Scrivanie operative: produttività e rendimento

Scrivanie operative: tasselli fondamentali per operatività ed efficienza.
Un piano d’appoggio per svolgere alcune attività è fondamentale, ancor più per chi lavora in ufficio. Computer e relativi accessori, telefono, calcolatrice, fogli e documenti, articoli di cancelleria, lampada sono solo alcuni oggetti indispensabili presenti in una postazione di lavoro. Per organizzare al meglio le proprie attività bisogna organizzare anche la propria scrivania. E allora ecco Büro

scrivanie-operative-ufficio-buro

Scrivania per ufficio disponibile nella forma rettangolare o quadrata con un sottile piano in cristallo che poggia su quattro gambe in acciaio. La sua forma è molto semplice e lineare, tanto che Büro ad un primo sguardo sembrerebbe un normalissimo tavolo. Il vero valore aggiunto sono gli accessori di cui può essere dotata. Un kit di quattro ruote che ne permettono il movimento; un porta tower sospeso lateralmente in cui appoggiare l’hardware del computer; un porta tastiera estraibile posizionato sotto il piano; un passacavi a foro o a canalina per ordinare i fili.

Büro è l’esempio di una scrivania funzionale e operativa che offre tutto il necessario per il lavoro senza concedere distrazioni. Se le esigenze lo richiedono e se lo spazio disponibile lo permette si può scegliere una scrivania angolare che offre ulteriori superfici d’appoggio od optare per un sistema di scrivanie affiancate per un vero ufficio operativo. Ecco una gallery di immagini di altre scrivanie.

Il sapore antico delle sedie classiche trapela dalle foto

Distinguere le sedie classiche da quelle moderne è semplice anche per chi non si occupa quotidianamente d’arredamento. Il gusto un po’ retrò di certi arredi traspare dall’uso dei materiali e dalle forme. Ma rinfrescare la memoria non fa mai male e allora ho deciso di presentarvi alcun stili di sedute classiche

Sedia classica in legno

sedie-classiche-eritrea

Eritrea è realizzata in legno noce antiquariato con seduta rivestita in tessuto o pelle. La parte alta dello schienale è una sorta di fascia “piena” che sostiene le spalle, la parte inferiore è formata da tre listelli leggermente curvati, due dei quali intersecano creando una “X” e ospitano al meglio le linee naturali della schiena.

Sedia classica rivestita

sedie-classiche-brioche

Brioche è una sedia “vestita” con una fodera in tessuto che presenta leggeri dettagli sul retro: liscia, allacciata con fiocchi, ganci, bottoni o alamari. La struttura è realizzata in legno di faggio in diverse finiture e può essere completamente o parzialmente nascosta da questa fodera, disponibile in un’ampia gamma di colori. Brioche è perfetta per ambienti classici, sale da pranzo e soggiorni di maestosi appartamenti ma, grazie alla praticità del rivestimento sfoderabile, può essere usata anche in ristoranti e agriturismi che si vogliono distinguere.

Sedia classica barocca

sedie-classiche-lear

Lear è una sedia classica dallo stile barocco / Luigi XVI. Struttura in faggio laccato o a foglia con schienale in metacrilato a medaglione. Seduta e schienale sono imbottiti e rivestiti in tessuto o in pelle. Le quattro gambe presentano intagli finemente pensati e lavorati, tanto che nessun dettaglio è lasciato al caso, neanche i decori damascati dello schienale. Tutti questi particolari, uniti alla scelta di una finitura a foglia oro, non solo permettono di avere una sedia dal gusto classico ma anche elegante, raffinata e di grande presenza.

Continuate ad assaporare il gusto classico di questi arredi guardano questa gallery di immagini di sedie classiche.

Divani con poltrona, eleganza in coordinato

Entrare in un salotto con divani con poltrona in coordinato mi trasmette sempre un’idea di grande eleganza e di cura dei dettagli. La sensazione è che nulla sia lasciato al caso e che tutti gli arredi siano progettati e attentamente posizionati.
Abbinare stili, colori e materiali differenti è un azzardo; a volte il risultato è affascinante ed incredibile, altre volte il mix non produce l’esito sperato. A meno che non vogliate lasciare libera la vostra vena artistica, perchè complicarsi la vita quando si possono scegliere divani e poltrone della stessa “famiglia” e modello?

