10 testiere per 10 letti matrimoniali…posson bastare?

Inutile dire che per questo tipo di arredo c’è solo l’imbarazzo della scelta: sto parlando dei letti matrimoniali. La camera da letto è una delle stanze più private della casa in cui possiamo sentirci totalmente liberi di esprimere la nostra personalità attraverso mobili e complementi originali, osando con colori, forme e materiali.
Armadio, comodini e comò solitamente vanno abbinati per colore e modello, ma con il letto possiamo sbizzarrirci. Se volessimo tracciare una piccola storia dei letti matrimoniali partiremmo dai più tradizionali letti in ferro battuto e in legno, che con il tempo sono stati affiancati da letti imbottiti. Se pensiamo alla reggia di Versailles ci immaginiamo letti con enormi testiere riccamente lavorate e con imbottitura capitonné.
Infatti quello che davvero distingue e traccia gli stili dei letti matrimoniali è proprio la testiera. Mentre giroletto e piedini sono elementi strutturali che vanno quasi a scomparire una volta vestito il letto, la testiera è sempre ben visibile e può darci un indizio di quelli che sono i gusti del suo proprietario. Imbottiti, in legno, laccati o in ferro battuto: per ognuno di questi modelli si apre un ampio ventaglio di personalizzazioni per quanto riguarda forme, materiali e colori della testiera. È davvero impossibile riunire qui tutti i modelli realizzabili, quindi ho scelto 10 letti matrimoniali con 10 testiere differenti.

1. Testiera con cuscini. Il letto matrimoniale Oscar Plus è un’ottima soluzione per chi vuole un supporto morbido e confortevole. Ideale per chi ama…leggere a letto.
2. Testiera imbottita. Bruxelles: per chi quando pensa ai letti matrimoniali non può fare a meno di immaginarsi una nuvola accogliente tutta-curve. Questo letto ha una testiera dallo spessore davvero importante completamente imbottita, come il giroletto.3. Testiera con fiocchetti. William è un classico. I letti matrimoniali con cuscini di testiera decorati con fiocchetti arredano da anni le camere da letto di moltissimi italiani. Letti come questo sono ideali per stanze da letto dallo stile sempre giovane e moderno.4. Testiera capitonné. Il capitonné è una lavorazione che coinvolge imbottitura e tessuto di rivestimento. La caratteristica principale e universalmente riconosciuta è la presenza di cuscinetti a forma di rombo o quadrato, ai cui vertici possono essere inseriti bottoni o altri elementi decorativi. Violet sceglie uno stile essenziale rivisitando lo stile attraverso una testiera capitonné-minimalista. Nessun bottone in vista e look stropicciato contemporaneo.5. Testiera intrecciata. Lidò è uno di quei letti in cui l’eleganza si veste di semplicità, puntando su linee pulite e lavorazioni preziose. La testiera in pelle o ecopelle è composta da lunghe fasce intrecciate.6. Testiera Decorata. Mauritius di Milano Bedding è un letto matrimoniale che si contraddistingue per il delicato motivo floreale della testiera. Per camere da letto dall’atmosfera ricercata e romantica.7. Testiera Boiserie. Questo tipo di testiera permette di creare letti matrimoniali multifunzionali. La boiserie del letto Floyd è una vera e propria parete retro-letto attrezzabile a piacere con comodini, illuminazione integrata e ripiani. Per camere da letto moderne e tipi high tech.8. Testiera in legno. Il legno non tradisce mai. Materiale versatile e caldo, si può declinare in numerosi stili. Dall’eleganza del legno scuro come il rovere moro o il teak, fino all’informalità dell’olmo chiaro o del frassino. Kumi è un letto in noce modellato su forme semplici in grado di arredare con gusto ambienti moderni ed informali.9. Testiera Rotonda. Importante testiera dalla silhouette rotonda per Bjorn. I numerosi colori disponibili consentono di trasformare lo stile di questo letto secondo i vostri gusti. I materiali spaziano dal tessuto all’ecopelle fino alla pelle effetto coccodrillo per una stanza da letto jungle style!10. Testiera Gioiello. Il letto matrimoniale Dubai, lo dice il nome, porta con sé un’eleganza ricercata a tratti kitsch. Non è solo la testiera ad attirare l’attenzione, ma anche le tende a frange che completano la struttura a baldacchino. La testiera alta, anzi altissima, forma una vera e propria parete su cui sono incastonati cristalli Swarovsky.Credetemi questi 10 letti matrimoniali sono solo un esempio di ciò che è possibile scegliere per la propria camera da letto! Letti matrimoniali in legno, imbottiti, laccati, in ferro battuto o metallo: la scelta è vastissima, ma quello che conta davvero è scegliere con la testa…la testiera che più fa al caso vostro.
Tenete presente le dimensioni della camera da letto e lo spazio che avete a disposizione, perché innamorarsi di un letto a baldacchino è facile, ma è anche un modello che richiede una stanza di notevoli dimensioni. Avete poco spazio? optate per testiere sottili, magari attrezzate, o per letti matrimoniali con box contenitore.
Ci sono letti con testiera contenitore, letti senza testiera, letti con tavolino e letti matrimoniali rotondi…lo ammetto, 10 non posson bastare.

