abbiamo identificato nella struttura del sito un limite da risolvere: l’ambiente cucina richiedeva degli strumenti particolari ed un’importante approfondimento su diverse tematiche tecniche. Ecco così che abbiamo concepito la struttura “a canali” che trasforma ArredaClick “da sito a portale”.
Arredo Casa per tutti gli arredamenti per la casa (ad eccezione delle cucine), ovviamente il canale Cucina, il canale Giardino per gli arredi da esterni, Progettazione 3D per i servizi di progettazione, il canale Outlet per occasioni di particolare risparmio, ed infine il canale Tutto su ArredaClick nel quale spieghiamo tutto quello che c’è da sapere sulla nostra società, acquisti, garanzie, servizio.
…e non finisce qui, perchè altri 2 canali tematici sono già in programma ed anche diverse innovazioni per il canale Progettazione 3D.

Oltre alla ristrutturazione in canali abbiamo preso centinaia di piccole grandi decisioni per lo sviluppo del canale Cucina. I consumatori ci diranno se abbiamo deciso ed operato bene, ma di sicuro tutto questo non sarebbe stato possibile se nei 4 anni precedenti non avessimo costruito una squadra completa ricca di molteplici professionalità complementari, se non avessimo inventato un modo di presentare informazioni online ed in sostanza un nuovo modo di fare arredamento…lavoriamo al progetto cucine solo da qualche mese, ma è come se ci lavorassimo da 4 anni.

Ora non vogliamo anticipare tutti i dettagli su quanto andremo a pubblicare nel prossimo week end, ma siamo galvanizzati da quello che è stato per noi uno sforzo corale, un vero lavoro di squadra in un’azienda giovane, fatta di giovani, in un paese ed un settore che hanno bisogno di una sferzata d’aria fresca.
Nel momento in cui scrivo c’è chi sta modellando un particolare in 3D, chi sta renderizzando un’immagine, chi sta fotografando delle maniglie, chi sta finendo di montare un video; e poi chi sta scrivendo codice per migliorare la gestione dei canali, chi sta “montando” la grafica definitiva del canale cucina; chi sta scrivendo contenuti testuali relativi agli elettrodomestici, chi sta sviluppando una pagina che spiega agli utenti come comporre la propria cucina, chi sta “configurando” le ultime delle 190 composizioni complete, chi sta caricando immagini e documentazione tecnica sul data base…ed appena finisco questo post ci sarà un altro che con tanta passione ed indefessa determinazione cercherà di convogliare tutti gli sforzi dei singoli in un unico singolo fruibile strumento che permette ad un utente, ovunque esso sia, di scegliere la propria cucina. Totalmente libero.

Torniamo al lavoro!

La gioia della condivisione

Non c’è molto da aggiungere alla foto e al titolo.

La situazione è questa: alcuni si stavano già godendo l’aperitivo, ma diversi altri si davano da fare a ranghi ridotti per far funzionare tutta la macchina ArredaClick.

Essenziale e splendido passare a trovarli! Chi sarà il prossimo o la prossima!?

Buon compleanno ArredaClick – 4°

In realtà sarebbe domani, 16 giugno.

ArredaClick compie 4 anni ed è l’occasione giusta per un bilancio sul presente, per guardarsi indietro e per guardare avanti: siamo ormai un punto di riferimento per la vendita di arredamento online in Italia e in Europa ed abbiamo ancora tanta “fame di crescere”.

Faccio un personale brain-storming di emozioni e pensieri per cercare di descrivere questi 4 anni di lavoro: sogni, determinazione, amore per i particolari, crescita, timori, soddisfazione, entusiasmo, riscontro, ostilità, lavoro di squadra, amicizia, creatività, metodo, progetti, tecnologia, formazione, scoperta, visione del futuro, spensieratezza, preoccupazioni, scelte, razionalità, incoscienza, apprezzamento, invidia, frustrazione, trasparenza, correttezza professionale, disillusione, maturità, forza, generosità, passione, condivisione, idee, idee, idee…amore per il proprio lavoro.

Grazie di cuore a chi lavora con noi, ai produttori che ci sostengono, ai nostri clienti, anche a quei mobilieri tradizionali che anzichè criticarci si rimboccano le maniche ed evolvono insieme a noi…in ArredaClick mettiamo in discussione quello che facciamo ogni singolo giorno, anche più volte al giorno.

Non sappiamo come sarà il futuro del settore arredamento e non sappiamo come andrà la nostra Italia un po’ sofferente, ma siamo certi che “il modo migliore di prevedere il futuro è inventarlo” (Alan Kay), e noi quotidianamente ci impegniamo per plasmare il contesto in cui vogliamo operare.

Noi ci crediamo.

