Indovina chi viene a cena?

Vi ricordate di “uno di quei progetti che nascono intorno a tavoli da riunione”? Se non ve lo ricordate rinfrescatevi la memoria qui.
Vi starete chiedendo cosa ci sia di tanto speciale nel trovarsi intorno ad un tavolo. Nulla di speciale, se non fosse che ad ArredaClick i progetti nascono nei posti più disparati, come ad esempio in cima ad una scala o a letto…abbiamo tante idee e il brainstorming non conosce limiti di tempo e di spazio!

Questo ultimo progetto nasce invece in maniera tradizionale: da un incontro, anzi, da vari incontri coronati da un meeting con i nostri partner qui nell’open space ArredaClick.
Tic tac, tic tac…sono passate poco più di due settimane dal meeting e il progetto, seppur avvolto nel mistero, mi lascia un piccolo margine di libertà in fatto di indizi.

Il primo indizio è: “Indovina chi viene a cena?”Cosa vediamo nella foto? Stoviglie, piatti e bicchieri, cibarie, bottiglie, un tagliere, un portabottiglie, detersivi per i piatti, contenitori per la raccolta differenziata.
Andranno in camera da letto? in salotto?
Ma certo che no.
Non solo entrano tutti nella stessa stanza che è…la cucina, come avrete già intuito dal mio complicatissimo indovinello, ma entrano tutti nello stesso mobile.
Non è un mobile qualunque per una cucina qualunque: stiamo parlando di design, più precisamente di un mobile di design che permette di avere tutto, ma davvero tutto, in meno di 2 metri di larghezza per un volume totale di circa 2,5 metri cubi. E ci entra tutto quello che vedete in foto, parola di ArredaClick.
Chi è il nostro partner? Ho la bocca cucita e le mani legate, sì anche mentre digito sulla tastiera. Ma vi assicuro che questa cucina salva-spazio nasce dalla collaborazione con una delle più grandi aziende italiane di cucine. Una di quelle di fama internazionale.
Se volete avere qualcosa in comune con Brad Pitt e Angelina Jolie stay tuned. Vi conviene seguire i progressi di questo progetto a breve online…giusto in tempo per cominciare a pensare ad un bel regalo di Natale per voi, la vostra metà e la vostra casa, che si sa, “pur piccina che lei sia, a voi sembra una badia”. E noi vogliamo aiutarvi a renderla sempre più bella e funzionale!

Una cartolina dalla Germania

È talmente bello e funzionale nella sua purezza ed essenzialità che non potevano che innamorarsene subito: è il tavolo allungabile Kronos.
Poche settimane di vita ed è già partito per la Germania! La sua proprietaria ci ha inviato delle foto per dimostrarci che è giunto sano e salvo, che si dichiara soddisfatto del viaggio ed è pronto ad accogliere anche 8 persone!
D’altronde se sei un tavolo allungabile devi essere pronto a raccogliere tutte le sfide della vita quotidiana…La nostra gentilissima cliente tedesca ha davvero interpretato bene lo stile contemporaneo di questo tavolo, accompagnandolo con sedie dal design minimalista che strizzano l’occhio agli anni ’70.
Kronos è disponibile in tantissime varianti. C’è fisso o allungabile, in varie larghezze e lunghezze, con diversi modelli di gambe e numerosissimi colori e materiali. La scelta della cliente è caduta su un sobrio tavolo in vetro extralight bianco, con gambe in alluminio spazzolato. Moderno ed elegante!Menzione d’onore al dettaglio della struttura in alluminio spazzolato. Queste sono le foto che apprezziamo in modo particolare: prima di tutto perché mostrano dettagli che spesso vengono ignorati in fase di shooting fotografico e secondariamente perché, non mi stanco di ripeterlo, sono i dettagli che fanno la differenza. Soprattutto nel caso di tavoli allungabili è necessario scegliere un prodotto di qualità, anche per evitare brutte sorprese dopo qualche utilizzo del meccanismo di allunga.

Danke Schön alla nostra cliente tedesca e speriamo che lei, insieme alla nostra cliente francese di qualche settimana fa, sia uno stimolo per tutti: mandateci le foto dei prodotti che avete acquistato o acquisterete, non vediamo l’ora di vederli e vi promettiamo che ne faremo buon uso :)

God is in the detail: letti matrimoniali al microscopio

Non finiamo mai di stupirvi e non ci stanchiamo mai di ampliare l’offerta di prodotti: uno dei nostri punti forza non è proprio l’assortimento?
Avanza l’autunno e viene sempre più voglia di passare più tempo a letto. Comunque vogliate passare questo tempo, fatelo con stile ed eleganza e informatevi sulle ultime tendenze in fatto di…arredamento per la camera da letto! Naturalmente, cosa pensavate?