Design in technicolor per cucine monoblocco uniche

Piccole, compatte e salvaspazio: le cucine monoblocco sono un vero e proprio salvagente per chi ha una casa molto piccola. Sono totalmente attrezzate e svolgono perfettamente la loro funzione. Ideali sia in casa che per ambienti contract come residence turistici o per case di villeggiatura, le cucine monoblocco di nuova generazione permettono di arredare con originalità ambienti di ogni tipo, oltre a garantire un’ampia libertà di personalizzazione che spazia dai colori alle attrezzature, fino alla configurazione stessa della cucina.
Se dovessimo tracciare una storia delle cucine monoblocco possiamo tranquillamente trovare nella cucina economica a legna della nonna, o forse meglio dire della bisnonna, un degno antecedente. Il frigorifero non era ancora stato inventato, ma la cucina economica old style conteneva in poco più di un metro tutto il necessario. Il concetto rimane lo stesso, ma le cucine monoblocco moderne si arricchiscono delle care invenzioni tecnologiche che hanno contribuito a migliorare la nostra vita domestica: frigorifero e lavastoviglie.
E se non possiamo fare a meno degli elettrodomestici, non possiamo certo trascurare l’estetica. Ed è così che le cucine monoblocco si travestono da oggetti di design, regalando alle nostre case grandi e piccole dei gioiellini come la cucina compatta multicolore Kokkina.Se vi state chiedendo cosa fare con una cucina monoblocco la risposta è: tutto quello che fareste in una normale cucina, ma in uno spazio ridotto. Certo, se il vostro piano è cucinare per tutta la famiglia a Natale le cose diventano più complicate: il forno non c’è, ma per tutto il resto siete perfettamente coperti. Fornello a 3 fuochi, lavastoviglie, frigo e lavello ci sono. I cassetti centrali permettono di contenere e organizzare posate e stoviglie, con un piccolo spazio dispensa. Attenzione, non sto dicendo che le cucine compatte come Kokkina siano la soluzione ideale per una casa in cui vivere tutta la vita. Non si può vivere senza il pollo arrosto o senza la fatidica pizza surgelata quella sera che proprio non avete voglia di mettervi ai fornelli…
Quello che invece è sicuro è che le cucine monoblocco sono un’ottima soluzione portatile e salvaspazio per contesti di vario genere.
Per il contract, per locali, per ristoranti, o per chi invece del barbeque vuole una vera e propria cucina in giardino, il modello Kokkina dotato di ruote è la soluzione perfetta. Senza parlare del figurone che questa piccola cucina di design vi farà fare agli occhi di tutti gli ospiti.Il design di questa cucina compatta permette inoltre di posizionarla a centro stanza e trasformarla in una cucina ad isola.
Un vezzo da loft? Io dico sempre che non c’è limite alla fantasia ed ai vezzi arredativi.
Ma scendiamo con i piedi per terra: per un monolocale in cui si voglia creare un’atmosfera dal design contemporaneo e perché no? stupire anche un po’, questa cucina compatta è davvero perfetta, oltre ad essere resistente e realizzata con materiali di altissima qualità.Piccole, compatte e salvaspazio: è vero, queste cucine monoblocco sono piccole ma ci stupiscono per funzionalità e praticità. Più di tutto ci piacciono perché sono uniche e sembrano rispecchiare la personalità di chi le sceglie. Dal business man che ci immaginiamo scelga il total black, alle indefesse appassionate del rosa shocking fino ai più modaioli che possono scegliere tra gli infiniti colori RAL a disposizione quello più in voga.