Arredamento online ad orario continuato

Una bella novità per i nostri clienti di lingua italiana: il Servizio Clienti di ArredaClick è ora attivo con orario continuato dalle 9:00 alle 19:00, dal lunedì al venerdì.

Sarà una piccola iniziativa, ma pensiamo che sommata alle altre centinaia di idee che cerchiamo di mettere in atto possa veramente aiutare un consumatore nell’acquisto di arredamento online: la nostra vision è “arredamento italiano online con assortimento, comodità, risparmio”, e con questa iniziativa pensiamo di offrire ulteriore comodità.

Negli ultimi mesi la nostra squadra è cresciuta molto, per numero di professionisti coinvolti, e per una professionalità sempre crescente che deriva dall’esperienza. Con questo presupposto, e con una lieve rotazione degli orari per la nostra pausa pranzo (13:00 – 14:30), ecco che siamo riusciti ad organizzare l’orario continuato 9:00 – 19:00

Abbiamo pensato che anche i nostri clienti sono molto impegnati sul lavoro, e magari non possono telefonarci se non durante la loro pausa pranzo: ecco quindi che anche durante le ore centrali della giornata qui ci sono sempre almeno 3 persone della squadra pronte a servire, in particolare un Service Manager, un Product Manager, un Designer.

Negli altri orari sono molti di più i colleghi coinvolti nel Servizio Clienti, sia in italiano che in 4 lingue straniere, e per questo stiamo predisponendo un nuovo centralino con 15 linee telefoniche per gestire i picchi in alcuni orari del giorno.

Proseguiamo nel lavoro e vi teniamo aggiornati!

Un progetto di soggiorno al giorno…

…toglie il medico di torno direte voi!

Invece è “semplicemente” quello che facciamo di lavoro, progettare soluzioni per l’arredo: quasi sempre lo facciamo studiando arredi fruibili con facilità da tutti attraverso le collezioni ArredaClick; in altri casi con una progettazione d’interni dedicata sviluppata dal nostro team 3D.

Oggi vi mostriamo un progetto di soggiorno inserito nell’ambito di una villa che stiamo progettando per un costruttore estero.

Il progetto si chiama “Urban Spirit” e la richiesta del cliente è stata per un ambiente “cold and sleek”, ovvero un ambiente “freddo e tirato”: abbiamo cercato di unire questa richiesta alle proporzioni degli spazi, ad un budget predefinito per l’arredo, ed ovviamente al nostro “italian style”.

Pubblicheremo progressivamente le varie stanze della villa, progetti d’interni da cui mancano le cucine ed i bagni visto che saranno realizzati autonomamente dal costruttore con dei produttori tedeschi…rimane sicuramente una bella soddisfazione il fatto che ArredaClick sia stato scelto per questo progetto ad 11.235 km di distanza, e tutto grazie al web!

Tornate a trovarci.

Arredamento online vs negozio di mobili: la guerra dei mondi

Ieri mattina 15 gennaio con alcuni ragazzi dello staff siamo andati a Seregno nella frazione Lazzaretto per fare il tifo all’ASD Lazzaretto, la squadra in cui giocano diversi nostri amici e che abbiamo scelto di sponsorizzare.

Il titolo è ironico ovviamente, non è stata una “guerra” ed anzi c’è stato fair-play ed in generale correttezza da parte di tutti…ma effettivamente è stata grande la nostra sorpresa quando abbiamo scoperto che la squadra avversaria era sponsorizzata da un negozio di mobili!

Abbiamo iniziato a scherzarci sopra dicendo che dovevamo “vincere a tutti i costi per dimostrare la superiorità dell’online rispetto ai negozi tradizionali“: ovviamente era solo uno scherzo visto il massimo rispetto che portiamo per la distribuzione tradizionale…come sono innegabili i vantaggi dell’online anche per il settore dell’arredamento, sono altrettanto evidenti i punti di forza del negozio fisico, c’è veramente spazio per tutti quelli che vogliono lavorare bene e con serietà.

In fondo anche il risultato della partita (un equilibratissimo pareggio fino ai rigori) dimostra in questa nostra metafora che i due “mondi” possono benissimo convivere: piacevole poi arrivare a fine partita e gioire scoprendo che la squadra ArredaClick ha vinto ai rigori per 4 a 2.

Una rapida cronistoria della partita con qualche foto dell’evento: l’allenatore Massimo, il riscaldamento, la foto di gruppo, qualche momento di azione di gioco, il pubblico di “vecchietti” appassionati, gli accordi per i rigori, la tensione dei rigori, il “gesto atletico” di Umberto.

Che dire, vi invitiamo alla prossima partita al Lazzaretto per domenica 29 gennaio: un po’ di agonismo è comunque garantito…ma soprattutto tanta passione, un po’ come per lo staff di ArredaClick dal lunedì mattina.

A presto!