Le nuove collezioni presentate all’ultimo Salone del Mobile sono finalmente approdate sui lidi di ArredaClick e sapete la bella novità? Propongono letti matrimoniali morbidi e accoglienti, pensati per rendere ancora più odiosa la sveglia mattutina.La morbidezza non è un’opinione: è li da vedere.
Ma la qualità si vede anche dai piccoli dettagli e dalla cura posta nella loro creazione. Questi letti matrimoniali sono caratterizzati da preziose lavorazioni che denotano tutta la passione posti nella creazione del prodotto.
A volte ciò che vale per gli abiti vale anche per i mobili, soprattutto se parliamo di letti matrimoniali in tessuto! Proprio come in un lavoro di alta sartoria, anche il rivestimento di un letto haute couture si contraddistingue per ricercatezza e qualità dei materiali.
Ed è per questo motivo che non mostrerò i letti per intero, ma farò vedere solo alcuni dettagli che ritengo definiscano il carattere di questi morbidissimi letti matrimoniali.

Se vi dicessi volant cosa vi viene in mente? A me un tessuto classico svolazzante, molto femminile. Invece ecco che compare un letto come Arya: design rigoroso reso quasi maschile dal tessuto gessato e volant che corrono lungo tutto il perimetro delle sue forme imbottite, ma essenziali. Per l’uomo che non deve chiedere mai!La camera da letto moderna ma romantica punta invece a forme morbide, semplici, impreziosite da dettagli prettamente classici come il giroletto a gonna di Bokè.
Dettaglio sartoriale: la cucitura volutamente visibile può essere messa ulteriormente in evidenza dal filo di colore a contrasto.Se per voi il comfort non è mai troppo, avrete sicuramente in mente dei letti matrimoniali pieni di cuscini. Allora Aston è quello che fa per voi: non due, ma ben tre cuscini di testiera. E se la sartorialità è il fil rouge della collezione, date un’occhiata qui:I fiocchetti li avevate già visti, sono ormai un classico, ma le martingale? Appannaggio esclusivo di giacche e cappotti ispirati all’ippica, sono state applicate qui su testiera e giroletto. Un tocco sbarazzino dall’eleganza country.

Un altro classico dei letti matrimoniali è il rivestimento trapuntato. La trapuntatura è quella particolare cucitura a quadri o rombi. Si ottiene cucendo insieme due strati di tessuto in cui è inserita l’imbottitura: in questo modo il materiale dell’imbottito rimane “intrappolato”. Questa tecnica tradizionale consentiva di mantenere le trapunte sempre in forma poiché il materiale utilizzato per l’imbottitura rimaneva ben distribuito su tutta la superficie. Insomma, nessuno sotto la coperta rimaneva al freddo!
Marlon riprende tutta l’aura vintage del trapuntato ma la propone in una chiave moderna e in un colore di tendenza.Se dovessimo definire quali sono le caratteristiche di questi nuovi letti matrimoniali potremmo riassumerle in: comfort, morbidezza e nostalgia. Nostalgia per le forme tradizionali del letto e per una camera da letto accogliente, in cui il tessuto e le forme morbide la fanno da padrone. La casa torna ad essere un nido confortevole in cui rifugiarsi a fine giornata ed in cui passare del tempo con chi amiamo. Bè, per questo non c’è niente di meglio che un bel letto matrimoniale, o no?

Se state morendo dalla voglia di vederli nella loro morbida interezza…non posso fare a meno che lasciarvi con una galleria di foto di letti!

Sono pratici. Sono belli. Sono i tavoli da cucina.

La cucina è uno dei fulcri della casa: non è solo un luogo per mangiare, è uno spazio di convivialità ed è spesso l’unico ambiente della casa in cui si riesce a stare tutti insieme, con la famiglia o con gli amici. Sarà per l’informalità dell’ambiente, ma la cucina è spesso luogo in cui si chiacchiera, si spettegola, si discute: con il proprio partner mentre si cucina, con i propri figli mentre fanno i compiti serali, con gli amici preparando insieme gli ultimi stuzzichini o stappando una bottiglia di vino. Punto di incontro per eccellenza è diventato il tavolo della cucina, che in molte case è anche l’unico spazio in cui è possibile riunirsi.
Da semplici “mobili” i tavoli da cucina sono diventati così veri e propri LUOGHI che come ogni altro spazio della casa meritano la giusta attenzione.

