Classici del design: #8 poltrona a pozzetto

Poltrona a pozzetto: probabilmente molti non ne conoscono il nome ma di sicuro la forma richiama alla mente qualcosa di noto. Annoverata tra i “classici del design” e presente da tempo tra le innumerevoli proposte d’arredamento, la poltrona a pozzetto ha una forma arrotondata e curva e assicura una seduta comoda ed accogliente.
Utilizzata in passato nei salotti di case classiche, ora viene per lo più impiegata come poltrona per sale d’attesa ed ingressi.

Le foto di poltrone a pozzetto che vi sto per mostrare possono essere considerate delle rivisitazioni. Quando un arredo “fa la storia” le reinterpretazioni si sprecano e si cerca di “dare nuova vita” ad un arredo adattandolo a gusti e tendenze del momento.
Nonostante il sostanziale cambio di look e l’utilizzo di materiali moderni, le caratteristiche distintive della poltrona a pozzetto rimangono intatte: schienale e seduta arrotondati, forme avvolgenti, grande comodità.

Poltrona a pozzetto “classica”

Poltrona a pozzetto Free

Poltroncina a pozzetto Free, disponibile in tessuto od ecopelle in numerosi colori.

Un’unica struttura arrotondata definisce la base d’appoggio a terra, lo schienale e anche i braccioli. Dettaglio di nota sono proprio i braccioli che terminano con un accenno di “virgola” che sporge leggermente verso l’esterno. Il piano di seduta completa la poltroncina in modo discreto ed essenziale.

Poltrona a pozzetto “colorata”

Poltrona a pozzetto Mandy

Poltroncina a pozzetto Mandy con piedini a vista in legno o diamantati.

L’ampia gamma di rivestimenti disponibili a campionario fa di questa poltroncina l’arredo ideale per qualsiasi ambiente. La classica forma a pozzetto è qui proposta in tessuto sfoderabile, completata da piedini classici in legno o moderni diamantanti ma può essere realizzata anche in ecopelle e pelle.

Poltrona a pozzetto girevole

Poltrona a pozzetto girevole Cherry

Poltrona a pozzetto Cherry con struttura girevole e forme avvolgenti.

Con Cherry la rivisitazione di questo classico del design inizia a farsi notare. Un basso e discreto basamento in metallo cromato sostiene una seduta circolare con schienale arrotondato. La classica forma a pozzetto ha subito uno stravolgimento di look e si rivela perfetta anche per un elegante salotto.

Poltrona a pozzetto in plastica

Il policarbonato è il protagonista di queste tre poltroncine. Questo materiale plastico, non tossico, dall’effetto trasparente, è molto resistente e praticamente infrangibile. Qualcuno potrebbe considerare un azzardo definire queste poltroncine come poltrone a pozzetto ma difficile negare che in tutte e tre sono presenti le caratteristiche più distintive di questo classico dell’arredo.

Poltrona a pozzetto di design

Poltrona a pozzetto Joe Colombo di Kartell

Poltrona a pozzetto Joe Colombo di design, dall’aspetto moderno.

Probabilmente Joe Colombo, uno dei più grandi maestri del design Made in Italy, non aveva certo intenzione di progettare una poltroncina a pozzetto quando ha ideato la poltrona 4801, tuttavia in questa occasione possiamo considerarla una rivisitazione moderna e di design. Interamente realizzata in polimetilmetacrilato nero, bianco o trasparente, propone un incastro di elementi che definiscono una struttura curva ed arrotondata. Questa sedia si fa notare per le forme sinuose, i braccioli ricavati dalla struttura e l’ampia seduta.

Tutti questi modelli di poltrona possono arredare con gusto ed eleganza qualsiasi sala d’attesa ma si rivelano perfetti anche in un salotto, diventando quasi i protagonisti dell’ambiente.

Se desiderate conoscere altri “classici del design” cliccate qui e leggete i nostri approfondimenti. Buona lettura.

Il progetto di Elisabetta: una parete attrezzata con camino

Vi parlo oggi di un nuovo progetto brillantemente risolto dal nostro Staff. Oggi è il turno di Elisabetta alle prese con un Cliente inglese che desidera arredare il soggiorno con una parete attrezzata che tenga conto di un camino e di una finestra già esistenti.
Per realizzare un progetto soggiorno simile è necessario conoscere alcuni imprescindibili dettagli e l’efficiente Cliente ha inviato due scatti della propria casa corredati da una schematica piantina con indicate le misure al centimetro.

La parete in questione misura in totale 6 metri e 18 centimetri ed è già attrezzata con un televisore di cm 130×74,5, tre casse audio ed un importante sistema di prese di corrente. Poco distante una piccola apertura per il camino di cm 60×23 con canna fumaria non a vista e vicino una piccola finestra di cm 61×72.
Televisore e casse sono nere, la parete è color cappuccino.

Per arredare il soggiorno con una parete attrezzata che rispetti gli arredi già esistenti e gli elementi strutturali già predisposti si è rivelato indispensabile progettare elementi distinti che andassero ad occupare l’intera parete.
Un mobile basso e lungo è stato collocato sotto il televisore con impianto audio e una composizione con pensili e vani a giorno è stata pensata per la porzione di parete tra caminetto e finestra.
Ecco il progetto realizzato da un nostro architetto:

Progetto parete attrezzata con camino, finestra e tv

Cliccare sull’immagine per ingrandirla

Nel progetto sono stati inseriti i seguenti elementi:

La disposizione dei pensili è stata studiata per poter garantire il corretto funzionamento della canna fumaria, posta in verticale in corrispondenza del caminetto ad incasso.
Se non ci fosse stato questo vincolo si sarebbero potuti fissare i pensili in moltissime altre configurazioni, personalizzabili secondo tutti i gusti. Le immagini che seguono mostrano soltanto alcune delle infinite possibilità.