Il configuratore cucine: meet the Color Viewer

Pochi giorni fa vi ho presentato il nuovo Visual Planner, configuratore per progettare la cucina online in totale autonomia. Oggi invece vi faccio conoscere il suo degno compagno: il configuratore colori Color Viewer, che permette di scegliere ed abbinare i colori ed i materiali disponibili sulle cucine della collezione ArredaClick.
Chiunque può utilizzare il Color Viewer, in qualsiasi momento. Anche in questo caso abbiamo adottato un approccio user-friendly: il configuratore colori delle cucine è facile da usare e funziona su tutti i supporti touch screen dallo smartphone al pc, passando per il tablet.
C’è di più, perché come il Visual Planner, anche il Color Viewer non necessita di registrazioni e non serve scaricare nessuna App. Usatelo, usatelo e usatelo; consumate i tasti del mouse e i vostri polpastrelli…se poi volete comprare la cucina online su ArredaClick sappiate che avete a disposizione tantissimi modelli ed elementi componibili a piacere, in grado di soddisfare tutte le esigenze di spazio e soprattutto tutti i budget.

Il configuratore colore: come dipingere la tua cucina
Usare il Color Viewer di ArredaClick è davvero semplice. La selezione avviene semplicemente cliccando sul colore desiderato per ciascun elemento.
Vediamo passo dopo passo come funziona, anche se a dirla tutta sono sicura che siate perfettamente in grado di usarlo!

1. Il modello di cucina: il configuratore colori permette di scegliere ed abbinare colori e materiali tra quelli della collezione di cucine online di ArredaClick. I modelli a disposizione sono 12 e si differenziano per tipologia di anta. Naturalmente ogni modello ha il suo campionario di finiture e colori disponibili. Io scelgo la cucina Iris.
In basso a sinistra si trova una piccola lista che vi ricorda il modello ed i colori scelti.2. Le basi: sono tutti gli arredi cucina posizionati a terra. Per la mia cucina scelgo il prugna lucido.3. I pensili: sono tutti gli arredi sospesi alla parete. Scelgo il bianco lucido.4. Struttura: conosciuta anche come scocca. Sono tutte le parti laterali in vista degli elementi d’arredo. Vada per il bianco, in abbinamento alle ante dei pensili.5. Piano: opto per un total white e scelgo il piano Bianco Orizzonte.Ed ecco pronta la mia moderna cucina Iris viola e bianca.
Con il nostro configuratore cucine potete dare sfogo alla vostra fantasia e trovare la cucina più adatta alle vostre esigenze ed ai vostri gusti. Io mi sono gettata a capofitto nella sperimentazione, con risultati anche discutibili…ve li propongo nella galleria immagini qui sotto ;)