Materiali: i più resistenti e gli antigraffio
In cucina il tavolo è spesso utilizzato come “mobile di servizio”: un vero e proprio piano di appoggio e di lavoro. Se siete tra quelli che lo usano per farci un po’ di tutto scegliete con attenzione il materiale del piano, optando preferibilmente per un laminato. Ciò non vuol dire rinunciare al legno o al cristallo, che però vanno trattati con maggiore cura. Non esistono piani in grado di resistere al 100% a graffi ed usura, il tempo e l’uso giocano i loro scherzetti, ma se sapete di essere poco tolleranti ai graffietti optate per un tavolo come Slim, che dà la possibilità di scegliere un piano in laminato HPL ad alta resistenza. Perfetto anche un tavolo con piano in MDF come Porta Venezia che unisce design, funzionalità e tradizione.Un altro espediente è scegliere un materiale che mascheri gli eventuali graffi, come il melaminico tranché di tavoli cucina come Hide che non per nulla si chiama proprio “nascondere”! Il tranché presenta infatti una texture rigata che riproduce le venature del legno.Naturalmente nulla vieta di inserire in cucina un tavolo in legno, particolarmente indicato nelle cucine classiche e in stile rustico.
Praticità e resistenza sono fattori di primaria importanza, ma questo non vuole dire che sia necessario rinunciare all’aspetto estetico. Soprattutto in bilocali o monolocali dove il tavolo da cucina svolge anche la funzione di tavolo da soggiorno! Se non volete rinunciare all’eleganza del vetro ci sono tavoli da cucina come Dublino realizzabile in cristallo antigraffio.Tavoli da Cucina Moderni e Classici
Lo stile dipende naturalmente dal vostro gusto e dall’ambientazione in cui il tavolo è inserito. Il materiale non è un ostacolo perché esistono tavoli da cucina in legno, cristallo, metallo, pietra e perfino plastica, che per forme e dettagli si abbinano perfettamente sia alle cucine classiche che alle più moderne.
In una cucina moderna di solito si pensa ad un tavolo in vetro, magari con gambe o inserti in alluminio come Fli.
Inoltre la cucina moderna permette di osare e giocare con abbinamenti di colore azzardati o di tendenza. Un ottimo esempio è Easy, perfetto per cucine moderne o contemporanee in cui le linee ideali sono semplici ed essenziali, al limite del minimalismo.Per ambienti classici, country e rustici il legno è il materiale d’eccellenza. Può essere legno massello dal look grezzo oppure legno decapato, goffrato, laccato poro aperto in colori sobri e naturale per un look shabby chic. La linea dei tavoli riprende le forme della tradizione che può ispirare tavoli semplicissimi modellati su quelli “da trattoria” o impreziositi da gambe tornite e intagli. Cosimo ad esempio propone un design semplice di ispirazione country. Il piano è in MDF rivestito in massello di rovere consumato a mano e trattato con una patinatura naturale trasparente di protezione che lo rende ideale per un uso quotidiano in cucina. Per un’ambientazione country moderna si possono mescolare materiali differenti per un effetto inaspettato di grande eleganza e ricercatezza. Tavoli da cucina come Tirol creano un angolo prezioso e curato in cucine tradizionali estremamente curate e ricercate.
Le gambe sono in legno di abete invecchiato mentre il piano è in vetro. Questo tavolo è un tipico esempio di come anche in una casa moderna sia possibile inserire elementi dal design classico.Cosa fare quando la cucina è piccola?
In un bilocale, un piccolo open space o un monolocale gli spazi vanno ottimizzati al massimo ed un tavolo può diventare elemento di intralcio. Tra gli ultimi trend si sta imponendo la tipica soluzione americana del tavolo a penisola in cucina. Una soluzione su misura come Mary soddisfa tutte le esigenze di spazio. Il piano si fissa al muro e la gamba è regolabile in altezza.Quando si parla di tavoli da cucina la cosa più importante è una sola: cucinate per chi amate, organizzate cene tra amici, fate in modo che il tavolo e la cucina siano sempre pieni!
Vi lascio con una galleria di foto per stimolarvi l’immaginazione.