Guardate Aliseo, in versione divano e poltrona:

divani-con-poltrona-aliseo. divani-con-poltrona-aliseoLe caratteristiche sono comuni per entrambi e posizionati in quelle ambientazioni sono a dir poco perfetti.
Il design semplice e razionale non manca di dettagli finemente studiati ed un’attenta lavorazione sartoriale. Alti e sottili piedini sorreggono la struttura donandole leggerezza visiva. Ampi braccioli e morbidi cuscini infondono un’idea di comodità solo ad uno sguardo. Le cuciture in rilievo con pizzicatura marcano le linee squadrate.
L’ampia gamma di rivestimenti sfoderabili in tessuto o ecopelle permette di giocare sui colori mantenendo costanti le forme. In questo modo si può scegliere il divano di un determinato colore e affiancare una poltrona con una nuance leggermente differente. E’ possibile realizzare abbinamenti creativi e fantasiosi per un salotto giovane e moderno, oppure soluzioni più tradizionali e colori classici per un salotto più formale e chic.

Se le dimensioni del salotto lo permettono, è un’ottima idea accompagnare al divano una poltrona. Se Aliseo non soddisfa i tuoi gusti magari ci riusciranno le immagini di questa gallery

I vantaggi di avere un porta tv con ruote

Di mobili porta tv ve ne ho già parlato molto in questo ultimo mese ma ancora non vi ho mostrato i porta tv con ruote e di certo non potevo tralasciare questo modello.
Le ruote sono collocate al di sotto della base e oltre a sostenere la struttura rendono il porta tv facilmente movibile e spostabile. I vantaggi possono sembrare scontati e spesso sono sottovalutati. Riuscite ad immaginarli? Ve ne suggeriscono alcuni: poter spostare il televisore per pulire il pavimento, trasportalo all’occorrenza da una stanza all’altra, posizionarlo in diversi angoli del salotto o del soggiorno per far spazio agli ospiti.

Quando la praticità di questi mobili si unisce all’alta tecnologia, al design e alla cura dei dettagli si ottiene Tray.

porta-tv-con-ruote-tray

Tray di Spectral è realizzato in vetro in oltre 2000 colorazioni, facilmente abbinabile alle nuance già presenti nell’ambiente, dal colore del tappeto a quello delle tende, dal tavolo al vaso di fiori. Il vetro inoltre è prodotto con una lavorazione antigraffio, facile da pulire e molto brillante. La struttura è semplice: una colonna centrale che sostiene il televisore e che poggia su di una base rettangolare con ruote. Il tutto è completato da una piccola mensola per appoggiare decoder, dvd, playstation o telecomando. La colonna è completa di passacavi con retro removibile e apertura anche laterale in modo da sistemare con facilità i cavi che rimarranno nascosti dalla vista e non ingombreranno il passaggio. Tray può inoltre essere equipaggiato con adattatori per i più diversi proiettori audio che migliorano la produzione dei suoni.
Non a caso, il motto di questa azienda è: “Spectral: rende invisibile la tecnologia”.

Di porta tv simili a Tray ne esistono molti, vi lascio una gallery di immagini per aiutarvi a scegliere il vostro modello preferito.
Guardare il televisore sarà un doppio piacere: relax e divertimento con i programmi preferiti e praticità e funzionalità con un porta tv su ruote.

 

Sgabelli ufficio, sedute informali ma confortevoli

Gli sgabelli da ufficio sono valide alternative alle sedie ufficio.
Sono sedute informali che possono essere utilizzate sia per svolgere attività di lavoro sia per offrire un primo appoggio ad eventuali clienti, rappresentanti o a chiunque faccia visita in ufficio.
Dimenticatevi sgabelli classici, scomodi ed esteticamente poco attraenti, le nuove frontiere pretendono comodità, funzionalità e armonia nelle forme.

