Arredare casa: la personalizzazione fa la differenza

L’arredamento perfetto per la casa non esiste; ognuno ha gusti personali, stili da cui prendere ispirazione, colori preferiti, necessità e differenti spazi a disposizione.
L’errore da non commettere è quello di considerare un oggetto d’arredo “non adatto” alla nostra casa a prescindere, senza cercare di immaginarlo in una versione differente, o senza ripensare all’ambientazione che possiamo creare intorno ad esso.
E’ capitato a tutti almeno una volta di far visita ad un amico o ad un parente e pensare quanto fosse bello un suo arredo o complemento. Quante volte abbiamo pensato che quell’oggetto non potesse star bene in casa nostra? Vi svelo un segreto: non è vero, esiste la personalizzazione!
Ci sono casi in cui un arredo è contro il nostro stile abitativo e proprio non si amalgama con la nostra casa ma spesso basta un semplice tocco o una piccola modifica, anche solo di colore o materiale, per ottenere un ottimo risultato.

Ancora non ci credete? Guardate le immagini qui sotto: il tavolo è lo stesso ma l’effetto è totalmente diverso.
Per chi preferisce i toni chiari, il tavolo Octa è perfetto nella versione con piano in laccato, cristallo o ceramica bianca e struttura in acciaio verniciato bianco. Se completato con una lampada rosa, una teiera a pois e un divano color rosa pastello, il tavolo riesce a creare un’atmosfera romantica e femminile. Al contrario, la scelta del nero per il top e per la struttura richiama uno stile più deciso che riesce a caratterizzare in modo significativo il soggiorno, mettendo ancor più in evidenza il particolare basamento centrale intrecciato.

Ci credete che i due divani qui sotto sono lo stesso modello?
Il divano Sinua è disponibile in molteplici varianti e il rivestimento in grigio scuro si abbina perfettamente sia con il giallo senape che con il grigio tortora e il blu. La prima nuance dona un tocco di colore al salotto: usare un colore d’accento per far risaltare un dettaglio permette di caratterizzare l’ambiente. Inoltre, con questo approccio, ognuno può giocare con i colori come meglio crede. Per un risultato più classico e un’atmosfera più rilassante è perfetta la seconda versione. I toni freddi utilizzati per il rivestimento del divano e dei cuscini possono essere richiamati dai colori di tappeti e tavolini per creare uniformità e coerenza con tutti gli elementi della stanza.

Per convincervi totalmente del potere della personalizzazione nell’arredo eccovi un altro esempio, questa volta in camera da letto:
Il letto Basket nella versione con giroletto e testiera in grigio chiaro è perfetto per potersi sbizzarrire con i colori di lenzuola e federe.
Per chi invece preferisce toni più scuri e decisi è ideale la seconda versione in marrone. La scelta di un colore scuro può essere accompagnata dalla presenza di lampade che creano punti luce e giochi di riflessi. Posizionare un tappeto dai colori vivaci sotto o vicino al letto può essere un’ulteriore idea per evitare di creare un ambiente monotono.

A questo punto probabilmente vi sarà venuto in mente quell’oggetto che tanto vi piace ma avete sempre considerato non adatto alla vostra casa…fate uno sforzo e immaginatelo in un’altra versione…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>