Il contenitore collocato sotto il televisore è stato progettato su misura appositamente per il Cliente. Lungo 256 cm ed alto 32 cm, nasconde dalla vista le prese di corrente già presenti sulla parete. Questo mobile è composto da due cassettoni ciascuno di 96 cm con al centro un vano a giorno di cm 64. Elisabetta ha proposto questa configurazione al Cliente per offrire lo spazio utile per appoggiare decoder, registratore o qualsiasi altro apparecchio elettronico.
Per chi volesse prendere spunto da questo progetto per arredare il proprio soggiorno potrebbe essere utile sapere che questo contenitore a terra può essere anche sospeso a parete ed è realizzabile anche solo con cassettoni.

Il Cliente inglese è stato entusiasta del progetto presentato da Elisabetta e non ha esitato ad inoltrare l’ordine facendo affidamento sul nostro efficiente servizio di consegna.
Spediamo infatti in tutto il mondo con corrieri specializzati in arredamento stipulando coperture assicurative All Risk, offriamo servizi di consegna a piano strada e organizziamo consegne al piano.
I mobili della parete attrezzata con camino prodotti in Italia sono arrivati in Inghilterra in perfette condizioni, per la gioia del Cliente e per orgoglio nostro.

Se siete interessati ad altri progetti seguiti e curati dal nostro Staff potete cliccare qui.

Come abbinare i colori in camera: tende e letto verdi

Per arredare una camera da letto matrimoniale è necessario abbinare i colori degli arredi e dei complementi. La scelta delle tonalità dev’essere ben ponderata affinché l’abbinamento soddisfi i gusti personali di chi la vive e sia allo stesso tempo esteticamente piacevole.
Se le tende della camera sono in tessuto pesante verde a righe gialle in quale colore scegliere il rivestimento del letto? Non esiste un’unica risposta corretta ma per la Cliente che ci ha contattato non vi sono dubbi: tessuto verde.

Vorrei acquistare un letto matrimoniale con box contenitore, per materasso cm 160×190, in tessuto verde sfoderabile e lavabile in acqua.

Optare per un “verde su verde” a volte può rivelarsi un azzardo poiché si rischia di accostare sfumature differenti che stonano tra di loro. È proprio questa la situazione che ha voluto evitare la Cliente che ci ha contattato chiedendoci un aiuto per scegliere correttamente il colore del letto.

La sua camera è molto ampia, con pareti in bianco calce ed importanti tende verdi con dettagli gialli. Il suo desiderio è quello di poter acquistare un letto verde che possa abbinarsi alla perfezione. È interessata ai modelli Atena e Dolphin: il primo è un letto imbottito con testiera arrotondata, il secondo è un letto contenitore con importante testiera curva.
Durante il primo contatto Sara del Servizio Clienti si è preoccupata di elencare i consigli utili per scegliere i materiali e i colori partendo dal nostro campionario digitalizzato. Il campionario di ArredaClick è infatti appositamente studiato per offrire una resa visiva di texture e colori equivalente alla realtà.

Nonostante la totale affidabilità del nostro campionario digitale la Cliente ha voluto spedirci un campione di tessuto della sua tenda da confrontare con i campioni dei rivestimenti dei letti in nostro possesso. In questo modo abbinare il colore del letto a quello delle tende sarebbe risultato per lei più sicuro.

Ecco gli accostamenti  fotografati dalla nostra Sara:

Letto Atena
La prima immagine è stata scattata per mostrare l’abbinamento tra il campione della Cliente e il tessuto cat.D art.679. La seconda immagine con il tessuto cat.D art.B22.
In entrambe vi sono diverse sfumature di tessuto verde.

Letto Dolphin
La prima tirella di colori corrisponde a “Planet”, una proposta fornita in anteprima alla Cliente che verrà inserita nel campionario a breve. La seconda tirella mette a confronto il campione che ci ha inviato la Cliente con i tessuti “Patrick” e “Peter”, accostati poiché differiscono leggermente solo per texture.

Letto Ionia
Il campione delle tende è stato qui accostato ai rivestimenti disponibili per questo letto, in particolare alle sfumature di verde nelle categorie “Amelie”, “Newman” e “Tex”.

(È possibile visualizzare tutti i campioni cliccando sul tasto grigio “Visualizza Campionario” presente in ciascuna scheda prodotto.)

Sara ha inviato gli scatti alla Cliente che in totale tranquillità e sicurezza ha potuto scegliere il colore e procedere con l’acquisto del letto matrimoniale.
La sua scelta è ricaduta sul letto Atena di dimensioni cm 182×216 con vano rete 160×200, con rivestimento in tessuto cat.D art.B22 codice 007. Esattamente il campione che si può visualizzare nella seconda immagine della prima gallery di foto.
Cosa pensate dell’abbinamento di colori scelto? Avreste fatto la stessa scelta?

Per qualsiasi dubbio sui colori da scegliere ed abbinare in casa potete contattare il nostro Staff, sempre al vostro completo servizio, pronto a rispondere ad ogni vostra emergenza arredativa.
Potete contattarci per email scrivendo all’indirizzo servizioclienti@arredaclick.com o telefonandoci al numero 0362.682.682.