sgabelli-ufficio-capisco

Questo è lo sgabello Capisco® di Håg, degno rappresentante di questa categoria. E’ uno sgabello ergonomico per ufficio, perfetto davanti al bancone di una reception, attorno al tavolo nell’ingresso, in un angolo relax vicino alla macchinetta del caffè.
La seduta “a sella” ricorda la classica postura dei cavallerizzi ed è una seduta attiva poichè permette di mantenere posizioni corrette a vantaggio di numerose parti del corpo. Stimola la concentrazione dei polpacci, riduce il carico sulla struttura lombare, consente una maggior espansione del torace, mantiene in verticale l’asse collo/schiena, offre posizioni che favoriscono la concentrazione.
La seduta di Capisco® è disponibile in 47 colori diversi di tessuto; la struttura in alluminio poggia su cinque ruote ed è completata da un meccanismo a gas che permette di variare l’altezza in tre diverse misure, da una seduta bassa ad una quasi semieretta. Il basamento è completato da poggiapiedi ruvidi che evitano lo scivolamento del piede.

Il benessere in ufficio è fondamentale e questi sgabelli aiutano a migliorare le ore di lavoro. Se preferite altri modelli di seduta, sgabelli alti, con schienale, impilabili, guardate questa gallery di immagini.

Idee per arredare casa: oggetti del desiderio #15

Il nostro oggetto dei desideri di oggi festeggia quest’anno il suo 10°anniversario. E’ un best-seller dell’arredamento, è un oggetto di design dallo stile inconfodibile.
E’ semplicemente la lampada Bourgie di Kartell.

kartell-lampada-bourgie

Bourgie è nata nel 2004, opera dal designer Feruccio Laviani, e da allora è diventata un’icona di stile e di design. E’ una lampada da tavolo realizzata in policarbonato o in abs in finiture eleganti come il nero, bianco, cristallo e oro o in finiture metallizzate come argento, oro, titanio, fucsia e azzurro. Un gioco di incastri di piani decorati supporta un ampio paralume circolare in effetto plissé che genera suggestivi giochi di luce. Un particolare sistema di aggancio del paralume permette di ottenere tre differenti altezze, 68, 73 e 78 cm. E’ perfetta per qualsiasi contesto: dalla camera da letto per creare luce d’atmosfera sul comò o sul comodino, al salotto posizionata sul tavolino lato divano, fino al piano scrivania dell’ufficio.

Per festeggiare il 10°compleanno di Bourgie, l’azienda Kartell ha invitato 14 designer della sua squadra a reinterpretare questa lampada in modo originale e insolito. Interpretazioni che fanno parte di una mostra itinerante che girerà tutto il mondo e che sarà anche in Italia a Milano durante il Salone del Mobile di aprile 2014. E’ stata poi organizzata per fine anno un’asta online per aggiudicarsi questi pezzi unici; il ricavato sarà devoluto in beneficienza.

Ecco la lampada Bourgie in un video ufficiale di Kartell. Incantevoli immagini che sottolineano il design di questo complemento.

Espositori per ufficio e negozi

Luogo che vai, arredo che trovi.
In grandi uffici direzionali e operativi è difficile trovare espositori per ufficio e negozi, al contrario in uffici pubblici, negozi di telefonia, agenzie viaggio o addirittura musei sarà strano non vederli. Questi sono solo alcuni esempi ma, più in generale, esistono particolari luoghi di lavoro o di servizio che hanno la necessità di essere equipaggiati con questi complementi.
Quando è fondamentale offrire al pubblico delle indicazioni si può utilizzare un espositore a parete o a piantana.

espositori-ufficio-negozi-koala

Koala, espositore componibile con kit di fissaggio o appensione

espositori-ufficio-negozi-koala-totem

Koala Totem, espositore a piantana

Koala è un espositore sospeso a parete realizzato in lamiera d’acciaio verniciata. Disponibile in forma piatta o curva, può ospitare fogli di grandezza diversa o depliant. E’ estremamente versatile e si adatta a qualsiasi esigenza. Posizionato vicino ad un ascensore può indicare gli uffici posti ai diversi piani. Vicino ad una porta indica le effettive mansioni che si svolgono in quell’ambiente. All’interno dell’ufficio può contenere attestati, documenti importanti, foto o poster. In una grand hall può consigliare la direzione per i servizi igenici o particolari attività. In un’agenzia viaggi contiene depliant con offerte per le vacanze.