Mobili lavanderia che non rinunciano al lavatoio

Quanti di voi hanno la lavanderia? Si sa, nelle case moderne è sempre più difficile avere lo spazio da adibire a locale “lavanderia-e-stiro” e proprio per questo motivo i mobili lavanderia sono spesso mobili bagno riadattati per svolgere più funzioni. Sono pensati per essere esteticamente presentabili proprio perché non più relegati a quella che fino a pochi anni fa era una stanza in cui probabilmente l’unica a metter piede era la donna di casa.
Questo non vuol dire che i classici mobili da lavanderia con lavatoio siano estinti, tutt’altro. Il lavatoio, nonostante tutto, continua a sopravvivere alla lavatrice.
Personalmente io lo uso per i bagnetti della mia amica a 4 zampe, ma sono sicura che ci siano donne là fuori che ancora si tirano su le maniche e si dedicano al lavaggio a mano. Avete tutta la mia ammirazione, soprattutto quando penso alle mie camicette in seta distrutte dalle fauci della lavatrice. Ma questa è un’altra storia.
I nuovi mobili lavanderia si fanno notare, vediamoli!

Mobili lavanderia con lavatoio
Per chi ha un locale lavanderia piccolo o non vuole la lavatrice incassata un’ottima soluzione è un mobile lavatoio come Oasis CH32: minimalista, con lavatoio incassato e un mobile contenitore ideale per contenere i detersivi.È completo di tutto quello che serve il mobile lavanderia con base portalavatrice Oasis CH29 dotato di mobile a due ante, pensili e specchiera. Comodo lo spazio vuoto al lato della base portalavatrice, qui utilizzato come storage per il bucato in attesa di lavaggio.Insomma i mobili lavanderia con lavatoio si sono adattati alle esigenze estetiche dei nostri tempi, in cui anche il locale lavanderia vuol farsi notare. Ecco che nascono mobili con lavatoio in elegante mineralmarmo come quelli della collezione Tweed, che a vederli sembrano proprio pensati per un arredo bagno moderno, giovane ed informale.

TweedTT17 Tweed TT18Tweed TT16

Molto particolare la finitura in cui i mobili lavanderia Tweed sono proposti, tra elementi colorati in netto contrasto tra loro, asimmetrie e ante con frontali che ricordano la texture di un tessuto tweed o jeans.
In una delle prossime puntate vedremo invece i mobili bagno-lavanderia: soluzioni d’arredo per bagni in cui, per ragioni di spazio, sia necessario inserire la lavatrice. Sapete che ho sempre un occhio di riguardo per le case piccole!
Intanto vi lascio con altre idee per arredare la lavanderia con altri modernissimi mobili con lavatoio.

Bagno piccolo: idee e mobili bagno su misura

Arredare un bagno piccolo non è così difficile come si potrebbe pensare. Se siete alle ricerca di consigli ed idee per il vostro piccolo bagno sappiate che l’offerta di mobili di piccole dimensioni è vastissima, come se non bastasse potete scegliere mobili bagno componibili su misura ultra personalizzabili e pensati per soddisfare tutte le esigenze di spazio. Colore di pavimenti, piastrelle e pareti, passando per i sanitari, fino ai mobili bagno: progettare un bagno piccolo è un’operazione che deve coinvolgere tutti gli elementi presenti nella stanza. La prima regola è l’imperituro Less is Better.