Si sa, le vecchie armature fanno fatica ad accettare le novità…

Ehi tu vecchia armatura! Hai mai pensato di comprare una cucina online?
NOOO!!!

Ehi tu, giovane ragazzo! Hai mai pensato di comprare una cucina online?
…PERCHÉ NO?

Una delle foto che partecipano al concorso fotografico “Mettici la Faccia…Vinci il Design”.
Volete partecipare?
Qui trovate tutte le informazioni, poche, perché è davvero semplicissimo: Concorso Fotografico “Mettici la Faccia…Vinci il Design”

Per vedere le altre foto guarda il nostro album.

Arianna+Teseo è una storia d’amore. Da oggi è anche una collezione di cucine componibili.

Vi ricordate il film “Romeo + Giulietta”, rielaborazione in chiave moderno-gangster dell’opera di Shakespeare?
Arianna + Teseo non è il nuovo lavoro di Baz Luhrmann e non è una rivisitazione contemporanea del mito.
Arianna + Teseo è una nuova collezione di cucine componibili. Online, naturalmente.
Come abbiamo fatto per Iris qui, anche per Arianna + Teseo facciamo un piccolo identikit. Cominciamo, come nei migliori identikit, dalla foto:Caratteristiche Tecniche
Abbiamo scelto di inserire Arianna + Teseo nella nostra collezione per la sua linea, che mescola tradizione e modernità. Proprio in questa dualità si nasconde il segreto del doppio nome: infatti la collezione di cucine componibili ArredaClick include un’altra Arianna e un Teseo. Dall’unione di questi due modelli nasce Arianna + Teseo: basi con ante in nobilitato effetto legno tranché di Arianna + pensili con ante in nobilitato laccato opaco di Teseo.
I mobili cucina sono quelli che ricevono le maggiori sollecitazioni meccaniche ed aggressioni esterne e per questo il piano è idrorepellente ed i bordi delle ante sono rifiniti in ABS: una misura anti-infiltrazioni ed anti-umidità.Le dotazioni delle cucine componibili Arianna+Teseo sono selezionate fra i migliori marchi sul mercato per rapporto qualità-prezzo. Solo per citarne alcuni: Indesit, Hotpoint Ariston, Franke e Faber. Ma i marchi non sono importanti solo per ciò che si è visibile a tutti. Anche i meccanismi “invisibili” svolgono un ruolo di primaria importanza. Per questo motivo scegliamo solo cerniere Salice e guide auto-frenanti Blum per i cassetti. Colori e Finiture
Arianna+Teseo è una cucina bicolore che unisce il calore delle finiture legno tranché all’eleganza della laccatura opaca, offerta in tinte neutre. Questi abbinamenti si adattano perfettamente ad ambienti moderni, dai più eleganti ai più giovani e informali.Cosa significa cucine componibili? Nel caso della collezione ArredaClick si tratta di cucine davvero componibili in tutto e per tutto, pezzo per pezzo.
Arianna + Teseo è soltanto un esempio di ciò che si può fare.
Non vi piacciono le composizioni mostrate nelle foto? Create la vostra cucina su misura con il Planner.
Non vi piace il tranché e volete una soluzione più moderna con ante lucide, o una più classica con ante in legno massello e maniglie decorate? No problem.
Basta dare un’occhiata a tutti i modelli della collezione.
Arianna+Teseo è una cucina che abbiamo pensato per case dallo spirito moderno ma con un pizzico di nostalgia per la tradizione. La texture materica delle ante effetto legno tranché è una finitura di tendenza che ripropone il legno in cucina, eliminandone gli inconvenienti. Il nobilitato è infatti igienico, facile da pulire e bello da vedere.
E non dimenticate le maniglie, un particolare che spesso passa inosservato ma che può influire sullo stile complessivo della cucina: ce ne sono 10 tra cui scegliere!

Una galleria foto di tavoli allungabili così…solo noi!

Se ci seguite sapete anche che abbiamo sempre un occhio di riguardo per le soluzioni multifunzionali dedicate all’arredamento di case di piccole dimensioni.
Una delle idee d’arredo maggiormente azzeccate dai produttori è stata sicuramente l’invenzione dei tavoli allungabili.