Koala Totem è un espositore informativo con base circolare a terra. Anch’esso realizzato in lamiera d’acciaio verniciata, in forma piatta o curva. In uno stand fieristico può dare brevi informazioni sull’attività, in un museo o durante convegni può indicare particolari sale e aule, all’uscita di un bar può ricordare un imminente evento, in un negozio può ospitare la percentuale di sconto su determinati articoli. Può essere posizionato in molti altri luoghi con finalità differenti ed essere facilmente spostato all’occorrenza.

Che siano espositori a colonna o sospesi, che contengano fogli o depliant, che vengano posizionati in uffici pubblici o in negozi poco importa. Quello che realmente conta è la loro grande utilità e la possibilità di creare composizioni personalizzate secondo le necessità e gli spazi, come si può ben notare dalle foto presenti in questa gallery.

Pannelli divisori: separare con eleganza

Dividere senza separare e celare senza nascondere. Non servono superpoteri per fare questo in casa, i pannelli divisori compiono queste azioni per noi.
Se viviamo in un grande open space con diversi ambienti in un unico locale o se le dimensioni ristrette del nostro appartamento non ci permettono di erigere ulteriori muri abbiamo la soluzione a portata di mano e di sguardo.
I pannelli divisori, chiamati anche quinte divisorie, creano divisioni interne in modo elegante, funzionale e pratico.
Un pannello posizionato tra tavolo e divano è ideale nel caso in cui salotto e cucina sono in un unico ambiente. All’ingresso dell’abitazione separa la porta dal salotto nel caso in cui non c’è un corridoio o un luogo di disimpegno. E’ adatto in ampie camere da letto per separare visivamente la zona armadi e guardaroba dal letto vero e proprio. E’ conveniente per ritagliare un angolo studio e addirittura in bagno per separare i sanitari dalla zona lavanderia.

Pacific Plus è un sistema di pannelli divisori che può essere dotato anche di mensole in vetro e pomoli appendiabiti. E’ completamente personalizzabile per misura e finiture. Lungo da 70 cm fino a 120 cm, alto fino a 3 metri. Il telaio in alluminio si sposa perfettamente con il pannello in vetro trasparente, riflettente o a specchio o con il legno essenza o laccato. I decori optionali permettono poi di aggiungere ulteriori dettagli estetici a righe, a pois o con disegni stilizzati ed irregolari.

pannelli-divisori-pacific-plus

Per il massimo della modernità e dell’originalità c’è Vanilla, un pannello divisorio separè realizzato in tessuto. Numerosi listini verticali di diverse altezze sono imbottiti con un effetto bicolore. Il design è accattivante ed insolito, il risultato finale sarà una complemento di gran classe e stile che dona una piacevole sensazione di movimento.

pannelli-divisori-vanilla

La funzione pratica si unisce a quella decorativa e le foto presenti in questa gallery lo dimostrano chiaramente. Tutti gli ambienti della casa possono ospitare questi eleganti pannelli divisori e diventare più accoglienti e comodi.

 

Le insolite forme delle librerie a parete

Il mondo delle librerie racchiude numerosissimi modelli diversi. Le librerie a parete sono forse l’idea più classica che abbiamo, quello che subito ci viene in mente quando pensiamo a questo arredo.
Librerie fissate o semplicemente appoggiate ad una parete di casa. Dotate di schienale che aiuta a non sporcare o graffiare il muro oppure semplice struttura laterale che lascia intravedere il colore delle pareti.
Vi voglio però mostrare come queste idee possono essere modificate senza stravolgere i concetti che stanno alla base di questi arredi.

libreria-a-parete-piquant

Questa è la libreria Piquant e sono pronta a scommettere che nessuno di voi ha pensato ad una forma simile quando ha letto “librerie a parete”.
Abbandoniamo l’idea di grossi mobili squadrati con ripiani di ugual grandezza posizionati in modo regolare e simmetrico e concentriamoci su forme moderne e insolite.