Le Dimensioni dei Mobili Bagno
La collezione di mobili bagno su misura Aquna offre mobili dalle misure fisse che vanno dai cm 70 fino ai 170, estensibili o riducibili fino a 5 cm o 10 cm in più o in meno a seconda del modello.
Il “su misura” è molto utile in particolari occasioni, quando magari ci si vede costretti ad inserire il lavabo in una parete in cui ci siano ostacoli ad impedire il libero posizionamento del mobile. Come nel caso delle immagini qui sotto, in cui per ragioni architettoniche il bagno è inserito tra due pareti.
I Colori in un Bagno Piccolo
I mobili chiari sono l’ideale per non congestionare l’ambiente. Il bianco è un classico ma le tendenze 2013 suggeriscono la scelta di arredi colorati nei colori pastello o fluo. Ricordatevi – ormai sarete stanchi di sentirmelo dire – che il colore 2013 eletto da Pantone è il verde smeraldo.Uso di Specchi, trasparenze e superfici lucide
Gli specchi danno illusione di profondità all’ambiente e riflettono le fonti di luce artificiale e naturale. Per la doccia l’ideale è una porta trasparente che non crei un ostacolo visivo che darebbe l’impressione di una stanza ancora più piccola.Come Disporre i Mobili
Il pavimento deve essere libero. Per questo l’ideale è optare per sanitari e mobili bagno sospesi. Naturalmente se lo spazio a disposizione è davvero molto piccolo, no alla vasca, sì alla doccia!
Sfruttare lo spazio verticale significa disporre mobili o elementi aggiuntivi sulle pareti sopra i sanitari. Se siete proprio alle strette un’ulteriore idea per bagni piccoli piccoli è sfruttare lo spazio sopra la porta con mensole su cui potete disporre oggetti che non usate quotidianamente, detersivi e medicinali che volete stiano fuori dalla portata dei bimbi, i tappeti di ricambio o, a meno che non li cambiate tutti i giorni, gli accappatoi puliti.Piccoli lavori per Ristrutturare il Bagno
Se poi avete intenzione di ristrutturare il vostro bagno piccolo, una buona idea è sostituire la porta battente con una scorrevole a scomparsa. In questo modo potrete utilizzare tutto lo spazio a disposizione all’interno della stanza per collocare i mobili bagno ed altri elementi come più vi piace, sfruttando al 100% tutte le pareti.
Date Angolare non è un bagno su misura ma è un mobiletto angolare da bagno che soddisfa pienamente le necessità di chi ha davvero poco spazio a disposizione. Date misura soltanto 50 cm in larghezza, altezza e profondità.

Banconi Reception: quando la prima impressione conta

Dopo avervi parlato dei tavoli da riunione e di divani e poltrone da ufficio come di elementi fondamentali per trasmettere una buona prima impressione, non potevo esimermi dal parlarvi dei banconi da reception per ufficioelementi d’arredo presso cui avviene il primissimo contatto con i clienti.

Host Curvo è la classica soluzione modulare con piano scrivania incorporato, per chi ha la necessità di ospitare più persone contemporaneamente. Dal look formale ed essenziale, per grandi uffici aperti ad un vasto pubblico.

Host senza curve costituisce una soluzione più classica, dal design semplice. Si tratta infatti di un bancone reception che include piano scrivania, configurabile in varie versioni.

Certamente non dobbiamo dimenticare che non sempre si dispone dello spazio necessario a collocare questo tipo di soluzioni dalle dimensioni importanti.
In molti casi però basta optare per scrivanie e tavoli da ufficio che per design possono essere utilizzati come banconi reception.

Ricapitolando:

Il configuratore cucine: meet the Visual Planner

Grandi novità in Casa ArredaClick: c’è un nuovo modo per progettare la cucina.
Stavo cercando di creare la suspence, ma siamo talmente eccitati dal nostro nuovissimo Visual Planner Cucine che non posso fare a meno di presentarlo tra squilli di trombe.
Si tratta di una prima versione e ci stiamo ancora lavorando – siamo dei perfezionisti! -, ma una cosa è certa: il nostro configuratore cucine vi sarà di grande aiuto.
Non solo perché è semplice e intuitivo, ma anche perché è pensato per funzionare ovunque e su ogni supporto: per chi ha voglia di risparmiare tempo (e denaro) evitando di rimbalzare da un negozio affollato all’altro.

Progettare la cucina in autonomia
Cosa intendo dire? Avremmo potuto sviluppare una spettacolare App con proiezione olografica del progetto…adesso sto esagerando, ma quello che voglio dirvi è che il configuratore di ArredaClick funziona su pc, tablet, smartphone e su tutti i supporti touch screen, senza bisogno di registrarsi, scaricare App o software. Ogni momento è buono per sperimentare e progettare: potete farlo mentre siete in coda in posta, in metropolitana, in treno, mentre aspettate il bus…
Con il nostro Visual Planner potete progettare la tua cucina in autonomia, quando e come volete.