I modelli sul mercato sono davvero tanti: tavoli allungabili in legno, in cristallo, in plastica, in metallo, in vetro, in pietra…impossibile non trovare quello che risponde alle nostre esigenze. Naturalmente il modello è dato anche dalla forma: tavoli allungabili quadrati come Compact consentono di raddoppiare la dimensione originale. Anche i tavoli rotondi nascondono ottime potenzialità, come Glass che da 120 cm si allunga fino a 180, da 140 a 200.Chi pensa al tavolo allungabile come ad un arredo meramente funzionale in cui l’estetica passa in secondo piano è davvero poco aggiornato. Gli allungabili di ultima generazione sono praticamente repliche dei normali tavoli fissi, ma nascondono meccanismi più o meno complessi che ne consentono l’allungamento.

Le allunghe possono essere interne o esterne.
Le interne sono solitamente nascoste sotto il piano del tavolo, lateralmente o centralmente. Possono presentare la classica apertura a libro, o essere già pronte all’uso. In base alla forma del tavolo si estraggono tramite scorrimento oppure rotazione.
Le allunghe esterne, forse meno comode ed immediate, permettono però di creare tavoli di notevoli dimensioni. Il più delle volte le allunghe esterne sono offerte in aggiunta a quelle interne e sono più frequenti nel caso di consolle allungabili.

Il basamento può essere costituito da 4 gambe, da un supporto centrale o da gambe a cavalletto. Nel caso di tavoli allungabili a 4 gambe come Edo, nella foto con sedie gialle, una comodità a cui è difficile rinunciare, ma che per fortuna è ormai una costante, è la possibilità di avere le gambe del tavolo sempre perimetrali. Cosa significa? Che il tavolo una volta allungato continua a mantenere le 4 gambe sui vertici: questo garantisce maggiore stabilità e finalmente non si dovranno costringere alcuni dei commensali a pranzare con una gamba del tavolo in mezzo alle…gambe.
Per tavoli con basamento centrale come Prora, o a cavalletto come Brera, le gambe rimangono fisse.

Vi lascio con la promessa galleria di foto di tavoli allungabili proposti in vari modelli pensati per arredare salotti, soggiorni e cucine di ogni stile.

3 ragioni per cui…

…è POSSIBILE comprare una cucina componibile online.

Non abbiamo mai detto che è facile e veloce, ma la configurazione e l’acquisto delle nostre cucine componibili è tutto tranne che impossibile.
Tra voi e una cucina online ci sono di mezzo diversi click e una volta arrivata a casa dovete montarla in autonomia. Detto così sembra un’epopea, ma se vi dicessi che ho testato il sistema su una persona che non sa nemmeno mandare una mail?
Il risultato è stato che questa persona è riuscita a configurare e creare la sua cucina componibile in un’ora.
Se un’ora vi sembra tanto, allora forse l’ultima volta che avete arredato casa è stato molto tempo fa e vi siete dimenticati di quello che significa girare per negozi di arredamento e showroom sabato dopo sabato dopo sabato…meglio farlo da casa, in tutta libertà, magari comodamente sdraiati sul divano.
Quando dicevo che la persona su cui ho testato il sistema non sa mandare una mail era la verità: per proteggere la sua privacy la chiamerò con il nome di fantasia “Mamma”.
Non me ne voglia, ma il suo interesse per il pc e il web è pari a zero.
Ci sarà occasione per spiegarvi come “Mamma” si è mossa all’interno del portale, cosa ha sbagliato, cosa ha azzeccato immediatamente, cosa le è piaciuto e l’ha aiutata nella scelta. Ma prima di passare all’azione vediamo quali sono i motivi per cui “Mamma” dovrebbe cercare i suoi nuovi mobili proprio online.
Ecco le 3 ragioni per cui è possibile e conveniente comprare una cucina componibile online.