Piquant ha una particolare struttura composta da contenitori di forma e dimensioni diverse disposti in modo quasi casuale e asimmetrico. Numerosi vani a giorno si alternano a vani con ante scorrevoli. I colori tenui ed eleganti non sono lasciati al caso perchè ogni libreria è personalizzabile a piacere scegliendo la nuance della struttura e delle singole ante. Si possono combinare bianco, grafite, gray e noce e creare un complemento unico ed originale. Piquant è perfetta in ambienti giovani per dare un insolito tocco alla parete. In più i libri più preziosi o a cui siamo particolarmente affezionati possono essere nascosti dalla vista e da mani indiscrete.

Come per molti altri arredi, la scelta di una libreria a parete tocca il gusto personale, gli spazi a disposizione, lo stile dell’ambiente e i colori predominanti. In questa gallery vi lascio foto ispirazione e spunti per il vostro soggiorno. Le forme irregolari e inconsuete di alcune librerie non vi deluderanno.

Mobili bagno in appoggio: foto, consigli, idee

Qualcuno dovrà pure tenere i piedi per terra in questa famiglia!” dissero i mobili bagno da appoggio agli stravaganti sanitari sospesi, tanto in voga negli ultimi anni da essersi decisamente montati la testa.
Questa piccola licenza letteraria per dirvi che oggi parliamo di mobili bagno a terra, o in appoggio. Le tendenze attuali puntano sempre più verso il mobile sospeso, ma per chi invece desidera un bagno da look più tradizionale o semplicemente un mobile molto capiente la scelta giusta è il mobile a terra.

I vantaggi dei mobili bagno da appoggio
Vediamo quali sono i vantaggi dei mobili a terra:
- primo fra tutti quello di poter creare composizioni di notevoli dimensioni e con numerosi vani contenitivi di varia natura: cassetti, ante, cestoni, vani a giorno per asciugamani, boccette di profumo, profumatori ambientali;
- tra i pro, particolarmente significativo per chi vive in una casa in affitto o chi ha un muro in cartongesso, quello di non dover praticare fori sulle pareti;
- il mobile a terra permette infine di integrare la lavatrice ai restanti elementi dell’arredo, nascondendo l’elettrodomestico in un vano con ante.

Mobili bagno da appoggio Aquna 105

Mobili bagno da appoggio Aquna 105

Dettaglio mobile bagno con lavatrice.

Dettaglio mobile bagno con lavatrice.

Idee per mobili bagno: stili e tendenze
La scelta è vastissima, anche se possiamo individuare alcuni stili e tendenze che vanno per la maggiore ed altri che, nonostante il passare del tempo, resistono a qualsiasi capriccio delle mode passeggere.

Mobili bagno minimal
Dal fascino urbano e dai colori scuri, come Dixi Aquna 41. Completo di tutto ciò che serve, propone un look metropolitano in cui l’estetica è la vera protagonista.

Dixi Aquna 41 con lavabo di design in appoggio.

Dixi Aquna 41 con lavabo di design in appoggio.

Look Naturale
Il 2013 è stato segnato dalla prepotente – ma benvenuta – invasione dello stile nordico: a tutto legno e colori chiari. Il look naturale premia sempre. Leaf ad esempio propone un mobile ideale per un piccolo bagno famigliare e accogliente, o per un secondo bagno.

Mobile bagno curvo Leaf

Mobile bagno curvo Leaf

Semplicità “ingannevole”
Linee semplici e maniglie essenziali nascondono capienti vani in cui è possibile tenere in ordine tutto ciò che serve. Aquna in realtà nasconde molto di più: innumerevoli composizioni su misura e una vastissima gamma di colori e finiture. La semplicità di questi mobili bagno è ingannevole: sono arredi dalle enormi potenzialità.

Mobile bagno della collezione Aquna

Mobile bagno della collezione Aquna

Bagno romantico
Forme classiche con qualche tocco shabby e colori pastello. Anche gli/le inguaribili romantici/che hanno i loro mobili bagno dei sogni.Mobili bagno in appoggio: Romantic-gh8

Ancora a corto di idee? Se in queste foto di mobili bagno non riuscite a trovare quello che fa per voi…chiedeteci un consiglio qui!