Come funziona il Visual Planner
Il configuratore cucine permette di selezionare e abbinare tra loro tutti i mobili cucina della collezione ArredaClick. Vediamo come funziona step by step.

1. Nella pagina Progetta la Tua Cucina cliccare sul banner Visual Planner a sinistra.

2. Tutti i mobili necessari a progettare la cucina sono divisi per categorie. Basta cliccare su ciascuna categoria per esplorare il “parco-cucine”. Cliccando su un elemento questo viene caricato automaticamente nel campo grigio, ora vuoto.

3. Si possono abbinare tutti gli elementi a terra e pensili, spostarli a piacimento con le freccette azzurre o eliminarli con le X rosse in alto.

4. Si visualizza la cucina dall’alto…

5. …ed infine si possono vedere quali sono gli elementi che servono per comporla.
Inoltre avrai sempre sott’occhio le dimensioni totali della cucina.

Se il Visual Planner è semplice da usare, acquistare una cucina diventa un vero gioco da ragazzi. Siete ancora qui? Correte immediatamente su ArredaClick a progettare la vostra cucina con il nostro Visual Planner!
Se poi siete indecisi sui colori…non c’è problema: abbiamo anche il configuratore colori e materiali. Per sperimentare con i colori, abbinare i materiali e scegliere la cucina che meglio si abbina alla vostra casa e alla vostra personalità. Tutto sempre da pc, tablet, smartphone o supporto touch-screen.
Do it yourself e basta con le code interminabili in negozio!

Tavoli da riunione per ufficio: il vostro nuovo biglietto da visita!

Torniamo a parlare di ufficio. Grandi e piccoli “team” hanno bisogno del giusto spazio per poter lavorare e riunirsi. Avete già indovinato a cosa sto alludendo? Proprio ai tavoli da riunione!
Oltre a permettere a tante persone di lavorare insieme, questi elementi fanno spesso da cornice alle aree ufficio in cui si accolgono clienti, fornitori e visitatori. Soprattutto in un ufficio open space, sempre più diffuso, i tavoli da riunione faranno parte della famosa e importantissima “prima impressione”: una sorta di biglietto da visita per l’azienda, oltre che un pezzo d’arredo fondamentale!
Ecco a voi qualche dritta in fatto di tavoli da riunione per ufficio.

1. Design. Chi meglio di Executive come primo rappresentate della categoria?

2. Funzionalità. L’elegante soluzione di Deck per l’alloggiamento dei cavi di alimentazione lo rende estremamente funzionale senza rinunciare ad un’estetica curata nel dettaglio.

3. Solidità. Non azzarderei a dire che un tavolo da riunione è per sempre (come i diamanti?) ma certamente deve garantire una certa durata nel tempo. Floor con il suo piano dallo spessore importante garantisce sicuramente grande resistenza.

4. Eleganza. Proprio quella che suggerisce il sottile piano di Layer, che si contrappone alla solidità delle sue gambe piene per un effetto complessivo estremamente piacevole.

5. Originalità. Sempre che lo stile generale del vostro ambiente di lavoro lo consenta.  Organic 009.01 non è originale solo nel nome!

Vi lasciamo, come di consueto, con una galleria di foto di tavoli da riunione per ufficio.

Tovaglie online su misura. Seconda parte.