1. La comodità.
L’ho già detto e non mi stancherò mai di ripeterlo. Perché spendere sabati e domeniche in giro per negozi invece di andare al parco, a trovare un vecchio amico, fare un salto dalla nonna, portare a spasso il cane, portare i bimbi al parco giochi o semplicemente starsene a casa sul divano? Le attività da fare il sabato sono innumerevoli, chiudersi in un negozio o organizzare una maratona tra vari showroom non è esattamente la più eccitante. Comprare online è un’attività praticabile in ogni momento e in ogni luogo, basta avere un pc, uno smartphone o un tablet. Tutti abbiamo almeno una di queste cose. Lungi da noi suggerirvi di farlo ma potete perfino farlo in ufficio.
2. La libertà
Un concetto che non vale per tutti e che non vuole offendere in alcun modo la categoria: ma quante persone là fuori non hanno bisogno di commessi e venditori per effettuare i propri acquisti? Alzate la mano se siete fra questi, credetemi siamo in tanti. Il self service d’arredamento è un concetto ormai sdoganato grazie a colossi come Ikea, che ci ha insegnato a far tutto in completa autonomia. Le stesse regole valgono per l’acquisto online. Libertà è anche scegliere con calma nei modi e tempi che desideriamo, cambiare idea tutte le volte che vogliamo, selezionare proprio quel colore per cui il venditore storcerebbe il naso. Chi l’ha detto che una cucina rossa e nera non è più di moda, che il total white è noioso o che il verde è un colore da cameretta? Ad ognuno la sua cucina: come, quando e se vi piace.
3. Rapporto qualità-risparmio imbattibile. I più sospettosi si chiederanno perché si risparmia online e se il risparmio sia reale. Lo è, e non dipende da una magia o da “una fregatura”: è una questione di semplificazione dei sistemi di vendita, immissione degli ordini, magazzinaggio e distribuzione. È un discorso lungo ma pensate soltanto a questo: in un negozio online non ci sono venditori, non c’è uno spazio espositivo, non ci sono prodotti in mostra, non ci sono montatori o persone dedicate allo sviluppo e inoltro dell’ordine. Tutto questo si traduce in un risparmio che si riflette sul costo del prodotto. Il sistema ArredaClick condivide con voi strumenti che vi permettono di risparmiare su tutto quello che siete perfettamente in grado di fare da soli. Il risparmio che offriamo nasce a monte e riguarda l’automazione dei processi di messa in produzione che vengono adottati in tutti i negozi di mobili e le fabbriche di cucine.

Cosa c’è di difficile nell’acquistare una cucina online?
Superare tutte le insicurezze, i pregiudizi e le paure legate all’acquisto online.
I timori nei confronti dell’acquisto online, soprattutto se si tratta di prodotti costosi, è legato alla paura di “essere fregati”. Ma ai “3 pilastri” dell’acquisto online che ci caratterizzano si possono aggiungere tutte le caratteristiche riscontrabili anche in negozio e che proprio per questo ci rendono ancor più completi ed affidabili.
Ricorro ad un articolo de Il Sole 24 Ore: “Le frodi online rappresentano lo 0,2% del fatturato. Il problema della mancanza di fiducia nei sistemi di pagamento online è fenomeno solo italiano. Alla base le solite paure, nonostante il fatto che il rischio della transazione non andata a buon fine gravi solo sul venditore. Gli italiani sono disponibili a rilasciare i propri dati a chiunque (al telefono, ai negozi, al ristorante,..), ma ancora non sono disposti a inserire il codice nell’unico luogo dove gli estensori del rapporto ritengono non possa essere visto né copiato: internet.”
ArredaClick esiste davvero e dietro ci siamo noi, in carne e ossa. In qualsiasi momento (bè, dopo le 19 siamo anche noi a casa) è possibile chiamarci o mandarci una mail per ricevere informazioni o assistenza post-acquisto. Semplifichiamo al massimo il nostro sistema, ma non si è obbligati a fare tutto da soli!
Se ancora pensate che scegliere e progettare una cucina sia difficile, sappiate che ogni giorno studiamo piccoli modi per rendere tutto più facile.

Concorso fotografico online! Che aspettate???


Sveglia! Per vincere il design basta rispondere con un foto alla domanda qui sopra!

Avete un mese di tempo per partecipare al concorso fotografico “Mettici la Faccia…Vinci il Design”. Mai concorso è stato tanto semplice: per partecipare basta rispondere alla domanda “Hai mai pensato di acquistare una cucina online?” attraverso una foto.
Va bene, la domanda è un po’ “…mmm??”. Ma davvero volete dirmi di non essere in grado di pensare ad una foto-risposta?
Oggi abbiamo ricevuto questa:Che dire? Pollice alzato! Ci piace, ci piace, ci piace.
Per vari motivi: non solo per la splendida bimba coinvolta nella foto, ma anche per la carica simbolica. Non me ne voglia il tenero Nonno, ma sono proprio le nuove (nuovissime in questo caso) generazioni a dire “Beh, perché no?”
Bravissimi, quasi imbattibili. Volete provare a batterli?