Si fa tutto online: ci sono persino le tovaglie su misura online!
Questa è la seconda parte perché vi avevo già parlato di tovaglie qui, quando
La nuova collezione di biancheria di ArredaClick si apre alla sartoria e offre la possibilità di acquistare e personalizzare la propria tovaglia online. Semplice e rapido, come sempre: basta selezionare la forma e la dimensione del tavolo, il tessuto e il colore desiderati, il tipo di orlo e la caduta della tovaglia.
Nel primo articolo avete avuto un assaggio di quello che stava per arrivare, in questo secondo articolo vediamo invece alcune delle nostre tovaglie su misura personalizzabili esclusivamente online su ArredaClick.com

Vi presentiamo la collezione Buvette: tovaglie in lino, cotone Panama, lino no-stiro e fiandra, personalizzabili per lunghezza, larghezza e tipo di orlo, disponibili in oltre 50 colori. È più forte di me, devo dirlo: cosa volete di più?
Buvette rettangolare in lino color Fragola, perfetto per una cena informale in giardino o in terrazzo, con orlo cordonetto in contrasto color crema. Da abbinare a tovaglioli abbinati in tinta e ad una gigantesca torta con panna montata e fragole fresche. E ovviamente, champagne per tutti!
Il rosso, si sa, è perfetto anche per una tovaglia da cucina, in questo caso in Panama: 100% cotone 100% Rosso fuoco.
Per uno stile giovane ed informale e per chi quando guarda l’asse da stiro non può far altro che pensare ad una tavola da surf, a quanto sarebbe bello essere in spiaggia con i Beach Boys di sottofondo…la vostra tovaglia ideale è una tovaglia in lino no-stiro. Lo stile shabby finto-trascurato va per la maggiore quest’anno, spiegatelo a vostra mamma.
Se stirare è uno dei vostri sport preferiti e non potete rinunciare alla biancheria classica, la collezione di tovaglie Buvette è disponibile anche in fiandra con decorazione floreale. La gamma di colori della fiandra si concentra su tinte classiche come il bianco, l’avorio, il crema e il bordeaux.

Una casa in bianco e nero

Una casa in bianco e nero: abbinamento moderno, sempre attuale, elegante e versatile. Il binomio bianco e nero può essere applicato a qualsiasi stile d’arredamento, ai mobili, alle pareti, agli accessori e ai complementi.
Proprio come nello splendido film “Pleasantville” ci tuffiamo in una casa con camera da letto in bianco e nero, salotto in bianco e nero, bagni bianco e nero, cucina bianca e nera…

La casa in bianco e nero comincia dal salotto: divano di design total white Glide, con cuscini neri e arazzo optical.

E se il binomio bianco e nero vi fa subito pensare ai fumetti old style, la poltrona bergère Happyhour di Modà è quello che fa per voi.

Per il soggiorno una parete attrezzata con scrittoio integrato. Mobili bianco lucido abbinati a scrittoio a parete Plan in rovere moro.

Cucine in bianco e nero: eleganza contemporanea con un tocco tradizionale per Arianna. In realtà questa cucina è una “finta bianca” visto che le ante sono realizzate in finitura legno tranché rovere segato bianco. Da notare i tocchi di verde smeraldo.

In sala da pranzo si può giocare con vari elementi, a partire dal tavolo a cui possiamo abbinare sedie in contrasto o in tinta.
Slim è un moderno tavolo dalle linee essenziali, a cui vediamo abbinate sedie nere modello Delfy. Tutto di Ciacci Kreaty.Se vogliamo giocare con un abbinamento optical, le sedie Minima sono perfette: design anni ’60 come è giusto che sia quando si parla di optical black and white.

I bagni in bianco e nero sono un classico. Dixi Aquna 48 non è un mobile bagno classico, è anzi modernissimo ed abbina con estrema classe il bianco e il nero.

Per la camera da letto e la cameretta c’è l’imbarazzo della scelta.Letto con testiera imbottita Mail.
Letto singolo per una cameretta in bianco e nero Maverick.
Armadio bianco Avenue a cui accostare un tappeto bicolore. Da notare: poltrona di design Eames in versione bianca.

Tra i complementi d’arredo la scelta è ovviamente vastissima. Io ho scelto il tappeto Snow, con pon pon bianchi su sfondo nero, e la coppia di appendiabiti di design Tree. Tutto naturalmente in bianco e nero.