Scattate una foto e inviatela a: concorso@arredaclick.com

In camera da letto trattati bene…scegli biancheria letto su misura!

Vi ricordate queste foto rubate nel bel mezzo di uno shooting fotografico qui negli uffici ArredaClick?Era un bollente 5 di agosto e le ragazze hanno davvero lavorato sodo per allestire letti e creare le giuste atmosfere. Non è così immediato trovare gli abbinamenti più allettanti, ma alla fine ce l’abbiamo fatta. Quella biancheria letto è finalmente online! Prima di mostrarvi cosa siamo riusciti a fare, un piccolo identikit della nostra nuova collezione di biancheria letto su misura è d’obbligo.

Dove nasce la nostra Biancheria Letto
Tutti i prodotti della collezione tessile per letto e casa di ArredaClick sono realizzati in un celebre laboratorio sartoriale sito nel cuore della Brianza. Una vera e propria sartoria fondata nei primi del Novecento, quando la Lombardia iniziava ad imporsi come fiore all’occhiello della produzione tessile italiana. Dalla nostra collaborazione è nata una collezione di biancheria letto pregiata, caratterizzata da materie prime e lavorazioni di altissima qualità. Tra i materiali selezionati abbiamo scelto quelli che secondo noi rappresentano la tradizione sartoriale e l’eccellenza artigiana del nostro territorio: il cotone, il lino, la fiandra e il raso. I tessuti sono tagliati su misura e orlati secondo le richieste del cliente, che può scegliere tra una vastissima gamma di colori quelli che meglio si abbinano alla propria camera da letto.

Tessuti di alta qualità: come sono fatti?
Scegliere di arredare la propria camera con biancheria letto su misura significa letteralmente vestire il letto per creare un’ambientazione haute couture.
I tessuti di alta qualità si riconoscono al tocco e ad uno sguardo più esperto non sfuggono certo le lavorazioni accurate. Il tessuto nasconde un microcosmo di cui spesso non siamo a conoscenza. Gli stessi nomi dei tessuti possono lasciare perplessi: percalle, raso, lino no stiro…vediamoli caso per caso:

  • Percalle: un tessuto di cotone lavorato con filati fini tessuti a struttura serrata. La lavorazione avviene tramite armatura a tela, un intreccio semplice con ordito e trama a rapporto 1:1. È la stessa tessitura applicata a crepe e taffetà. Liscia e di peso medio, la biancheria letto in percalle è morbida e leggera.
  • Raso: il raso di cotone è un tessuto estremamente raffinato, ottenuto da armatura a raso lavorata a telaio. Il tessuto viene sottoposto a calandratura che si ottiene facendo passare il tessuto finito tra due rulli che comprimendolo le donano il caratteristico aspetto lucido e cangiante.
  • Cotone e Lino No Stiro: si tratta di cotone o lino trattati con speciali lavaggi che donano al tessuto un aspetto “vissuto”. La biancheria letto in cotone o lino no-stiro non va stirata. Potrebbe presentare dei minuscoli nodi caratteristici.

Come vestire la camera da letto?
La biancheria letto include diversi elementi che vanno cambiando di stagione in stagione. Oltre alle fondamentali lenzuola, il letto in versione autunnale e invernale si può completare con trapunta, quilt o piumino.
Un completo lenzuola che si rispetti deve includere: lenzuolo “di sotto” con angoli (comodissimo per l’agevole vestibilità), lenzuolo sopra e federe per i cuscini.Il quilt trapuntato mezza stagione è l’ideale per affrontare i primi freddi d’autunno.Quando il freddo avanza si rende necessaria la trapunta o il piumino. Le due opzioni nascono da quelle che potremmo definire due vere e proprie scuole di pensiero: mentre la trapunta invernale è una coperta completa, i piumini di nuova generazione richiedono un copripiumino che altro non è che un “sacco” intercambiabile. La comodità del piumino con copripiumino sta nel poter lavare più spesso il sacco e poter così cambiare stile alla camera da letto.Possiamo riassumere la nostra biancheria letto su misura in tre parole: qualità, colore, comfort. Comfort soprattutto perché si tratta di biancheria realizzata con materie prime di alta qualità: 100% cotone e 100% lino, tutto Made in Italy. La composizione del tessuto si riflette non solo nel valore estetico della biancheria, ma anche sulla salute della nostra pelle e di quella ancor più delicata dei bambini.